Connect with us
Leonardo intervistato dall'Equipe: "Quando lo abbiamo preso stava bene"

Flash News

Leonardo intervistato dall’Equipe: “Quando lo abbiamo preso stava bene”

Pubblicato

:

In una lunga intervista all’Equipe, Leonardo ha parlato della situazione attuale del mercato del PSG. Dalla presunta offerta monstre per il rinnovo per Mbappé, allo storico ingaggio di Lionel Messi. Fino alla trattativa che ha portato di Sergio Ramos all’ombra della Tour Eiffel, la scorsa estate.

E proprio la questione del centrale spagnolo ha interessato una parte molto importante dell’intervista del direttore dei parigini al portale francese.

Quando lo abbiamo acquistato stava bene fisicamente. Poi ha giocato solo 5 partite in stagione. E’ chiaro che quello che avevamo in mente non si è realizzato, ma nel momento in cui Ramos non giocherà più con noi, la cosa sarà resa pubblica a tutti. Comunque, la stagione non è ancora finita. Aspetto la fine per tirare le somme, non ho paura di assumermi la responsabilità dei miei errori“.

Leonardo ha pure parlato delle voci di addio dell’allenatore Mauricio Pochettino a fine anno. “Ad oggi gli manca ancora un anno di contratto. Sinceramente non abbiamo mai pensato di cambiare allenatore“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Di Francesco: “Barrenechea è tornato, il portiere lo decido di partita in partita”

Pubblicato

:

Di Francesco

Il tecnico del Frosinone Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida che attende i ciociari contro il Lecce di D’Aversa. Un Frosinone che viene dalla sconfitta nei minuti finali contro la Juventus, complice la rete di Rugani a tempo quasi scaduto.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO VERSO IL LECCE

SFIDA AL LECCE“In generale credo che sia una gara molto importante contro una diretta concorrente. Una gara che vale doppio o quasi a questo punto della stagione, sapendo che ce ne saranno altre. Bisognerà essere bravi a mantenere quegli equilibri che siamo stati bravi a mantenere con la Juventus ed anche contro la Roma, anche se dopo ci siamo un po’ sfaldati dopo la rete incassata. Abbiamo lavorato tanto sotto l’aspetto mentale. Peccato per i momenti di domenica perché avremmo meritato dopo una prestazione gagliarda di portare a casa un punto. Non è stato così e allora rimbocchiamoci le maniche e pensiamo alla gara successiva, la più importante. Quella con il Lecce di domani”.

PARTITA DA NON PERDERE“A me non piace il concetto di non perdere ma magari ‘fare risultato’. Sarà una gara da leggere con grande attenzione, capire le situazioni, comprendere lo stato di forma delle due squadre e come arriviamo a questa gara. Personalmente guardo in casa mia, ho visto i ragazzi determinati e vogliosi di portare a casa il risultato. È ovvio che poi il campo è il giudice unico. A volte abbiamo espresso un gran calcio e portato a casa niente. Mi auguro che sia una partita della quale saremo qui a parlare di un risultato positivo e favorevole al Frosinone.

BARRENECHEA OUT NELLE ULTIME USCITEDevo dire che è stata una scelta dettata anche dallo stato di forma del momento. Vedevo dei giocatori in condizioni migliori a partire da Brescianini che era stato fuori anche a Firenze ed è il centrocampista più in forma che abbiamo. E poi Mazzitelli sta crescendo tanto, sta interpretando bene il ruolo del play che spesso ha ricoperto anche con Enzo quando abbiamo sviluppato a due anche nel 4-3-3. Il nostro modo di giocare è dinamico e che presenta una costruzione a centrocampo anche in base agli avversari. Enzo questa settimana è tornato ad essere quello delle scorse settimane, sia mentalmente che fisicamente”.

