Dove trovarci

Liga, possibile ripresa il 12 giugno. Piquè: “È troppo presto”

Nonostante al momento non vi sia ancora una data ufficiale per la ripresa della Liga, nella giornata di ieri le parole del presidente Javier Tebas, come sottolineato da Marca e AS, fanno pensare al 12 giugno come possibile data di ripartenza.

Una presa di posizione che ha suscitato pareri contrastanti. In un’intervista al Mundo Deportivo il difensore del Barcellona Jerard Piquè si è detto contrario a quella che, a detta sua, sarebbe una ripresa dei giochi troppo prematura. Queste le sue parole:

“Bisogna tenere conto che ci sono molti interessi in gioco, la Liga finirà perché c’è molto in gioco. Giocare senza il pubblico non ci piace, ma finire la Liga senza giocare più, anche se siamo in testa alla classifica, sarebbe brutto. Ha senso quello che sta facendo qui in Spagna. Ho sentito il presidente Tebas ipotizzare una ripresa per il 12 giugno, ma manca solo un mese, riprenderemmo senza aver giocato delle amichevoli. Se posso dire la mia, anche per evitare infortuni, qualche giorno in più non ci farebbe male“.

Fonte: profilo instagram @fcbarcelona

Il centrale spagnolo, in ogni caso, sottolinea il proprio desiderio di tornare sul terreno di gioco, elogiando il percorso in sicurezza svolto fin qui per un graduale ritorno in campo.

 “I medici del nostro club ci hanno spiegato tutto molto bene, per ora l’esperienza sta andando bene, ci sentiamo a nostro agio, anche se è diverso da prima: meglio allenarsi gruppo. Tutte le misure precauzionali sono buone; ci sono molte persone che hanno paura, o temono il virus, dobbiamo conoscere e rispettare il protocollo; se lo facciamo tutti, andrà bene. Dobbiamo proteggere la nostra salute“.

(Fonte immagine di copertina: profilo instagram @3gerardpique)

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio Internazionale