Dove trovarci
USA

Flash News

Le probabili formazioni della 3^ giornata di Serie A tra dubbi e certezze

Le probabili formazioni della 3^ giornata di Serie A tra dubbi e certezze

Sabato 11 settembre riprenderà la Serie A dopo la pausa per le Nazionali. Quest’ultima influenzerà e non poco sulle scelte degli allenatori. Tra impegni in competizioni europee e campionato inizia un tour de force per i club di A fino a quando l’Italia non scenderà in campo il prossimo 6 ottobre contro la Spagna per la Nations League. Vediamo insieme le probabili formazioni di questa 3^ giornata piena di assenti.

EMPOLI-VENEZIA (SABATO ORE 15:00)

Andreazzoli è uno dei pochi allenatori fortunati che non avranno troppi problemi nel scegliere la formazione, vista la buona condizione dei suoi giocatori. I ballottaggi riguardano il centrale che affiancherà Luperto: Tonelli, Romagnoli e Ismajli si giocano in tre una maglia da titolare. Nel rodato centrocampo dell’Empoli c’è solo un dubbio che riguarda il terzo centrocampista oltre Bajrami e Ricci, con Bandinelli favorito su Stulac. L’attacco a due dovrebbe essere lo stesso che è sceso in campo nella trasferta vincente dell’Allianz Stadium, con però Pinamonti che insidia Cutrone per il posto tra i primi undici al fianco di Mancosu.

Il Venezia ritrova forse il giocatore più importante della rosa: il rigorista Aramu, che è pronto a partire dal 1′ nel tridente completato da Johnsen e Henry. Subito titolare il nuovo difensore Ampadu al fianco di Caldara. In porta Maenpaa (non al meglio fisicamente) lascerà il posto a Lezzerini. Il trio di centrocampo dovrebbe essere composto da Heymans, Busio e Crnigoj.

NAPOLI-JUVENTUS (SABATO ORE 18:00)

Spalletti dovrà far a meno di Meret, Demme e Lobotka. In porta riuscirà a essere della partita Ospina. Nel centrocampo in emergenza del Napoli salgono le quotazioni del neo acquisto Anguissa al fianco di Fabian Ruiz, che agireranno alle spalle di Elmas, preferito all‘acciaccato Zielinski. In attacco oltre ai confermati Insigne e Osimhen ci dovrebbe essere Politano, favorito su Lozano.

Il Napoli non è messa al meglio, ma la Juventus è in emergenza totale tra infortuni e chi ritornerà troppo tardi dal Sudamerica. Dopo gli esami strumentali del pomeriggio di ieri sono state escluse lesioni per Chiesa, ma Allegri non lo vuole rischiare in vista anche dell’imminente inizio della Champions.

Come annunciato da Allegri, Dybala non ci sarà così come Danilo, Alex Sandro e Bentancur. Al posto dei due brasiliani, sulle fasce, ci dovrebbero essere De Sciglio e Luca Pellegrini. Il centrocampo sarà composto centralmente da Locatelli e Rabiot (uniche due scelte visti gli infortuni di Arthur e Ramsey e il rientro tardivo di Bentancur) con Bernardeschi e McKennie sui lati. Davanti ci sarà la coppia Morata-Kean.

ATALANTA-FIORENTINA (SABATO ORE 20:45)

Anche Gasperini ha grandi problemi soprattutto in attacco: Muriel è fermo ai box e Zapata non ha ancora recuperato. Davanti potrebbe affidarsi a Ilicic utilizzato come falso nove (con Piccoli pronto a subentrare). La trequarti sarà composta da Pessina e Malinovskyi. Nella mediana rimane il dubbio su chi affiancherà Freuler, con Pasalic favorito su tutti. Sugli esterni confermati Gosens e Maehle. Ballottaggio anche in porta: Sportiello insidia Musso, poichè quest’ultimo fa parte del gruppo dei sudamericani che rientreranno in orari estremi.

Sempre per questa motivazione Vincenzo Italiano potrebbe favorire Sottil a Nico Gonzalez nel tridente degli irrimovibili Callejon e Vlahovic. Torreira esordirà dal primo minuto sostenuto dalle mezzali Bonaventura e Castrovilli. Il neo arrivato Odriozola si gioca il ruolo di terzino destro con Venuti mentre tra i pali tornerà Dragowski, dopo aver scontato la squalifica.

