Connect with us

Generico

La Top 10 dei velocisti

Pubblicato

:

“Da quando ho imparato a camminare mi piace correre”

Scrisse un tempo Nietzsche.

“Da quando ho imparato a correre, non mi accontento più di camminare” direbbero oggi molti calciatori.

La velocità, una caratteristica sempre più ricercata in attaccanti e terzini. Un lusso se trovata anche in centrali di centrocampo e di difesa.

Di calciatori rapidi ne esistono molti. Ogni campionato ha i suoi velocisti. Ma quale potrebbe essere un’ideale formazione dei 10 giocatori più veloci dei migliori cinque campionati europei?

Focalizzandosi su Serie A, Ligue 1, Premier League, Bundesgliga e Liga, ecco un 3-4-3 che potrebbe non sfigurare su una pista d’atletica, magari in una sfida diretta con Bolt sul suo terreno, ora che l’esperienza calcistica del giamaicano sembra già arrivata ai titoli di coda.

DIFESA

Si parte da un trio di difesa tutto internazionale. Ci sono uno spagnolo, un greco e un inglese. Non è l’inizio di una barzelletta, è la possibile retroguardia più veloce d’Europa.

La fascia sinistra è tutta per Jordi Alba. Ventinovenne instancabile che con il Barcellona negli ultimi sei anni ha vinto tutto. Dal compianto Vilanova al Tata Martino, da Luis Enrique a Valverde, una costante del Barça recente è stato il dominio di Jordi Alba nel ruolo di terzino sinistro. Troppo veloce per gli avversari, freccia preziosa per gli allenatori Blaugrana. Jordi Alba è il prototipo del velocista di difesa, uomo capace di sprintare infinite volte sulla fascia nel corso di una partita per fornire continui assist alle punte senza mai far mancare il suo apporto in difesa.

Konstantinos Manolas, il padrone del centro della retroguardia. I tredici milioni spesi dalla Roma quattro anni fa per strapparlo all’Olympiacos hanno permesso ai Giallorossi di portare nella capitale uno dei difensori più veloci del pianeta. Stopper, libero, abile nell’anticipo ma soprattutto nel recupero. La velocità per il greco è una dote di natura, allenata nel tempo, migliorata negli anni, messa in mostra ogni domenica sui campi della Serie A. Quando lo affrontano gli attaccanti sono certi di una cosa, da Kostas non si può sfuggire, in velocità è quasi impossibile superarlo.

A completare la difesa è infine un terzino della Premier League. Si tratta di Kyle Walker. Si potrebbe scegliere al suo posto lo spagnolo di casa Arsenal Hector Bellerin ma nonostante i suoi cinque anni in più sulla carta d’identità, Walker non sfigura al confronto con l’ex Blaugrana. Giusto dunque eleggere l’inglese come il terzino destro più veloce, per la gioia di Pep Guardiola. Il catalano lo ha voluto nell’estate del 2017. L’ex Tottenham si è trasferito subito al Manchester City e ha ottenuto in un colpo solo Premier League, Coppa di Lega e Community Shield.

CENTROCAMPO

Due esterni e due centrali, questi i giocatori che compongono il centrocampo. Domina la Bundesliga, con due rappresentanti su quattro, seguono ancora Premier League e Liga, con un giocatore a testa.

Le chiavi della mediana sono affidate a N’Golo Kante. Dallo storico titolo con il Leicester di Ranieri al nuovo Chelsea di Sarri, il francese negli ultimi due anni si è affermato come uno dei migliori centrali di centrocampo del pianeta. Merito della sua intelligenza tattica e delle sue caratteristiche fisiche, poco appariscenti ma fondamentali. Non è alto, non è muscoloso. Le sue doti sono la corsa e la velocità. Instancabile recuperatore di palloni, rapido a ricoprire le ripartenze avversarie. Kante in un centrocampo di velocisti non può mancare ed e per questo che il cuore di questa formazione è rappresentato da questo Campione del Mondo.

Al suo fianco Leon Goretzka, giovane promessa del calcio tedesco. Con lo Schalke di Domenico Tedesco ha mostrato di poter essere già un giocatore importante in una grande squadra, con il Bayern Monaco di Kovac è pronto a dimostrare di poter mantenere le promesse. 23 anni sulla carta d’identità, destro come piede preferito. Gortezka in Bundesliga ha mostrato una grande velocità sia in campo che nella crescita, sicuro di poter diventare uno dei pilastri della prossima Mannschaft.

