Dove trovarci

Leo Sena, dinamicità ed equilibrio per il centrocampo dello Spezia

Sta dimostrando di aver carattere e la stoffa giusta per poter competere in un campionato abbastanza complicato come quello della Serie A. La sua duttilità, ricerca continua della palla e fame stanno continuando ad impressionare e a ricevere parecchi apprezzamenti di squadre importanti.

Lui è Leo Sena, centrocampista brasiliano che a fine settembre 2020 fu prelevato dalla Spezia in prestito con diritto di riscatto dall’Atletico Mineiro. Il classe ’95 con le sue principali qualità – dinamicità, equilibrio e aggressivitàè diventato un giocatore cardine dello Spezia di Vincenzo Italiano.

Cresciuto nelle giovanili del San Paolo, gioca da ragazzino nel Parana e nel Rio Claro per poi accasarsi con il Goias nel 2015: qui raggiunge la sua consacrazione, deliziata con la promozione nella Serie A brasiliana nel 2018. Totalizza ben 111 partite in maglia bianco-verde e nel 2020 passa all’Atletico Mineiro, dove colleziona solo una presenza in campionato. Un’esperienza non soddisfacente che lo porta successivamente allo Spezia, dove ora sta trovando decisamente la sua quadra.

 

ATTUALITÀ

Il 25enne brasiliano, scoperto dal ds Meluso, si sta ritagliando un vero e proprio ruolo di protagonista anche nel Bel paese, diventando un vero e proprio punto di riferimento nella mediana spezzina. È arrivato in Italia trovando usanze e culture completamente diverse da quelle che intravedeva tutti i giorni, riuscendo però a trovare un gruppo ben unito che lo ha accolto al meglio:

All’inizio non è stato semplice perché non parlavo una parola di italiano. Per questo devo ringraziare i ragazzi brasiliani per avermi aiutato molto. Con Rafael e Farias si è creato un bel rapporto di amicizia, sono stati davvero preziosi nel mio inserimento nello spogliatoio

Solo il Covid e qualche acciacco fisico gli hanno impossibilitato di vedere con una certa frequenza il campo. Da quando si è lasciato alle spalle questi problemi, però, Italiano non ha più rinunciato al suo contributo. Proprio lui che fino a gennaio sembrava non rientrare più nel progetto degli Aquilotti, oggi è sempre più considerato il leader del centrocampo.

Sicuramente il brasiliano è una delle migliori scoperte di questo campionato, elemento che Italiano sta valorizzando così come ha fatto con Nzola, Gyasi, Estevez tra gli altri.

 

TATTICA E POSIZIONE

Il ragazzo nato a San Paolo è stato preso precisamente per tappare il buco in mezzo al campo, dove Pobega, Ricci e Maggiore hanno qualità nettamente diverse da quelle dello stesso 25enne, che invece sa dare maggior equilibrio, ma è soprattutto ottimo in fase di interdizione e di regia.

Leo Sena è un giocatore eclettico a cui piace variare la propria posizione nella fascia centrale del campo. Nasce come regista davanti alla difesa ma nel corso delle ultime stagioni ha spesso ricoperto anche il ruolo di mezzala di grande tecnica e vivacità. Un ruolo per certi versi simile a quello del primo Verratti nel Paris Saint-Germain, a cui è stato delle volte paragonato:

Per me è un onore essere paragonato a Verratti. È un giocatore che mi piace moltissimo, anche se il mio calciatore preferito è Iniesta. Lui è stato immenso, un centrocampista completo.

Un profilo dunque perfetto per il 4-3-3 di Vincenzo Italiano, con l’ex Goiás che si giocherebbe il posto da titolare in regia con Matteo Ricci, ma che potrebbe anche essere sfruttato come una mezzala di qualità e sostanza, come ha fatto sostanzialmente in queste ultime partite contro Lazio, Bologna e Inter.

 BOLOGNA SULLO SFONDO

Dopo una parte di stagione condita da buone prestazioni, si iniziano a registrare i primi interessi in vista della prossima finestra di calciomercato. Il Bologna, infatti, avrebbe palesato la volontà di vestire di rossoblù il centrocampista brasiliano. È vero che il cartellino del classe ’95 appartiene ancora all’Atletico Mineiro, ma dopo le ultime gare il riscatto da parte dello Spezia, fissato a 2 milioni, sembra una formalità. Per questo si prevede che gli emiliani dovranno trattare con il club ligure.

https://twitter.com/O_H_99/status/1383794926098337803

 

L’interesse della squadra di Mihajlovic è vincolato al futuro dei due centrocampisti titolari del Bologna, ovvero sia Schouten e Svanberg, con quest’ultimo che sembra interessare parecchio al Milan. Una possibile partenza di loro due lascerebbe un vuoto in mezzo al campo che proprio il brasiliano potrebbe colmare già dalla prossima stagione, magari al fianco del fantasista Nicolas Dominguez, componendo un tandem tutto sudamericano.

Piano piano, in silenzio, Leo Sena sta emergendo mettendo in mostra qualità con le quali potrebbe recitare sempre più un ruolo da protagonista in Serie A.

Fonte immagine di copertina: profilo instagram leosena

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico