Connect with us
Le partite del giorno - Mercoledì 25 gennaio 2023

La nostra prima pagina

Le partite del giorno – Mercoledì 25 gennaio 2023

Pubblicato

:

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

GERMANIA – BUNDESLIGA

Ore 18:30 Mainz-Borussia Dortmund (Sky Sport)

Ore 20:30 Augsburg-Borussia Monchengladbach

Ore 20:30 Werder Brema-Union Berlino

Ore 20:30 Friburgo-Eintracht Francoforte (Sky Sport)

Ore 20:30 Bayer Leverkusen-Bochum

INGHILTERRA – EFL CUP

Ore 21:00 Nottingham Forest-Manchester United (DAZN)

SPAGNA – COPA DEL REY

Ore 21:00 Barcellona-Real Sociedad 

Ore 22:00 Osasuna-Siviglia

AMICHEVOLI NAZIONALI

Ore 14:30 Italia U17-Spagna U17 (Canale Youtube FIGC)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ESCLUSIVE

ESCLUSIVA – Ordine: “Il Milan ha bisogno di un giocatore come Ibra, il mercato ha indebolito i rossoneri”

Pubblicato

:

Milan

ESCLUSIVA ORDINE – Intervenuto ai nostri microfoni in vista del match tra Milan e Sassuolo, Franco Ordine, noto giornalista sportivo di fede milanista, ha analizzato i problemi  e le cause che stanno mettendo in grave difficoltà i rossoneri in questo momento. Ecco l’intervista completa:

Secondo te dopo le prime partite di questo nuovo anno e gli scarsi risultati ottenuti, qual è la causa principale di questo Milan? 

“Il Milan in questo momento ha diversi fattori che stanno incidendo negativamente sulla squadra. Secondo me c’è stato un rallentamento di tipo psicologico rispetto alla cavalcata dell’anno scorso”.

Gli infortuni e il mercato estivo hanno messo in difficoltà la squadra di Pioli quest’anno, cos’è cambiato rispetto allo scudetto vinto un anno fa?

“Quest’anno sembra che ci sia un problema nella testa dei giocatori, perché se pensiamo ai calciatori che hanno vinto lo scudetto un anno fa sono praticamente gli stessi. Il mercato ha indirettamente indebolito la rosa del Milan e gli infortuni, come quello di Maignan, stanno mettendo in difficoltà i rossoneri”.

Un acquisto in questo mercato invernale potrebbe svoltare il momento del Milan?

“Secondo me ora al Milan servirebbe un giocatore alla Zlatan Ibrahimović. Non andrei a comprare un calciatore solamente per fare numero, ma aiuterebbe acquistare un giocatore di carisma per dare la giusta scossa; sicuramente non è con un acquisto ora che si risolvono i problemi dei rossoneri anche perché non esiste un calciatore che possa svoltare tutto”.

Secondo te qual è il problema di De Ketelaere?

“Lui ha un problema di tipo psicologico anche perché al momento non ha ancora mostrato la giusta personalità e soprattutto si è fatto schiacciare dalle enormi aspettative dopo il grande investimento fatto quest’estate. Il problema vero secondo me è che in questo momento il Milan avrebbe bisogno in quella posizione di un giocatore più come Kessié rispetto al belga”.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Altro infortunio in casa Milan: Dest si ferma per un affaticamento muscolare

Pubblicato

:

Dest

Non smette di piovere sul Bagnato in casa Milan. I rossoneri devono fare i conti con l’ennesimo guaio fisico di questa stagione, costellata da tanti, troppi infortuni. L’ennesimo affaticamento muscolare per un giocatore del Milan, stavolta tocca a Dest.

Il terzino statunitense classe 2000 salterà la gara delle 12:30 contro il Sassuolo. Fin qui 8 presenze per lui, senza gol né assist. Sicuramente, visti i recuperi recenti di Theo e Calabria, pur partendo dalla panchina poteva comunque fare comodo al suo allenatore.

Dest fin qui non sta convincendo la dirigenza rossonera, visto anche il riscatto dal Barcellona ad una cifra di circa 20 milioni di euro, con questo infortunio non migliora di certo la sua situazione.

Continua a leggere

Generico

Lecce-Salernitana, scontri tra tifosi: sei denunciati

Pubblicato

:

lecce

Ancora scontri tra tifoserie. Dopo i tafferugli scoppiati solo qualche settimana fa tra tifosi del Napoli e della Roma e quelli tra ultras della Paganese e della Casertana, anche il match di venerdì tra Lecce e Salernitana è stato profondamente segnato dagli scontri.

Ben prima del match, erano stati predisposti dei protocolli speciali per impedire contatti tra tifosi e rafforzare dei controlli di polizia all’atto dell’ingresso dei tifosi allo stadio. Inoltre, le autorità locali avevano vietato l’introduzione di diversi oggetti all’interno dell’impianto. All’arrivo del bus dei tifosi granata, gli ultras della compagine giallorossa hanno lanciato un grosso involucro contenente mazze, catene, manganelli, artifici pirotecnici, fumogeni e bombe carta.

In seguito ai controlli delle forze dell’ordine all’interno del bus granata, sono stati rinvenuti coltelli e oggetti di metallo, nonostante fosse vietato.

Al termine del match, concluso senza incidenti, la Questura di Lecce ha aperto un procedimento disciplinare per l’irrogazione del daspo nei confronti dei sei ultras maggiormente coinvolti nei tafferugli.

Continua a leggere

Calcio femminile

Inter femminile, Chawinga: “Voglio essere un modello per le bambine africane”

Pubblicato

:

inter

Tabitha Chawinga è l’attaccante dell’Inter femminile che ha brillato nel derby contro il Milan, con una splendida doppietta. Una gara giocata su ritmi elevatissimi, che ha registrato uno scarto uguale a quello del derby maschile di Supercoppa.

Intervistata dalla Gazzetta dello Sport, l’attaccante malawiana classe 1996, si è così espressa sui propri obbiettivi futuri, ed a proposito del derby vinto.

DERBY – “Sono molto felice di aver fatto la storia, in un certo senso. Voglio aiutare la squadra a vincere e questi sono tre punti importanti. Il derby è una partita diversa dalle altre e c’era tanta aspettativa da parte dei nostri tifosi. Sono contenta perché abbiamo dato prova di essere una grande squadra e abbiamo regalato una bella soddisfazione a chi ci segue”.

ORIGINI – “Vengo dal Malawi e sono la terza figlia in una famiglia di cinque persone. Ho cominciato a giocare grazie a mio cugino, nel villaggio giocavamo sempre a piedi nudi con una palla fatta di plastica. Per evitare che mi annoiassi, ha cominciato a farmi giocare anche con i suoi amici e da allora non ho più smesso”.

OBIETTIVI –  “Voglio essere un modello per le bambine africane che si avvicinano al calcio. Come l’Inter, voglio raggiungere traguardi importanti. Perché la mia vita ruota attorno al calcio”.

INTER – Ho sempre voluto giocare in Europa nei campionati migliori, quindi l’offerta mi ha entusiasmato perché sapevo che avrei giocato in Serie A. Il tipo di gioco che c’è in Europa richiede sia abilità che strategia e sapevo che essere qui avrebbe perfezionato la mia abilità e mi avrebbe fatta diventare migliore”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969