E’ finita, l’Atletico Madrid vince per l’undicesima volta nella loro storia il campionato spagnolo. Nonostante la vittoria per 2-1 al Valdebebas da parte del Real Madrid, la squadra del Cholo Simeone, pur soffrendo, riesce ad aggiudicarsi la Liga. Per la squadra di Ronaldo il Fenomeno invece è retrocessione. Troppo pochi i 31 pt fatti da parte dei biancoviola per provare a salvarsi.

PRIMO TEMPO DA BRIVIDO PER I BIANCOROSSI

Sicuramente non è stato il primo tempo voluto da mister Simeone ma cerchiamo di ripercorrerlo. La prima vera azione arriva al 16′ con il vantaggio clamoroso da parte del Real Valladolid: Marcos André, vedendo l’Atletico di Madrid scoperto dopo un angolo a favore, spedisce in porta Plano che va a tu per tu con Oblak e con freddezza segna l’1-o per i suoi. Al 27′ rischiano l’autogol i padroni di casa, Trippier mette la palla in mezzo, El Yamiq colpisce male di testa, spedendo il pallone sull’esterno della rete. Cinque minuti dopo vicinissimi al pareggio gli ospiti con Saul che calcia a giro ma è bravo stavolta El Yamiq a deviare quanto basta. Al 33′ ancora la squadra del Cholo con Felipe che di testa colpisce di poco alto. Finisce così il primo tempo con i colchoneros che devono provare a ribaltare lo svantaggio anche se da Madrid arrivano buone notizie: il R.Madrid sta perdendo.

I COLCHONEROS LA RIBALTANO E VINCONO

L’Atletico attacca e a 5 minuti dal calcio di inizio sfiora il gol con il colpo di testa di Gimenez che termina di poco a lato. Al 58′ ecco il pareggio biancorosso con un gol magistrale di Angel Correa che scarta due avversari e di punta la mette nell’angolino. Tre minuti dopo prova a reagire il R.Valladolid  con Olaza che tira dalla distanza, Oblak repsinge e Weissman di testa da pochi passi spedisce alto. Al 67′ suicidio dei padroni di casa con Sergi Guardiola che inspiegabilmente regala il pallone a Luis Suarez che non sbaglia e insacca. Dopo nove minuti riappaiono i biancoviola con Olaza che riceve ma da posizione defilata calcia alto. Due minuti dopo, occasione per l’ 1-3 dei madrileni con Carrasco che sciupa una chance in contropiede. Al 90′, Sergi Guardiola, che si deve far perdonare, sbaglia ancora sparando alto da ottima posizione. Manca un minuto alla fine e da Madrid arriva la notizia che i galacticos sono passati in vantaggio, ultimi secondi di sofferenza per i ragazzi di Simeone. Triplice fischio e I colchoneros sono campioni di Spagna!

Atletico Madrid

fonte immagine: profilo Instagram Suarez

CONCLUSIONI FINALI

La squadra di Simeone supera per 1-2 in rimonta i biancoviola e si aggiudica la Liga con 86 punti, a sette anni dall’ultima volta. Il Valladolid pur avendo fatto sudare i madrileni, retrocede nella Serie B spagnola, terminando il campionato al 19esimo posto.

(fonte immagine in evidenza: Eurosport.it)