SAMPDORIA-INTER (DOMENICA ORE 12:30)

D’Aversa dovrà valutare le condizioni di Bereszynski e Ekdal con Depaoli e Adrien Silva pronti a sostituirli. Nell’attacco a due blucerchiato oltre al confermato Quagliarella rimane da capire chi completerà il reparto offensivo, visti anche gli infortuni di Torregrossa e Gabbiadini. Caputo sembra il favorito con Verre e Ihattaren che potrebbero essere delle sorprese.

Sempre per lo stesso discorso sui rientri dal Sudamerica, difficilmente Inzaghi potrà contare su Lautaro Martinez e Correa. L’attacco sarà lo stesso che è sceso in campo nella prima giornata vinta 4-0 contro il Genoa: Dzeko prima punta con Sensi seconda punta. Sugli esterni Perisic favorito su Dimarco mentre Dumfries potrebbe partire per la prima volta dal 1′. Centrocampo e difesa conservatissimi.

CAGLIARI-GENOA (DOMENICA ORE 15:00)

Potrebbero tornare Cragno e Ceppitelli dopo gli infortuni, mentre Godin ha accusato un problema muscolare nelle ultime ore ed è in forte dubbio per l’incontro. Sulle fasce ballottaggio tra Nandez e Zappa mentre sulla sinistra Dalbert è favorito su Lykogiannis. In attacco ci sarà la coppia Joao Pedro-Pavoletti, con Keita che scalpita per il debutto.

Il duo Pandev-Caicedo potrebbe partire dal primo minuto nel 3-5-2 di Ballardini. A destra confermato Ghiglione con Cambiaso favorito su Fares a sinistra. In difesa ancora in dubbio l’esordio di Maksimovic con la maglia del Grifone.

SPEZIA-UDINESE (DOMENICA ORE 15:00)

Nzola è stato reintegrato in squadra ma non dovrebbe partire titolare. Nel tridente oltre a Verde c’è grande competitività per gli altri due posti: Gyasi, Colley e Salcedo sono in ballottaggio. Kovalenko rientrerà in mediana affiancato da Bourabia e Maggiore. In difesa mancheranno Amian (squalificato) e Erlic (infortunio). Al loro posto ci saranno Bastoni e Hristov.

Pochi dubbi per Gotti. Al posto di Molina potrebbe esserci Zeegelaar. Confermato sulla destra Larsen e la coppia Pussetto-Deulofeu.

TORINO-SALERNITANA (DOMENICA ORE 15:00)

Le condizioni di Belotti non convincono Juric, che potrebbe schierare Brekalo e Pjaca alle spalle di Sanabria. Centrocampo composto da Mandragora e Pobega. Sulle fasce ci saranno Singo e Ansaldi. Izzo favorito su Djidji per completare il pacchetto difensivo.

In attesa che Ribery entri pienamente in forma, Castori si affiderà in attacco alla coppia Bonazzoli-Simy. Esordio da primo minuto per Gagliolo con Ruggeri e Kechrida sugli esterni.

MILAN-LAZIO (DOMENICA ORE 18:00)

Rientrano Ibrahimovic e Kessie, che partiranno titolari. Giroud è ancora positivo al Covid mentre Leao è favorito su Rebic. Confermati Diaz e Saelemaekers come i quattro in difesa davanti a Maignan. Ci sarà ancora Tonali in mediana.

Sarri può sorridere visto il ritorno di Luiz Felipe. Immobile guiderà l’attacco accompagnato sulle fasce da Pedro e Felipe Anderson. Non è ancora il momento dell’esordio per Zaccagni. Il terzino destro potrebbe essere Marusic con Lazzari che non è ancora al meglio.

ROMA-SASSUOLO (DOMENICA ORE 20:45)

Tre punti interrogativi per Mourinho: Mancini, Pellegrini e Zaniolo, che hanno diversi acciacchi. Potrebbero sostituirli rispettivamente Ibanez, Carles Perez e Shomurodov. Spazio a Calafiori sulla sinistra a causa dell’infortunio di Vina. In difesa torna Smalling.

La batteria dei trequartisti neroverdi sarà composta da Berardi, Boga e Djuricic che aggireranno alle spalle di Raspadori. In difesa Toljan favorito su Muldur.

BOLOGNA-VERONA (LUNEDI’ ORE 20:45)

Alle spalle del confermatissimo Arnautovic torna Soriano con Orsolini e Barrow sulle fasce. Unico dubbio riguardante la difesa dove Medel si contende il posto con Soumaroro.

L’attacco del Verona sarà guidato dal nuovo arrivato Simeone con il supporto di Barak e Caprari. In mediana torna Veloso affiancato da Tameze favorito su Ilic.

Fonte immagine di copertina: diritto Google creative commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News