Da un Leon a un altro, l’esterno di sinistra è occupato da Bailey. Il giovane giamaicano del Bayer Leverkusen è uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico mondiale, come dimostra l’interessamento estivo di molte squadre europee. Monchi avrebbe voluto portarlo alla Roma, le Aspirine non se la sono sentita di perdere il loro miglior talento. Esterno di centrocampo o ala d’attacco. Per Bailey la posizione in campo non rappresenta un problema. Merito soprattutto della sua velocità, quasi sempre impareggiabile dagli avversari. Dalla Giamaica all’Austria, passando per Slovacchia, Belgio e Germania. Leon è abituato a correre e con i suoi 21 anni è pronto a farlo ancora a lungo.

Gelson Martins l’esterno di destra. Anche lui può giocare da ala, come fatto in passato allo Sporting Lisbona, ma la sua grande rapidità e la tecnica palla al piede gli consentono di poter essere un esterno di centrocampo di buon valore. Quando l’Atletico Madrid a luglio ha intravisto la possibilità di strapparlo a parametro zero ai portoghesi, il Cholo Simeone non ci ha pensato due volte. Il lusitano, di origini capo verdiane, in questi mesi si sta ambientando nella Liga spagnola, deciso a mostrare anche lì di poter essere una freccia affilata nell’arco del tecnico argentino.

ATTACCO

E ora è tempo di passare all’attacco. A completare questa Top 10 sono quelli che potrebbero essere identificati come i tre attaccanti più veloci del pianeta.

A sinistra il nome può essere solo uno: Leroy Sané. Il tedesco è la giovane ala d’attacco più rapida dei migliori cinque campionati europei. Ancora un giocatore del Manchester City dunque, un altro eletto di Pep Guardiola. Dal suo arrivo in Premier League nell’agosto del 2016, oltremanica Sané sta mostrando di che pasta è fatto, grazie soprattutto alla sua grande velocità. Preziosa arma alla quale i Cityzens ricorrono soprattutto nei finali delle partite.

Sulla fascia opposta, il regno è invece quello di Gareth Bale. Ventinove anni e non sentirli, merito di un fisico scultoreo e di una rapidità di movimenti fuori dal comune. Chi non ricorda la corsa da centometrista con la quale pochi anni fa irrise i difensori del Barcellona in una finale di Coppa del Re, portando il titolo al Real Madrid? Bale non è solo tiri potenti e grandi gesti tecnici, vedasi la rovesciata nell’ultima finale di Champions League. Bale è soprattutto strappi e corse improvvise. Doti incontrastabili per la maggior parte dei difensori.

Lo scettro del più veloce spetta però a…Kylian Mbappe. L’attaccante del Paris Saint-Germain è stato spesso paragonato al Fenomeno Ronaldo per la sua velocità palla al piede e per la rapidità nelle ripartenze. È senza ombra di dubbio il giocatore più veloce di questa formazione, il più pericoloso per chi decide di sfidarlo in uno sprint a tutto campo. Rapido sia a pensare che a eseguire. A diciannove anni il francese è solo al principio della sua corsa verso l’Olimpo, anche se un Mondiale, due Ligue 1, svariate coppe di Francia e il Pallone d’Oro di il miglior giovane dell’ultima annata (premio Kopa) sono la dimostrazione di quanto l’ex Monaco ami bruciare le tappe con una velocità disarmante.

Ecco la Top 10 dei velocisti dei cinque migliori campionati europei.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

L’Italia scopre Buchanan: tre italiane si fanno sotto

Pubblicato

:

Una delle nazionali che maggiormente si è guadagnata la simpatia e gli apprezzamenti di tifosi e addetti ai lavori nel corso di Qatar 2022 è stata senza dubbio quella del Canada; nonostante gli zero punti conquistati dai nordamericani nel girone possano far pensare il contrario, Davies e soci hanno infatti messo in mostra un calcio audace e propositivo, peccando probabilmente di ingenuità contro squadre ben più esperte ed attrezzate come Croazia Belgio, che al Mondiale precedente avevano addirittura raggiunto il podio finale.

