Connect with us
Oudin, il francese come Pogba e Henry: il motivo

Flash News

Oudin come Pogba e Henry grazie alla Lazio: il motivo

Pubblicato

:

Oudin

Remi Oudin è un attaccante di origine francese. Attualmente gioca nel Lecce, ma è in prestito dal Bordeaux. Classe ’96, dotato di una buona stazza (1.85 m), è un mancino di talento. In realtà, può svariare per tutto il fronte d’attacco, agendo da ala destra, trequartista, o ala sinistra. In questa Serie A ha giocato 28 partite, e segnato due gol, quelli messi a segno contro la Lazio, che gli hanno consentito di scrivere un pezzo di storia in casa Lecce. L’attaccante giallorosso, infatti, si aggiunge ad altri due grandi connazionali, i quali hanno già timbrato il cartellino due volte in un confronto diretto all’Olimpico contro la Lazio: parliamo, nella fattispecie, di Pogba e Henry.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Audero sulla prestazione dell’Inter: “Bravi a finalizzare, campo non perfetto”

Pubblicato

:

Emil Audero portiere Inter Serie A Coppa Italia Champions League

Emil Audero ha collezionato i suoi primi novanta minuti in Serie A tra i pali dell’Inter e lo ha fatto portando a casa un altro cleen sheet per la capolista. Nel post-partita della gara vinta per 0-4 contro il Lecce al Via del Mare, l’estremo difensore dei nerazzurri si è concesso a Inter Tv per analizzare il match. Di seguito le sue parole.

DIFFICILE PALLEGGIARE SU QUESTO CAMPO – “Devo dire che è stata una partita viva fino all’ultimo, loro portavano questa pressione aggressiva. Noi siamo stati bravi nonostante un campo non perfetto che non ciò permetteva di palleggiare nel miglior modo. Siamo stati bravi a finalizzar quando arrivavamo vicini alla loro porta“.

CONTRIBUTO SUL GOL DI FRATTESI – “È un’azione che proviamo spesso, sono felice se l’azione inizia da me e finisce con un gol. Sono soddisfatto dell’azione e del risultato”.

LAVORO DA SECONDA LINEA – “Quest’anno è un anno importante sotto tanti punti di vista, c’è la possibilità di allenarsi con dei giocatori di un livello superiore alla media, posso imparare e arricchire il mio bagaglio personale. Non è facile non trovare la continuità che in un portiere è importante, ma proprio per questo bisogna cercare di riproporre il lavoro nella quotidianità. Solo così uno può farsi trovare pronto quando viene chiamato. Oggi secondo me non c’erano le condizioni perfette dal punto di vista del manto erboso, capita spesso in questa stagione per il clima di trovare dei campi non perfetti”.

Continua a leggere

Flash News

Florenzi dopo Milan-Atalanta: “Volevamo i tre punti, ci è mancato il guizzo finale”

Pubblicato

:

Florenzi Milan

A San Siro, Milan e Atalanta pareggiano per 1-1 nel big match della 26ª giornata. Al termine della sfida, importantissima per le zone europee della classifica, ha parlato Alessandro Florenzi. Di seguito le parole del terzino rossonero ai microfoni di Sky Sport.

LA PARTITA – “È mancato che è finita 1-1 invece di 2-1. Ci è mancato il guizzo finale, però abbiamo fatto veramente una grande partita. Usciamo senza rimpianti stasera. È ovvio che volevamo i tre punti, ma mi sono fermato un po’ con i ragazzi ed ho detto loro che dobbiamo essere soddisfatti per la partita di stasera, perché se giochiamo così tutte le partite allora difficilmente avranno la meglio su di noi gli avversari”.

EQUILIBRIO – “È ovvio che il vero Milan sia quello di questa sera, come è ovvio che ci sono anche gli avversari. Ho visto oggi un pezzetto del Rennes, che ha fatto un grande risutlato a Parigi, li hanno ripresi all’ultimo su rigore. Questo significa che chi abbiamo affrontato non erano sicuramente brocchi, però quando sono venuti qui gli abbiamo fatto 3 a 0. Bisogna anche avere un po’ d’equilibrio”.

LEAO – “È stanco, perché ha dato tanto alla squadra, così come siamo stanchi un po’ tutti. Adesso abbiamo 5 giorni prima della prossima partita che sappiamo non sarà facile, perché dobbiamo andare all’Olimpico contro la Lazio, però adesso abbiamo dato una buona identità questa sera e dobbiamo continuare su questa strada”.

SACRIFICIO – “Loro all’inizio venivano con Ederson su di me poi hanno spostato Ruggeri, ed abbiamo tenuto Bennacer alto per creare spazio per Olivier (Giroud n.d.r) visto che loro arrivavano forte uomo contro uomo. Secondo me dobbiamo migliorare è l’uno contro uno in fase difensiva. Quel sacrificio stasera c’è stato. Anche perché far fare una partita del genere all’Atalanta non è semplice”.