DI FRANCESCO SUI CAMBI E SUI TIFOSI

CAMBI“Non dico che non hanno portato nulla, magari non siamo riusciti a portare a casa il risultato. A volte le sostituzioni ti danno qualcosa e a volte non ti danno. Questo è un messaggio che mando anche a chi va in panchina e che devono preparare al meglio la partita. Io cerco di guardare sempre a tutti, tutti hanno avuto possibilità. Ma posso dite che si è ricreata anche una piacevole competizione sana tra tutti che per me è costruttiva”.

TURATI E CEROFOLINI“Non ho deciso ma i ragazzi sanno che c’è competizione tra di loro. Ho fatto una scelta diversa dal passato. Deciderò partita per partita. Il nome del portiere lo dirò domani”.

TIFOSI “I messaggi ci arrivano costantemente e quotidianamente. Io credo che la squadra sia viva, come la gente accanto a noi. E dobbiamo arrivare all’obiettivo finale. Io ci credo, ci hanno dimostrato tanto attaccamento. Noi abbiamo bisogno del nostro popolo, del sostegno dal 1’ all’ultimo minuto, come hanno sempre fatto nella vittoria e nella sconfitta. Ce lo meritiamo di avere più soddisfazioni”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Di Maria si lamenta ancora con gli arbitri: rischio squalifica

Pubblicato

:

Angel Di Maria, attaccante del Benfica si appresta a rinnovare il contratto con i portoghesi

DI MARIA – Le polemiche arbitrali sono all’ordine del giorno in Serie A, ma non solo. L’Associazione degli Arbitri portoghesi (APAF) ha avviato un procedimento disciplinare contro Angel Di Maria. Le azioni dell’argentino sono state al centro dell’attenzione dopo le sue critiche alla squadra arbitrale guidata da Fabio Verissimo. Tutto questo è avvenuto in seguito alla sconfitta 2-1 del Benfica contro lo Sporting nella semifinale di andata della Coppa del Portogallo. Le dichiarazioni di Di Maria hanno suscitato polemiche e ora l’APAF si prepara ad affrontare la questione in modo disciplinare.

POLEMICA – “Quello che è successo ieri sera è stato visibile a tutti. Continueremo a lavorare per raggiungere i nostri obiettivi. Soli contro tutti”.

Di Maria ha espresso il suo dissenso per una rete annullata al 76′ per presunto fuorigioco di Tengstedt, chiedendo spiegazioni all’arbitro al termine del match. È la seconda volta in meno di un mese che l’Associazione degli Arbitri portoghesi indaga sul Fideo, aumentando le sue possibilità di una possibile squalifica. Di Maria è tornato al Benfica dopo quattordici anni e ha già segnato quattordici gol. Inoltre, ha fornito nove assist cruciali che hanno contribuito al successo del club di Lisbona in varie competizioni, sia a livello nazionale che europeo.

Continua a leggere

Flash News

Nicola avverte: “Serve attenzione fino all’ultimo, non vedremo Grassi”

Pubblicato

:

Davide Nicola, allenatore dell'Empoli

NICOLA EMPOLI CAGLIARI – Weekend di Serie A che ha in programma molte sfide importanti per la lotta salvezza. Oltre a Verona-Sassuolo e Udinese-Salernitana, domenica 3 marzo alle ore 15:00 si giocherà la partita dello stadio Carlo Castellani tra Empoli e Cagliari. I padroni di casa stanno risalendo la classifica, grazie all’arrivo di Davide Nicola: l’Empoli non perde dal 13 gennaio contro il Verona, ora la sfida al Cagliari è altrettanto importante per continuare a staccare la zona retrocessione. Tredicesimo posto attuale per i toscani, a +5 dagli stessi isolani al diciannovesimo posto in classifica, a pari merito con il Sassuolo. Prima della partita, Davide Nicola ha parlato ai microfoni dei giornalisti in conferenza stampa.

