Connect with us

Calcio Internazionale

Lazio, non succedeva dal 2000: ”Abbiamo fatto 15 passi indietro”

Pubblicato

:

Sarri

Per l’ennesima volta, la Lazio di Sarri non riesce a vincere la terza partita consecutiva. La sconfitta in casa del Midtjylland per 5-1, ha interrotto la striscia positiva dei biancocelesti. Ma la cosa che più preoccupa non sono i punti. “Abbiamo fatto 15 passi indietro”, il commento di Immobile, che dopo la partita ha portato la squadra sotto il settore ospiti.

Nel momento in cui i biancocelesti potevano allungare e trovare continuità, ecco il crollo inaspettato. Un classico della scorsa stagione. Era dal 2000, contro il Valencia, che la Lazio non subiva 5 gol in Europa. Sarri aveva chiesto umiltà e personalità, la Lazio non ha avuto nessuna delle due e c’è stata una catastrofe.

Non c’è tempo di rimuginare sulla sconfitta in vista della partita delle 15 di Domenica contro la Cremonese. Servirà una scossa da parte degli uomini di Sarri per rimettersi sulla giusta via.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Il Toro ritrovato: Lautaro torna al gol con la sua Argentina

Pubblicato

:

Bergomi

Dopo un mese a secco, Lautaro Martinez è finalmente tornato al gol. L’attaccante dell’Inter ha aperto le marcature nel match amichevole, terminato poi 3-0, tra la “sua” Argentina e l’Honduras.

Il Toro conferma cosi il trend più che positivo in maglia albiceleste. In 39 presenze è andato in rete ben 21 volte. Una media di più di un gol ogni due partite. Numeri da protagonista assoluto per Lautaro.
Sorride dunque Scaloni ma lo fa anche Inzaghi. Difatti, il centravanti dell’ Inter, oltre ad aver ritrovato la via del gol ha anche riposato, essendo stato sostituito da Julian Alvarez al termine della prima frazione di gioco.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Zico: “L’Udinese può giocarsi lo Scudetto, al Mondiale voglio una finale Brasile-Inghilterra”

Pubblicato

:

Zico, ex leggenda del Brasile e dell’Udinese, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Festival dello Sport di Trento, in cui ha analizzato soprattutto le possibilità di vittoria del Mondiale da parte del Brasile. Ha poi anche parlato della lotta Scudetto che vede impegnata tra le altre anche l’Udinese, squadra a cui è rimasto molto legato.

Il Brasile può vincere il Mondiale?
“Bisogna essere ottimisti, tutta la Nazionale gioca in Europa e ha molto successo. Tutte le big europee hanno brasiliani, come il Real Madrid che ha vinto tante Champions. Dobbiamo avere fiducia”.

I favoriti del Mondiale?
“Io volevo una finale Brasile-Inghilterra“.

Lei arrivò in Italia in una squadra di metà classifica come l’Udinese.
“Quel periodo era diverso, c’erano solo due stranieri per squadra. Le altre big avevano già due stranieri e sono andato all’Udinese, una squadra che era da metà classifica. Non ho avuto problemi, ho avuto la felicità di giocare con ragazzi che sono diventati forti come Virdis, Mauro, De Agostini, Gerolin, Miano, ragazzi che ho visto crescere e che ho aiutato. Sono contento per questo, ho dato un grande contributo per questo”.

L’Udinese ora vola.
“Sono contento, dopo tanto tempo la mentalità dell’Udinese di sognare per uno scudetto è tornata. L’Udinese prima comprava giocatori per venderli ad altri club, mentre quest’anno la squadra può pensare a giocarsi lo scudetto e fa bene al calcio”.

Che ricorda della finale dell’82?
“Che abbiamo perso e l’Italia ha vinto meritatamente”.

La crisi della Nazionale italiana?
“Mi dispiace, l’Italia è una squadra forte nel mondo del calcio ed è difficile capire come non sia al Mondiale, come squadre come il Brasile, la Francia, la Germania“.

Cosa si aspetta da Neymar?
“Lo aspettiamo tutti. È la prima volta che arriverà al Mondiale al 100% fisicamente e tecnicamente”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Pandev al Secolo XIX: “Baggio il mio idolo, Nesta il rivale più forte”

Pubblicato

:

Dopo l’annuncio ufficiale del suo ritiro dal calcio giocato, Goran Pandev ha rilasciato un’intervista a Il Secolo XIX. Nel corso dell’intervista l’ex giocatore macedone ha analizzato gli avversari della sua carriera, gli allenatori che l’hanno aiutato di più e il suo idolo, Roberto Baggio:

“Come difensore Nesta. Baggio era il mio idolo, ma ne ho visti troppi per dirne uno. Allenatori più importanti? Rossi mi ha dato tanto, ero all’inizio. Con Mourinho ho vinto le cose più importanti. Ma li ringrazio tutti, davvero”. 

Nel corso degli anni Pandev è diventato l’idolo indiscusso della Macedonia, di cui è primatista di presenze e di reti segnate, con 38 gol in 122 partite.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La classifica dei 10 migliori centrocampisti difensivi al mondo: c’è anche Brozovic

Pubblicato

:

Brozovic

FourFourTwo ha stilato la classifica dei dieci migliori centrocampisti difensivi al mondo, in cui troviamo solamente un giocatore del campionato di Serie A e uno solo italiano. Di seguito la classifica:

  1. Rodri (Manchester City)
  2. Joshua Kimmich (Bayern Monaco)
  3. Marcelo Brozovic (Inter)
  4. N’Golo Kanté (Chelsea)
  5. Aurélien Tchouaméni (Real Madrid)
  6. Marco Verratti (Paris-Saint Germain)
  7. Declan Rice (West Ham)
  8. Fabinho (Liverpool)
  9. Casemiro (Manchester United)
  10. Sergio Busquets (Barcellona)

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969