Connect with us
Leonardo contro la Federazione argentina per la convocazione di Messi

Calcio Internazionale

Leonardo imbufalito contro la Federazione argentina per la convocazione di Messi

Pubblicato

:

Messi

E’ tempo di sosta per le Nazionali e nei giorni scorsi le Federazioni hanno diramato la lista dei convocati per i propri impegni. L’Argentina di Scaloni ha naturalmente chiamato in patria il Diez Messi, nonostante stia recuperando da un dolore al ginocchio e da un fastidio al tendine. I problemi fisici non hanno permesso al numero 30 del Paris di scendere in campo contro il Lipsia in Champions League e contro il Bordeaux in campionato. Nonostante ciò, salterà il recupero in Francia per continuarlo in Argentina (e magari per giocare anche più di uno spezzone di partita). Il DS del club francese Leonardo si è espresso duramente sulla questione, attaccando pubblicamente la Federazione argentina e il mister Scaloni.

“Non siamo d’accordo a lasciar andare in Nazionale un giocatore che per noi non è in condizioni fisiche o che è in fase di riabilitazione. Non ha un senso logico, e proprio questo tipo di situazioni meriterebbe un vero accordo con la FIFA”.

PARADOSSO MESSI: GIOCA PIU’ IN NAZIONALE CHE NEL CLUB

Quello di Lionel Messi sotto la Tour Eiffel è ormai un caso diplomatico. Con la Albiceleste il fenomeno mondiale ha collezionato cinque presenze su cinque, con quattro gol e prestazioni da vero leader incontrastato, come mai si era visto con la maglia della Nazionale (Copa America 2021 esclusa). In Francia alla corte di Al-Khelaifi, invece, solo cinque presenze su undici in campionato con zero gol e zero assist. Meglio in Champions, con tre partite giocate su quattro e già tre gol messi a segno. Non bastano però le prestazioni nella Coppa dalle grandi orecchie per far valere un investimento del genere. L’ex Barcellona ancora non si è ambientato bene a Parigi, e chissà se mai lo farà.

Leonardo ha certamente delle valide motivazioni per infuriarsi contro l’allenatore Scaloni, ma il problema nasce dalla sbagliata gestione del numero uno al mondo. Messi non è più il fenomeno in una squadra che gioca per lui. Messi è ora un fenomeno che gioca in una squadra di fenomeni. Si perde così gran parte del suo valore tecnico in campo, ed è normale che, per questioni di orgoglio e di sano egocentrismo che contraddistinguono i campioni, lui preferisca giocare in Nazionale dove è amato incondizionatamente da tutti.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax

Pubblicato

:

Schreuder

Da pochissimi minuti Alfred Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax. Il tecnico, che la scorsa estate aveva preso il posto di Erik ten Hag, è stato infatti sollevato dal suo incarico dal club olandese.

I Lancieri hanno comunicato la risoluzione del contratto:

L’Ajax ha sollevato dall’incarico Alfred Schreuder con effetto immediato. Il contratto dell’allenatore aveva una durata fino al 30 giugno 2024, ma ora viene immediatamente risolto. I tanti punti persi e la mancanza di sviluppo della squadra sono le cause principali di questa decisione. La direzione del club non ha più fiducia in un’ulteriore collaborazione. Anche la collaborazione con il vice allenatore Matthias Kaltenbach è terminata“.

Il pari arrivato in serata con il Volendam – protagonista Lorenzo Lucca con un assist per il gol di Kudus – ha fatto mancare l’aggancio del 3° posto in classifica, così l’Ajax ora è solo 5°. A febbraio i Lancieri saranno impegnati nel play-off di Europa League contro l’Union Berlin.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Real Madrid rimonta ed elimina l’Atletico dalla Coppa del Re

Pubblicato

:

Rodrygo

Rodrygo, con uno splendido gol in progressione palla al piede a 11 minuti dal 90′, e Benzema, nel penultimo minuto del 1° tempo supplementare, completano la rimonta e firmano il successo del Real Madrid contro l’Atletico nella gara dei quarti di finale della Coppa del Re. Prima del triplice fischio c’è anche il tempo per il gol di Vinicius, già autore dell’assist per Karim The Dream, che ha fissato il risultato sul 3-1 finale.

 

Sono quindi i Blancos ad accedere in semifinale, al termine di una partita equilibrata. Grande rammarico per i Colchoneros, rimasti in 10 per l’espulsione di Savic al 99′, che erano passati in vantaggio dopo 19 minuti di gioco con Alvaro Morata. Gli uomini di Simeone così si ritrovano fuori anche dalla Coppa nazionale, dopo essere usciti da tutte le competizioni europee e dalla lotta per il titolo in campionato.

In questa seconda parte di stagione ora l’Atletico Madrid giocherà per ottenere un piazzamento Champions in campionato.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

L’Everton ci riprova per un Ancelotti ma per il figlio di Carlo

Pubblicato

:

Ancelotti

Un Ancelotti potrebbe tornare dalla parte blu di Liverpool per allenare di nuovo l’Everton, alla ricerca di un allenatore dopo l’esonero di Frank Lampard. Non si tratta di Carlo, ma di suo figlio Davide.

Secondo quanto riporta Marca infatti, l’attuale vice allenatore del Real Madrid, sta considerando seriamente questa ipotesi, che lo vedrebbe per la prima volta dall’inizio della sua carriera nel mondo del calcio, lontano da suo padre e da primo allenatore.

Nei pressi di Goodison Park, gli Ancelotti non hanno lasciato un bel ricordo. Infatti è durata un anno e mezzo la panchina di Carlo Ancelotti (dicembre 2019 – giugno 2021) ai Toffees. Ora potrebbe essere compito di Davide Ancelotti provare a risollevare da quelle parti l’onore della famiglia.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Caos in Eredivisie: Groningen-Cambuur sospesa per l’invasione dei tifosi

Pubblicato

:

Eredivisie Cambuur

La prima giornata di ritorno dell’Eredivisie non sarà sicuramente un giorno da ricordare in Olanda. Il Groningen ha appena perso il match in casa contro il Cambuur scivolando, perciò, all’ultimo posto. Il gol del vantaggio della squadra ospite ha scatenato la furia di alcuni tifosi del Groningen che hanno invaso il campo e attaccato i propri giocatori che sono dovuti fuggire.

Dopo diversi minuti il gioco è ripreso e la partita è terminato con la vittoria del Cambuur. I biancoverdi sono sempre stati una squadra di buona caratura nel campionato olandese ma l’ultimo posto causato anche dal gol dell’ex Daniel van Kaam è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969