Continua a leggere

Flash News

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING – Alle 18:30, all’Olimpico di Roma, Roma e Torino si sfideranno nel primo dei due posticipi del lunedì della 26esima giornata del campionato di Serie A. Si tratta di un vero e proprio scontro diretto per l’Europa, con il club giallorosso che ha velleità di restare attaccato a Bologna e Atalanta per dire la sua nella lotta per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, mentre l’obiettivo granata è avvicinarsi ancora di più alle big.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Entrambe le compagini stanno vivendo un buon momento. La Roma di De Rossi arriva dal passaggio del turno di Europa League ai calci di rigore contro il Feyenoord e, dunque, vola sulle ali dell’entusiasmo. Inoltre, da quando vi è stato il cambio netto in panchina, i capitolini hanno trionfato in quattro occasioni su cinque, ostacolati solo dall’Inter capolista.

Il Toro di Juric, invece, è reduce dalla sconfitta nel recupero della 21a giornata contro la Lazio, ma la prestazione c’è stata come un po’ in tutte le ultime partite, sebbene il risultato non sia stato favorevole. Quest’ultimo risultato ha interrotto un periodo di sei risultati utili consecutivi, che ha permesso i piemontesi di sognare uno storico ritorno in una competizione europea.

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING

La partita fra Roma Torino dello Stadio Olimpico, valevole per la 26esima giornata di Serie A, inizierà alle ore 18:30 di lunedì 26 febbraio 2024. La partita sarà visibile in esclusiva in streaming su DAZN, con collegamento in diretta a partire dalle 18:15. Si potrà seguire il match scaricando l’app sulla propria smart tv oppure collegando il televisore a una console PlayStation 4/5, Xbox, oppure a un TIMVISION BOX, a un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Visione possibile anche tramite app o sito DAZN su tablet, pc e smartphone. L’incontro sarà disponibile anche su Sky solo per chi ha acquistato il pacchetto Zona DAZN sulla piattaforma. I telecronisti scelti dalla piattaforma per raccontare l’incontro sono Riccardo Mancini e Dario Marcolin.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-3-3): Svilar; Kristensen, Mancini, Huijsen, Angelino; Bove, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. De Rossi

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Linetty, Lazaro; Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric

Continua a leggere

Flash News

Florenzi su Milan-Atalanta: “Avremmo meritato di vincere”

Pubblicato

:

Florenzi e Gabbia, giocatori del Milan, Italia, Coppa Italia, Europa League, Serie A, EURO2024

MILAN ATALANTA – Termina 1-1 il big match della 26a giornata del campionato di Serie A tra Milan e Atalanta. Al termine della sfida, il terzino rossonero Alessandro Florenzi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare questo pareggio. Di seguito, le sue dichiarazioni:

LE PAROLE DI FLORENZI DOPO MILAN-ATALANTA

IL RISULTATO – “Questo punto lo prendiamo con amarezza, per il risultato e non per la prestazione che penso sia stata una delle più convincenti di questa stagione. Penso che siano stati più nostri meriti che demeriti dell’Atalanta, per come abbiamo approcciato la gara, per come abbiamo giocato per novanta minuti. Sappiamo che non sarebbe stato facile, ma penso che ai punti l’avremmo dovuta vincere noi“.

LE CRITICHE – “Stasera senza un rigore al 97′ il PSG avrebbe perso contro il Rennes, noi siamo passati come dei brocchi per aver perso 3-2 e loro sono passati come dei brocchi perché avevano fatto un miracolo. Nella vita ho imparato una cosa importante, che ci vuole equilibrio, sia quando si vince che quando si perde. Penso che non ci sia stato molto equilibrio nei nostri confronti, ma abbiamo essere anche noi forti e consapevoli nel sapere che quello che c’è fuori dal nostro gruppo deve rimanere fuori“.

SU LEAO – “Tutti sanno quello che penso di Rafa (Leao, ndr), pretendo da lui prestazioni molto simili a quella di stasera. E’ un ragazzo molto sensibile verso quello che gli viene detto da fuori, non tanto quello che gli viene detto da dentro. Lui deve stare tranquillo, sa la sua forza e sa che dietro ha una squadra che lo spingerà sempre, anche quando tutti quanti gli diranno che non è continuo o non é all’altezza di altri campioni. Spero che si sia sbloccato“.

LA POSIZIONE – “Dipendeva molto da chi mi veniva a prendere, se Ederson o Ruggeri. Con i movimenti di Bennacer e Pulisic ho trovato un po’ più di spazio in avanti, e poi ho qualità per far sì che i miei cross possano essere decisivi per un gol“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969