Connect with us
Le partite del giorno – Sabato 31 dicembre 2022

La Liga

Le partite del giorno – Sabato 31 dicembre 2022

Pubblicato

:

partite del giorno

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

INGHILTERRA – Premier League

Ore 13:30 Wolverhampton-Manchester United (Sky Sport Football/Sky Sport Uno/Sky Sport 4K/Sky Go)

Ore 16:00 Bournemouth-Crystal Palace

Ore 16:00 Fulham-Southampton

Ore 16:00 Manchester City-Everton 

Ore 16:00 Newcastle-Leeds

Ore 18:30 Brighton-Arsenal (Sky Sport Uno/Sky Sport Football/Sky Go)

SPAGNA – La Liga

Ore 14:00 Barcellona-Espanyol (DAZN)

Ore 16:15 Real Sociedad-Osasuna (DAZN)

Ore 16:15 Villarreal-Valencia (DAZN)

Calciomercato

Tebas: “C’è il 99% di possibilità che Mbappé vada al Real Madrid”

Pubblicato

:

Tebas

Javier Tebas, presidente de La Liga, ha in qualche modo “ufficializzato” l’arrivo di Kylian Mbappé al Real Madrid. Intervistato da L’Equipe, Tebas ha parlato del fenomeno francese, dando la sua visione sull’affare tra lui e i Blancos.

L’arrivo del campione del mondo nel 2018 con la maglia transalpina non può che far sorridere i vertici del massimo campionato spagnolo. Dopo le partenze di CR7 prima e Messi poi, con la successiva crisi del Barcellona, La Liga ha perso punti nella gerarchia dei diversi campionati d’Europa. L’arrivo dell’attuale numero 7 del PSG rappresenterebbe il ritorno di un galacticos nella capitale, esattamente come successe con l’arrivo di Ronaldo nel 2009, da cui poi nacque la rivalità con Messi e il periodo d’oro de La Liga.

TEBAS SU MBAPPÉ – LE PAROLE DEL PRESIDENTE

SU MBAPPÉ –C’è il 99% di possibilità che vada al Real Madrid ma non so se ha già firmato. È una grande notizia per il Real Madrid e per il calcio spagnolo. È uno dei migliori giocatori al mondo. Dal mio punto di vista, Jude Bellingham, Erling Haaland e Mbappé sono i tre giocatori più dominanti del pianeta, e due di loro saranno nel Real Madrid“.

SUL REAL MADRID –È un club in una situazione economica ottimale. Il presidente e il direttore generale sono ottimi dirigenti, ma diventano pessimi quando vogliono organizzare nuove competizioni (la Superlega, ndr). A livello economico sono molto reattivi. Al momento i loro risultati finanziari sono molto buoni e possono spendere molto di più di quello che già fanno. Il Real Madrid è stato molto prudente dal punto di vista finanziario, non deve vendere nessuno per permettersi Mbappé“.

SU PEREZ  –Non mi parla da tre anni ma sono felice che abbiano ingaggiato Mbappé. E approfitto di questa intervista per mandare il messaggio che sono felice che il Real Madrid stia facendo questo tipo di acquisti per costruire una squadra di questa statura“.

Continua a leggere

Flash News

Modric verso il ritiro? Ancelotti gli offre un ruolo nello staff del Real Madrid

Pubblicato

:

modric arabia saudita

Questa stagione è stata quella in cui Modric è stato utilizzato meno dal Real Madrid. Lo dicono i numeri, lo conferma il trio di centrocampo Valverde, Kroos, Camavinga (con Bellingham spostato più in avanti, quasi da trequartista). Ad onor di cronaca, Modric è sceso in campo da titolare nell’ultima gara di campionato, pareggiata, contro il Rayo Vallecano. 28 le presenze stagionali fin ora, 52 quelle della scorsa stagione, così come quelle di quella prima ancora.

Questa leggera flessione di utilizzo, alla soglia dei 39 anni, hanno indotto Carlo Ancelotti ad offrigli un posto nel suo staff. A riportarlo è The Athletic, che riferisce come questa proposta sia stata recapitata a Modric due mesi fa. Al tempo il calciatore croato aveva rifiutato, ma ultimamente ci avrebbe ripensato.