Tuttavia, come di consueto, la rassegna iridata è stata un’ottima occasione per diversi talenti in rampa di lancio di mettersi in mostra; tra di essi spicca il nome di Tajon Buchanan, ala classe ’99 attualmente in forza al Club Brugge, che in Qatar ha impressionato per la sua facilità nel saltare l’uomo e per la sensibilità del suo piede destro. Tali doti non sono sfuggite solo alla dirigenza del Napoli, al cui interessamento si era già accennato nei giorni scorsi, ma neanche a quelle di Milan e Juventus, che secondo alcune indiscrezioni provenienti dal Belgio avrebbero deciso di iniziare a monitorare il 23enne canadese.

Continua a leggere

Flash News

Il Barcellona è pronto a farsi avanti per Martinelli dell’Arsenal

Pubblicato

:

Il Barcellona sta preparando il colpo di gennaio per assicurare a Xavi un nuovo innesto in zona offensiva.

Il nome è quello di Gabriel Martinelli, attualmente in forza all’Arsenal. Il giovane talento brasiliano sta partecipando al mondiale in Qatar con la nazionale verdeoro e si sta mostrando una valida alternativa la davanti nonostante gli svariati fuoriclasse che ha il Brasile in attacco.

Per il classe 2001 questo è l’anno dell’esplosione definitiva, al momento in Premier League ha già collezionato 5 gol e 2 assist in 14 partite, ovvero la sua squadra parte 1-0 una partita su due.

Potrebbe quindi essere il profilo giusto per il Barcellona attualmente primo in classifica e con un’Europa League da vincere a tutti i costi.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Inzaghi esalta il Frosinone: “Per batterlo servirà la miglior Reggina”

Pubblicato

:

Brescia Lopez

Scontro ad alta quota in Serie B, dove si affrontano Reggina e Frosinone. Nella conferenza della vigilia Filippo Inzaghi, tecnico dei calabresi, ha presentato così la sfida contro la capolista:

“A inizio ho sempre detto che Genoa, Cagliari e Parma hanno squadre superiori rispetto alle altre, ma non scopriamo il Frosinone. Noi siamo un po’ il Frosinone dello scorso anno. Hanno azzerato, hanno lottato e così si ritrovano ai vertici”.

Entrando nei particolari del match:

” A loro piace comandare la partita, esattamente come noi, credo che sarà una bella partita. Non mi preoccupo degli avversari, penso alla grande occasione che abbiamo davanti al nostro pubblico. Per vincere servirà la miglior Reggina“.

Ha poi parlato anche del possibile 11 titolare:

” Ci attendono due gare ravvicinate, 4-5 giocatori tra domani e il fine settimana li cambierò, ma ho ancora questa notte per pensarci. Menez? Ha lavorato bene e si merita quello che ha. Ho un gruppo fantastico, mi si spezza il cuore a lasciare qualcuno fuori“. Infine un’ultima battuta anche sulla classifica: “Si sta chiudendo il girone di andata e, nonostante qualche battuta d’arresto non mi sono mai scoraggiato. Servono solo stimoli ulteriori per mantenere la classifica che, se abbiamo, è perché ce la siamo meritata”.

Continua a leggere

Generico

Salernitana, Iervolino a sorpresa: “Saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato”

Pubblicato

:

Salernitana

Ospite della trasmissione Si gonfia la rete su Radio CRC, è intervenuto il presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Il patron dei campani, tra le varie domande, riportate da SalernoSport24, ha espresso il proprio parere sul cammino della squadra e sul campionato di Serie A.

Sulla Salernitana

“Non vorrei essere troppo mieloso, ma penso che il nostro campionato sia straordinario, ricordo che quando ero piccolo vi era un grande dislivello mentre oggi anche le squadre meno facoltose si scontrano a viso aperto con le prime della classe. Dobbiamo continuare su questa strada, cercando di ottenere punti anche con le big”.

Sul campionato

“Penso che non si debba perdere la concentrazione e l’impegno, e al riguardo la sosta sicuramente non avrà tale effetto. Le squadre che hanno fatto bene continueranno a fare bene. Noi saremmo contenti come Salernitana, di avviare il progetto della città della Sport a Salerno. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria cittadella dello sport salernitano. Non ci cambierebbe l’entusiasmo, arrivare decimi o dodicesimi, ci importa fare bel gioco e saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969