Connect with us

Generico

Lecce, da valutare le condizioni di Banda per la partita contro il Monza

Pubblicato

:

Lecce

C’è poca preoccupazione in casa Lecce per le condizioni di Lameck Banda, uno dei giocatori più in forma di Marco Baroni. Secondo il Quotidiano di Puglia, infatti, negli scorsi giorni l’esterno africano avrebbe riportato una contusione al ginocchio destro. Durante la settimana, però, le sue condizioni sembrano essere migliorate, per cui a meno di forfait dell’ultimo minuto, Banda dovrebbe essere regolarmente convocato per la partita delicata contro il Monza. Rimane ai box, invece, Strefezza, alle prese con una lesione muscolare al soleo sinistro.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Shevchenko lancia Leao: “Sta diventando un leader!”

Pubblicato

:

Shevchenko

Antivigilia della sfida europea tra Chelsea e Milan. I rossoneri, mercoledì alle 21.00, saranno ospiti allo Stamford Bridge per la terza gara del Gruppo E di Champions League. L’osservato speciale per la difesa inglese sarà, naturalmente, Rafael Leao, in gol anche nell’ultima partita giocata contro l’Empoli.

L’OPINIONE DI SHEVA

In vista del match, MilanTv ha raccolto le dichiarazioni di Andryi Shevchenko, doppio ex della sfida. Il leggendario attaccante ucraino si è concentrato anche e soprattutto su Rafael Leao, spendendo per lui parole di stima e fiducia.

Sta diventando un leader. A Londra avrà la possibilità di far vedere le sue grandi qualità anche in Champions League che è una competizione diversa dal campionato italiano. Leao è un grande talento che può fare la differenza anche in queste partite”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Manchester City pensa già al rinnovo di Haaland: il motivo

Pubblicato

:

Manchester City

17 gol in 11 partite, condite da 3 triplette in 8 gare di Premier League. Questi i numeri sensazionali dello spaccatutto Erling Haaland che in poco più di un mese si è preso il Manchester City. Dopo la terza tripletta consecutiva casalinga, questa volta maturata nel match più sentito di tutti, il derby contro lo United, il norvegese classe 2000 si è consacrato come l’attaccante attualmente più decisivo del mondo.

IPOTESI RINNOVO

I numeri, e soprattutto le prestazioni, messe in fila fino a questo momento hanno convinto gli emiri del City di una cosa: la clausola (valida solo per il 2024) di 180 milioni di euro nel contratto dell’ex Borussia Dortmund non è poi così rassicurante. Intendiamoci, la cifra è altissima, inavvicinabile per la maggior parte delle squadre europee, ma per Haaland, forse, qualche big del calcio potrebbe fare pazzie. In Inghilterra sarebbero preoccupati soprattutto per i sultani del PSG che hanno più volte dimostrato come per loro, economicamente parlando, nulla sia impossibile.

L’idea, secondo il Daily Star, sarebbe quella di prolungare il contratto del classe 2000 oltre il 2027, in modo da annullare la famosa clausola presente nel suo contratto. Chiaramente, al momento si tratta solo di un’ipotesi, ma le voci sono indicative di quanto Haaland da quelle parti sia già considerato imprescindibile.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Perché Lewandowski ha scelto una sfida tanto “scomoda”?

Pubblicato

:

Lewandowski

Attualmente stanno tutti parlando di Erling Haaland. Il bomber norvegese settimanalmente trascina il Manchester City e frantuma record dopo record. L’inizio strepitoso di Robert Lewandowski al Barcellona sembra quasi di entrare in secondo piano. In realtà l’impatto di Lewandowski con la maglia Blaugrana non è meno importante.

QUESTIONE DI EMOZIONI

Il Barcellona che sembrava sull’orlo del fallimento, ma dopo 833 giorni è ritornato in vetta della Liga. Robert Lewandowski continua a segnare con un ritmo infernale: 12 gol nelle prime 9 partite.  Nella stagione precedente Lewa con il Bayern Monaco aveva battuto il Barcellona due volte 3-0. Il club bavarese calcisticamente ed economicamente sembrava anni luci avanti a quello catalano. Nonostante ciò, giocare in Spagna è sempre stato il sogno di Lewandowski. Nel corso di un’intervista a giugno rilasciata a Onet Sport, Lewandowski aveva scelto delle parole drastiche:

Voglio lasciare il Bayern. Qualcosa dentro di me è morto, voglio più emozioni nella mia vita.”

Lewandowski aveva raggiunto tutto al Bayern Monaco. Ha vinto la Champions League, la coppa del mondo per club e otto scudetti di fila. A livello individuale è riuscito a battere il record storico di Gerd Müller, segnando nella stagione 2020/2021 41 gol in 29 partite.

Il Bayern Monaco gioca fino ad oggi un calcio molto offensivo e Lewandowski si trovava al centro del gioco. Amato da tutto l’ambiente bavarese, poteva tranquillamente chiudere la sua carriera all’Allianz Arena. Tanti tifosi sono rimasti meravigliati della sua scelta di trasferirsi a tutti costi al Barcellona – un club che sembrava meno competitivo del suo Bayern. Inoltre, non è mai facile cambiare un ambiente sicuro – specialmente all’età di 34 anni.   Ma Lewandowski non è un giocatore normale, l’attaccante polacco è un campione. Ed i campioni, per evitare la stagnazione, cercano sempre nuove sfide. 

Come disse Marthin Luther King: “La vera misura di un uomo non si vede nei suoi momenti di comodità e convenienza bensì tute quelle volte in cui affronta le controversie e le sfide.” 

Lewandowski ha mostrato grande voglia di cambiare la routine quotidiana. All’età di 34 anni è tornata la spensieratezza di un ragazzino, ma anche la sua esperienza da veterano aiuta molto ai giocatori giovani del Barcellona.  Chi vince facilmente viene velocemente dimenticato. I tifosi del calcio amano le imprese memorabili. Se Lewandowski dovesse riuscire a portare un trofeo internazionale in Catalogna diventerebbe automaticamente una leggenda del calcio. Un’opportunità che il Bayern dopo otto scudetti di fila non gli poteva più offrire. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le condizioni di Lautaro e Correa alla vigilia di Inter-Barcellona

Pubblicato

:

Lautaro

Alla vigilia del match di Champions League tra Inter e Barcellona, Simone Inzaghi tira un sospiro di sollievo: tutti i calciatori (Lukaku a parte) si sono allenati in gruppo con i compagni di squadra.

LAUTARO E CORREA IN GRUPPO

Come riportato da Daniele Mari, anche Lautaro Martinez e Joaquin Correa si sono allenati con gli altri compagni di squadra. Di conseguenza i due argentini saranno disponibili per la gara di domani contro il Barcellona di Xavi.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969