L’emergenza dovuta al Coronavirus sta avendo serie ripercussioni anche nel mondo del calcio: sebbene non si sappia se e quando potranno riprendere i campionati, la FIFA sta studiando delle misure da adottare per limitare quantomeno i danni.

Ad oggi, il 30 giugno coincide con la fine del rapporto tra molti tesserati e le rispettive società: questo significa che tutti i giocatori in scadenza di contratto (o di prestito) dovranno lasciare gli attuali club.

Secondo quanto riportato dal Times, la FIFA, essendo la pandemia una “causa maggiore” che impedisce l’adempimento dei contratti, starebbe studiando misure per prolungare i contratti dei calciatori e degli staff oltre il 30 giugno, fino all’effettivo termine della stagione.

Alla oggi nessuna decisione definitiva è stata ancora presa: queste possibili misure verranno discusse da un gruppo di lavoro all’interno della stessa FIFA.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @FIFAcom).