Il pensiero principale nella mente di Modric, però, è quello di concludere al meglio la stagione con i Blancos e dare tutto con la Croazia agli Europei in quello che, molto probabilmente, si tratterà dell’ultimo capitolo con la maglia della ‘sua’ nazionale. Poi penserà a valutare le offerte. Il ritiro, la proposta di Ancelotti o il continuo della carriera da calciatore.

Continua a leggere

Calciomercato

Il presidente Cerezo su Lautaro: “Fu vicino all’Atletico, non voleva venire”

Pubblicato

:

Lautaro

A poche ore dalla sfida di Champions League tra Inter e Atletico Madrid, il presidente dei Colchoneros Enrique Cerezo ha rivelato un retroscena di mercato riguardante Lautaro Martinez. L’attaccante argentino, come ben noto, fu corteggiato dalla squadra madrilena che però non riuscì ad affondare il colpo. Oggi, a distanza di tempo, sarà un avversario.

LA RIVELAZIONE

LAUTARO – “Lautaro è un grande giocatore, era molto vicino all’Atletico e gli auguriamo buona fortuna. Non voleva venire da noi, ma sappiamo che è un grande calciatore”.

ATLETICO – “Siamo tra le quattro o cinque migliori.  La gente sa cosa ha fatto l’Atletico e cosa farà. Questa doppia sfida è al 50%, noi arriviamo qua con voglia, ambizione e vogliamo vincere. E ogni volta che abbiamo giocato con l’intenzione di vincere, poi lo abbiamo fatto“.

SIMEONE-INTER? – “Tutti hanno chiara la situazione di Simeone, inclusa l’Inter. Non c’è niente da dire a riguardo“.

OBIETTIVO – “Qualsiasi che non sia una sconfitta. Dobbiamo raggiungere un buon risultato per giocarcela poi a Madrid. Vi ricordo che abbiamo affrontato anche una grande inglese e l’abbiamo eliminata dalla competizione. Gli allenatori sanno cosa fare“.

INTER E ALMERIA – “Non ci giochiamo mezza stagione né qui né contro l’Almeria. Vogliamo fare bene sia in Liga che in Champions che in Copa del Rey“.

Continua a leggere

Calciomercato

Inter-Atletico Madrid, Milito: “Ai tempi del Racing Lautaro è stato molto vicino ai colchoneros”

Pubblicato

:

inter

L’ex attaccante dell’Inter, Diego Milito, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per parlare soprattutto di un retroscena riguardante l’attuale attaccante nerazzurro, Lautaro Martinez. Prima del passaggio all’Inter (ai tempi quindi del Racing Avellaneda), la punta argentina era stata ad un passo dall’Atletico Madrid, casualmente la sfidante dell’Inter stasera agli ottavi di finale di Champions League.

INTER, MILITO: “LAUTARO ERA STATO AD UN PASSO DALL’ATLETICO MADRID, MA…”

Di seguito le parole di Diego Milito ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

LAUTARO E L’ATLETICO – “Semplicemente l’Inter è stata più brava e pronta a prenderlo. Quando sono entrato nella dirigenza Racing, le discussioni erano avanti con l’Atletico: ballavano un paio di milioni, non di più. Ho chiamato Javier Zanetti perché sapevo che anche loro lo seguivano e a quel punto hanno accelerato: Ausilio è venuto qua e abbiamo chiuso. Non penso di aver fatto niente per spingerlo da una parte o dall’altra, ma sono comunque contento che sia andata così”.

CHIAMATA AD EFFETTO – “Ma il merito resta solo dell’Inter. Hanno colto l’attimo e sono stati rapidi per realizzare un colpo eccezionale. Sapevo che Milano era la scelta giusta per Lautaro: lì un argentino si sente sempre a casa. Attenzione, anche all’Atletico avrebbe sfondato perché i campioni possono giocare ovunque, ma il filo Inter-Argentina resta qualcosa di speciale”.

DOVEVA DIVENTARE PER FORZA FORTE – “Ne ero sicuro che diventasse forte così perché lo conosco sin da bambino. Lauti sa imparare da se stesso e questa leadership, che ora tutti vedono, è una dote naturale. È qualcosa che ha dentro. Si è preso il tempo giusto per crescere, anno dopo anno, senza mai fermarsi. Ed è ancora giovane, può solo migliorare”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969