Connect with us

Flash News

Boom abbonamenti in casa Lazio: numeri da record per i biancocelesti!

Pubblicato

:

Dove vedere Midtjylland-Lazio in tv e streaming

Nonostante il passo falso commesso in casa del Midtjylland, la Lazio non si è persa d’animo e ha risposto con un sonoro 0 a 4 in trasferta ai danni della Cremonese. Anche i tifosi stanno dimostrando pieno supporto al progetto del club capitolino, e le parole pronunciate da Marco Canigiani ne sono una dimostrazione.

LAZIO-ABBONAMENTI: LE PAROLE DI CANIGIANI

Il responsabile del marketing della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Lazio Style Radio, poi riportate anche sul sito ufficiale della società. Canigiani ha trattato il tema degli abbonamenti allo stadio Olimpico, che hanno raggiunto la quota 26 mila: “Abbiamo superato la soglia dei 26 mila abbonamenti, un dato che mancava da tempo. Tutto il settore della Curva Nord è esaurito, sono rimasti solamente 34 posti liberi. Ricordo inoltre che ci sarà tempo fino alle 12:00 di domani per abbonarsi. Non era scontato ottenere questo risultato, sicuramente ha influito anche la campagna acquisti estiva e gli stadi riaperti al 100% della capienza dopo la pandemia.”

E ancora: “Stiamo poi studiando altre iniziative per avere ancora più tifosi allo stadio, tra queste posso già dire che la Curva Maestrelli verrà aperta per la partita contro lo Spezia. In generale notiamo tanto fermento, testimoniato anche dalle numerose richieste da parte dei nostri tifosi per ogni trasferta. Adesso non vogliamo fermarci.

Così conclude Canigiani: “Tanti bambini allo stadio? Ricordo il progetto che la Lazio porta avanti da 15 anni con la tariffa ridotta Aquilotto: i bambini sono i tifosi del futuro e meritano ogni tipo di iniziativa che possa incentivare la loro presenza”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Stankovic suona la carica “La Samp è un successo”

Pubblicato

:

Dejan Stankovic ha rilasciato le prime dichiarazioni da allenatore della Sampdoria a Primo Canale, in un colloquio avuto con il presidente Marco Lanna:

“Mi ricordo la storia della grande Sampdoria e avrei voluto essere in campo a Sofia nella semifinale di Champions ma ero troppo piccolo. Per me l’approdo alla Samp è un grande successo e la situazione non mi spaventa. Mi basta la storia del club e sono contento dei giocatori a disposizione.”

Il futuro tecnico serbo blucerchiato ha già suonato la carica a tutto l’ambiente ed è atteso già nella giornata di oggi a Bogliasco.

Continua a leggere

Champions League

Ajax, sgarbo al Napoli: rifiutato lo scambio maglie

Pubblicato

:

Napoli

Nella serata di ieri, dopo l’1-6 rifilato dal Napoli, l’aria che si respirava nella Johann Cruijff Arena era particolarmente pesante sullo sponda Ajax.  Dopo essere stati umiliati in campo, la compagine biancorossa si è ritirata negli spogliatoi per rendersi poi protagonista di un gesto poco sportivo.

Come riporta CalcioNapoli24, nel post-partita infatti, un membro dello staff del club partenopeo aveva chiesto di scambiare quattro maglie del Napoli con altrettante dell’Ajax. Per tutta risposta, i padroni di casa, dopo un consulto nello spogliatoio, hanno rispedito le maglie al mittente tramite un dipendente, rifiutando così categoricamente lo scambio. A quel punto, il magazziniere del club azzurro ha fatto ritorno nel proprio spogliatoio. Tra la sconcerto generale dei giocatori, ha riconsegnato le maglie ai legittimi proprietari; non sono stati resi noti i calciatori che hanno subito il rifiuto.

Un gesto sicuramente poco sportivo, ingiustificato nonostante la pesante sconfitta rimediata una manciata di minuti prima.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Bernardeschi da sogno a Toronto, ma in Serie A…

Pubblicato

:

Bernardeschi

L’approdo di Federico Bernardeschi in MLS al Toronto Fc aveva destato scalpore nel mondo calcio italiano.

L’ex Juve era in cerca di nuovi stimoli e di una nuova esperienza lontano dalla Serie A, ma nessuno si aspettava una prima parte di campionato quasi fiabesca, da sogno. Otto gol in 12 partite ufficiali, altrettante le sue esultanze a fine partita, riprese dal club e pubblicate poi sui canali social, per la gioia dei tifosi canadesi e non solo.

Federico si sta godendo al massimo questa esperienza, in campo e fuori. La sua è stata una scelta di vita a tutti gli effetti, ha voluto staccare da un calcio estremamente competitivo che aveva prosciugato le sue energie mentali. Prima di giungere nel freddo Canada, l’esterno di Carrara aveva ricevuto buone offerte da due squadre di Serie A. C’era il Napoli di Luciano Spalletti in pole, ma ci ha provato anche l’Atalanta del Gasp.

La trattativa con il presidente De Laurentiis era ormai pubblica dopo che il numero uno azzurro, a giugno, ha dichiarato di voler portare Bernardeschi a Napoli. Il contratto con la Juventus non sarebbe stato rinnovato per scelta societaria.

La stessa situazione accadde parallelamente in quel di Bergamo, dove Gian Piero Gasperini chiamò il classe ’94 cercando di convincerlo ad indossare la maglia nerazzurra. L’Atalanta era alla ricerca di un rinforzo sulle fasce e l’allenatore pensava proprio all’ex Fiorentina, ma niente da fare.

“It’s amazing, c’mon Tfc!” è diventato ormai un mantra a tutti gli effetti che ha mandato in paradiso i tifosi, frutto di un’esperienza nuova che per Bernardeschi è ancora tutta da vivere.

 

Continua a leggere

Flash News

Udinese, senti Udogie: “Non ci poniamo limiti, la società è ambiziosa”

Pubblicato

:

Masina

L’Udinese continua a volare in classifica, e dopo la vittoria in rimonta contro il Verona è ad un solo punto dalla prima posizione in classifica. Uno dei migliori giocatori di questo avvio di campionato, sull’onda lunga della scorsa stagione è senza dubbio Destiny Udogie. Il nazionale azzurro passato in estate al Tottenham ma rimasto in prestito in Friuli ha già messo a segno due reti e offerto prestazioni di alto livello come tutta l’Udinese, e in un’intervista alla Repubblica parla del momento magico che stanno vivendo i bianconeri. Ecco le parole di Udogie.

Noi siamo uniti, stiamo bene insieme, ci completiamo a vicenda. Siamo una squadra, la società è organizzata, ambiziosa e punta sui giovani. I dirigenti mi hanno detto che mi seguivano da quando avevo 15 anni. La stagione però è ancora lunga, abbiamo fame, non ci poniamo limiti. Pensiamo a una gara alla volta“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969