Il tanto atteso confronto tra Koeman e il presidente Laporta non ha avuto l’esito che le due parti si aspettavano e anzi, non ha fatto altro che alimentare la tensione in casa Barcellona.

Secondo i media spagnoli, il neo-presidente avrebbe chiesto al tecnico olandese, il quale ha un altro anno di contratto, di attendere le prossime due settimane per sapere se sarà riconfermato o meno sulla panchina del Barça. 15 giorni per cercare un sostituto e in caso di risconti negativi confermare l’attuale tecnico.

Una richiesta offensiva per Koeman che, tramite l’agenzia che gli cura gli interessi, la Wasserman Netherlands, ha sfogato tutto il suo malessere nei confronti del numero uno blaugrana su Twitter: “Immaginate: ‘Ti voglio sposare, ma ho dubbi. Dammi altre due settimane per trovare un partner migliore… E se non trovo quello giusto, allora ci sposeremo“.

Una reazione comprensibile per un tecnico che, nonostante i tanti problemi di questa stagione, è riuscito comunque ad alzare un trofeo. Il tweet dell’agenzia è stato cancellato poche ore dopo, ma ciò nonostante sembra che la rottura sia diventata insanabile.

L’INDISCREZIONE

Un confronto acceso tra le parti che ha portato l’ex ct della nazionale oranje ad avere anche problemi di salute. Infatti, secondo quanto riportato dallo stesso Laporta nella conferenza stampa di oggi, Koeman sarebbe stato ricoverato in ospedale per accertamenti in seguito ad un infarto avuto circa un anno fa.

Ronald ha un contratto e questo gli dà la tranquillità di non dover subire una decisione precipitosa. Abbiamo parlato con lui con calma. Ha avuto un problema che lo ha portato in ospedale, ma si sottopone regolarmente ad alcuni esami perché un anno fa ha avuto un infarto. Gli ho detto di calmarsi. Ci siederemo con lui la prossima settimana e decideremo dopo aver fatto il quadro generale” ha dichiarato il presidente del club catalano.

Parole che, però, non fanno altro che alimentare il clima non certo disteso al Camp Nou. Chi siederà sulla panchina del Barcellona la prossima stagione non si sa ancora ma sembra ormai certo che non sarà Ronald Koeman.