Connect with us

Flash News

Lotito: “Ci vuole tempo per lo stadio Flaminio”

Pubblicato

:

Lazio

Il futuro dello stadio Flaminio, possibile nuova dimora della Lazio, è in bilico.

Il tempo inizia a stringere e i dialoghi con il comune sono segnati da una distanza molto ampia. C’è stato uno scambio di battute tra Lotito e l’assessore allo Sport Alessandro Onorato andato in scena durante la celebrazione de 100 anni dalla nascita di Tommaso Maestrelli, allenatore dello scudetto laziale del 1974.

Onorato apre mettendo fretta:

«O si apre una conferenza dei servizi a strettissimo giro o, nell’interesse pubblico, dobbiamo fare qualcosa»,

Lotito replica:

«Non potete recuperare 20 anni di inerzia dando scadenze con la clessidra»

Il Campidoglio vuole che Lotito presenti un piano per lo stadio, mentre il presidente non è convinto di questo. Onorato afferma:

«Le criticità sul Flaminio ci sono, ma devono essere affrontate lì. Non è una sfida, ma è un impegno verso la città: il Flaminio in queste condizioni è una vergogna per tutti».

Lotito ha poi ribattuto:

«Non vado a una conferenza dei servizi al buio, andrò quando già saprò il risultato. Se poi mi bocciano il progetto, che faccio? E, se invece poi la aprono altri la conferenza prima di noi, allora significa che la giunta non è interessata al progetto della Lazio. Io ci tengo tanto al fatto che la Lazio giochi al Flaminio, l’ho proposta io come idea. Prenderlo non è un problema, lo è invece realizzare quello che abbiamo in testa. Che ci facciamo con uno stadio da 12 mila spettatori?»

Sul tema, sempre a La Repubblica, è intervenuto ancora Onorato che ha chiarito meglio la posizione del Comune:

«Con il sindaco Roberto Gualtieri l’abbiamo detto chiaramente. La Lazio ha la possibilità di presentare una proposta concreta sul Flaminio. La stiamo aspettando. Per noi Lotito rappresenta la Lazio e milioni di tifosi bincoazzurri».

Sul numero di posti nell’impianto, ha aggiunto:

«Quando si parla di 13 mila posti, si fa riferimento alla capienza a seguito di un nuovo piano per mettere in sicurezza sulla struttura attuale, evidentemente obsoleta. Serve un progetto concreto per aprire un sano dialogo con le Soprintendenze che sono pronte a superare l’attuale situazione di degrado. Ma, senza un’idea, un progetto o un master plan è impossibile anche parlarne».

Sui tempi dell’amministrazione per chiudere la partita, Onorato conclude:

«Vogliamo mettere la Lazio nelle condizioni di presentare una proposta, ma non possiamo fare gli errori di chi ci ha preceduto. Noi stiamo aspettando il progetto di Lotito, ma se nel frattempo qualcun altro presentasse una proposta sarebbe nostro dovere, come prevede la legge, valutarla».

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Acerbi crede nello scudetto, le sue parole sulla sfida con il Napoli

Pubblicato

:

Acerbi

Francesco Acerbi ha ripercorso la prima parte di stagione in nerazzurro e parlato del futuro dell’Inter, durante un’intervista al Corriere dello Sport. Molti i temi trattati, ma il difensore si è concentrato soprattutto sulla corsa scudetto e la sfida col Napoli.

L’INTERVISTA

Interrogato se sia possibile la vittoria dello scudetto, Acerbi risponde: “Certo, se vinciamo contro il Napoli” e poi aggiunge “È  una partita da dentro o fuori. Ci giochiamo tutto a gennaio, perché, a differenza della prima parte di campionato, non ci sarà più tempo per recuperare e non potremo più sbagliare. Il Napoli, finora, ha fatto cose impensabili. Dopo la sosta, però, le cose possono cambiare. E lo dico per esperienza personale, basti pensare alla Lazio pre e post Covid”.