MOMENTO – “I punti ottenuti non sono cruciali, ma ci permettono di progredire. Sono soddisfatto del miglioramento della squadra. Affronteremo una sfida difficile contro una squadra aggressiva, guidata da un allenatore competente. I nuovi arrivi hanno rafforzato la squadra. Dobbiamo rimanere concentrati per ottenere il massimo. La determinazione dei giocatori è fondamentale, poiché una sola partita può cambiare tutto“.

ATTEGGIAMENTO – “Sarà essenziale mantenere la concentrazione dall’inizio alla fine, riconoscendo i momenti chiave e affrontando la loro aggressività con attenzione e organizzazione maniacale. Questo, unito all’entusiasmo nel mostrare il nostro vero valore, sarà fondamentale”.

CAGLIARI – “Il Cagliari ha fatto 7 punti dal 90esimo in poi, una cosa incredibile. Dobbiamo prestare attenzione fino alla fine perché hanno questa qualità. Allo stesso tempo, sono consapevole del lavoro e dell’entusiasmo dei ragazzi, dei dettagli curati e della capacità di focalizzarsi sulla prossima partita. Dovremo esprimerci al meglio per mettere in difficoltà il Cagliari. Servirà serenità, lucidità e determinazione. Sarà una gara tosta, ma il sostegno del pubblico sarà fondamentale. Bisogna elogiare anche gli sforzi non appariscenti dei giocatori”.

SQUADRA – “I giocatori arrivati all’ultimo hanno dimostrato grande qualità: sono giunti con umiltà e disponibilità. Il nostro staff li ha preparati al meglio per esprimersi. Ciò che conta per me è il gruppo squadra; da quando siamo qui, lavoriamo per consolidarlo. Ora, anche Ebuehi e Caputo stanno mostrando miglioramenti. Dalla prossima settimana, Ciccio sarà completamente integrato nel gruppo, e non vedo l’ora”.

INFORTUNI – “Non credo che vedremo Grassi in campo. Zurkowski ha avuto un allenamento non continuativo, ma sono fiducioso. Per quanto riguarda Fazzini, ha completato gli allenamenti”.

ALTRI SCONTRI – “Non ho considerato questo aspetto. Non so chi giocherà, ma concentro la mia attenzione su di noi e non perdo tempo con queste dinamiche. Potrebbe diventare una scusa, e personalmente odio le scuse”.

Continua a leggere

Flash News

Tchaouna sblocca Udinese-Salernitana: il più giovane in Serie A ad aver contribuito a 5 reti

Pubblicato

:

Tchaouna, calciatore della Salernitana e della Francia

SALERNITANA TCHAOUNA – In corso l’anticipo del sabato per la 27ª giornata di Serie A. Fischio d’inizio alle ore 15:00 per la partita del BlueEnergy Stadium di Udine tra Udinese e Salernitana, con i granata già in vantaggio grazie a Loum Tchaouna. In una partita decisiva per la salvezza, è ancora il classe 2003 ad andare in gol: è il terzo in questa stagione. Match molto importante, che potrebbe regalare una speranza in più agli uomini di Fabio Liverani, attualmente distanti 7 punti dalla salvezza. Secondo i dati OPTA, Loum Tchaouna è il giocatore più giovane ad aver contribuito ad almeno 5 reti in questa Serie A, grazie ai 3 gol e ai 2 assist serviti nelle 21 presenze in questa stagione.

Il giocatore, nato nel 2003 si sta rivelando una sorpresa per Liverani, nonostante la stagione complicata dei granata. Prodotto del settore giovanile del Rennes, il giocatore ha effettuato la sua prima stagione effettiva da professionista con la maglia del Digione in Ligue 2. La Salernitana si è assicurata il contratto di Tchaouna per la cifra di 3 milioni di euro: il giocatore può essere importante anche in ottica futura. La preoccupazione principale per i campani, però, deve essere la salvezza, per poter mantenere grande parte dell’organico anche nella prossima stagione.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969