Sul cosa ci sia da sistemare per puntare allo scudetto, Acerbi ha le idee chiare: “La situazione non è mai stata così complicata. Andando avanti, peraltro, siamo arrivati agli ottavi di Champions e abbiamo fatto ottime cose pure in campionato. Certo sono stati persi punti che, negli anni scorsi, l’Inter non avrebbe lasciato per strada. E forse abbiamo perso qualche scontro diretto di troppo”.

Acerbi ha inoltre ripercorso il suo inserimento nella squadra nerazzurra e l’arrivo a Milano: “Confesso di aver pensato di non venire più. Lo avevo detto anche ad Inzaghi. Non mi è piaciuto avere il dito puntato, con l’idea che avessi aiutato il Milan a vincere lo scudetto. Sarei molto contento se l’Inter mi riscattasse, ma non avrei rimpianti in caso contrario”.

 

Continua a leggere

Calciomercato

La Lazio cerca un vice Immobile, piace Cheddira per gennaio

Pubblicato

:

Cheddira

La Lazio è da tempo alla ricerca di un calciatore che possa far rifiatare Ciro Immobile, il nome che spunta fuori è quello di Walid Cheddira: attaccante del Bari attualmente in Qatar. L’attaccante marocchino è rapidamente passato dalla serie C a un quarto di finale della coppa del mondo.

LA TRATTATIVA

Il Bari ha già fatto sapere che non intende cedere il proprio asso a gennaio, vuole sfruttare al massimo il potenziale offensivo di Cheddira per raggiungere il traguardo promozione. Secondo Calciomercato.com, però, ci sarà un tentativo da parte della Lazio già in questo gennaio, visti anche gli acciacchi di cui comincia a soffrire Ciro Immobile a 32 anni.

Al momento la Lazio attende e Cheddira si gode il suo momento d’oro, ieri durante la sfida con la Spagna, l’attaccante del Bari ha giocato entrambi i tempi supplementari e ora nel mirino ci sono le semifinali.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Cristiano Ronaldo aspetta l’Europa, vuole ancora giocare la Champions

Pubblicato

:

Portogallo

Cristiano Ronaldo è in attesa di scoprire cosa gli riserverà il futuro. Secondo Nicolò Schira, prima di accettare la ricca offerta dell’Al Nassr, CR7 preferisce aspettare un’offerta da parte dei club europei che giocano la Champions League.

Proprio per accontentare le richieste del suo cliente, Jorge Mendes, è al lavoro per trovare una sistemazione europea all’ormai ex giocare del Manchester United. Mentre il suo agente cerca soluzioni per il suo futuro, Cristiano Ronaldo rimane in Qatar con il suo Portogallo. Ieri sera, dopo la vittoria della sua Nazionale contro la Svizzera, uscendo dallo stadio si è esposto sul suo futuro con poche parole ma efficaci: “Accordo con l’Al Nassr? No, non è vero“, queste le dichiarazioni riportate da Record. CR7 sta aspettando l’Europa.

Continua a leggere

Flash News

Spalletti: “Per noi sarà un vantaggio lavorare durante la sosta”

Pubblicato

:

Napoli

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli durante un’intervista rilasciata alla stampa turca dal ritiro di Antalya, ha parlato della sosta che sta coinvolgendo anche il campionato di Serie A: “In momenti come questi, squadre come la nostra hanno l’opportunità di lavorare in modo più dettagliato. Non puoi andare sempre forte per tutto il tempo. La pausa offrirà l’opportunità di lavorare sui dettagli. Siamo molto contenti della forma che abbiamo raggiunto. Sarà un grande vantaggio per una squadra come la nostra poter lavorare e mantenere le nostre prestazioni in questo periodo. Abbiamo iniziato molto bene la stagione. è stato un vantaggio aver iniziato bene, abbiamo in squadra calciatori giovani molto forti. Abbiamo grande qualità ma abbiamo anche dei punti deboli.

Quindi mi congratulo con i miei giocatori per l’ottimo inizio. Faremo del nostro meglio per continuare così“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969