Connect with us
Spagna, El Clásico de "LaLiga" diventa uno spettacolo innovativo

Calcio Internazionale

Spagna, El Clásico de “LaLiga” diventa uno spettacolo innovativo

Pubblicato

:

Barcellona Real

La Liga spagnola e Movistar, hanno progettato una novità audiovisiva con l’ausilio di Mediapro. L’obiettivo è quello di far vivere agli spettatori le partite attraverso una grandiosa esperienza multischermo. In questo modo i tifosi di Barcellona e Real Madrid, in occasione del Clásico di domenica scorsa, hanno potuto guardare il match in modo alternativo. La partita, è stata visibile da diverse prospettive tramite una narrazione in linea con i colori delle due squadre, uniti a dati e statistiche in tempo reale dei calciatori forniti da Mediacoach.

 

UN’EVOLUZIONE TOTALE

Tra il primo Clásico di Liga del 17 febbraio 1929 tra Barcellona e Real (1-2) e l’ultimo disputato settimana scorsa al Camp Nou (1-2), l’unica cosa a non essere cambiata è il risultato. Nelle 183 volte che le due squadre si sono sfidate c’è stata un’evoluzione radicale. Dalla classica immagine in bianco e nero di quasi un secolo fa, si è passati a una produzione 4K-HDR con replay a 360°. Tutti i dettagli del match sono ripresi da telecamere posizionate su gru, droni ed elicotteri. La rivoluzione tecnologica recentemente introdotta è in grado di fornire ben quattro segnali su un unico schermo diviso, arricchita da analisi dei dati di gioco di Mediacoach, lo strumento di analisi video della Liga spagnola.

 

L’ATTENZIONE AL CAMBIAMENTO

Un pubblico di 650 milioni di spettatori in tutto il mondo ha visto l’ultimo Clásico attraverso 83 emittenti internazionali. Si tratta di numeri grandiosi che richiedono un’attenzione sempre maggiore verso il prodotto televisivo offerto agli spettatori. Il capo della produzione televisiva della Liga spagnola Sergio Sánchez ha commentato in questo modo l’evoluzione in atto:

“In Liga siamo consapevoli che il modo in cui si consuma il calcio sta cambiando. Per questo motivo, abbiamo incorporato questa novità audiovisiva nelle trasmissioni televisive che consente allo spettatore di disporre di quattro telecamere diverse per guardare la partita da diverse angolazioni e godere di un valore aggiunto in parallelo. Grazie a questo segnale, allo spettatore vengono offerte più risorse rispetto a una trasmissione lineare convenzionale“.

In questo modo il match diventa un vero e proprio film, nonché modello di esempio straordinario per i broadcaster italiani, che osservano con attenzione i cambiamenti in atto e cercano delle nuove soluzioni ad hoc da portare nelle case dei tifosi italiani.

 

Fonte immagine copertina: diritto Google creative Commons

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Gavi cambia numero di maglia: prende il 6 di Xavi

Pubblicato

:

I 10 migliori talenti under 21

La cantera del Barcellona è uno di quei settori giovanili che tutto il mondo invidia alla società blaugrana. Nonostante le difficoltà finanziarie, di politica interna e di rapporto con le autorità calcistiche spagnole, ricorrenti quest’estate, ora il club sembra essere in ripresa, dal punto di vista societario e anche sul campo di gioco. Il gioiellino, volto simbolo di questa ripresa, ha un nome, un cognome e 18 anni sulla carta di identità. Pablo Martín Páez Gavira, più semplicemente Gavi, classe 2004 che dalla scorsa stagione sta impressionando tutta Europa. Vincitore del Golden Boy 2022, talento cristallino, ed ora, dalla società che l’ha cresciuto e amato, un’investitura fondamentale.

Un tweet dei blaugrana annuncia il rinnovo di contratto del 2004 di Villafranca, insieme al cambio di numero di maglia. Proprio sotto gli occhi della leggenda che l’ha portata sulla schiena, Gavi si prenderà il numero 6. Proprio quel numero che appartenne, in un’epoca gloriosa, a Xavi, suo attuale allenatore. Gavi andrà a comporre con Pedri una coppia d’oro del centrocampo, che potrà fare le fortune del Barcellona per le future stagioni. Il 6 e l’8, non più Xavi e Iniesta, ma Gavi e Pedri. Ed ora non ci resta altro se non vederli giocare insieme, come fossero poesia in movimento.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Jorginho è un nuovo giocatore dell’Arsenal

Pubblicato

:

Dove vedere Chelsea-Bournemouth

Jorginho è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Arsenal.

I gunners hanno deciso di precauzionarsi immediatamente dopo la perdita per infortunio di Elneny andando ad acquistare il regista della Nazionale italiana. L’affare si è concluso sulla base di 15 milioni di sterline e, il giocatore ha firmato un contratto fino al 2024.

Niente ritorno in Italia, dunque, per il 31enne, che è pronto ad iniziare la sua nuova avventura con la capolista della Premier League. Con ogni probabilità svolgerà il ruolo della prima riserva vedendo il grande stato di forma di Xhaka e Partey.

Di seguito tutta la soddisfazione di Arteta, suo estimatore di lunga data: “Jorginho è un centrocampista con intelligenza e grande leadership che, inoltre, possiede esperienza internazionale”.

L’esordio di Jorginho è programmato per la sfida di sabato contro l’Everton al Goodison Park.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ambarat non convocato per la sfida contro il Torino

Pubblicato

:

Amrabat

Sofyan Amrabat sempre più lontano da Firenze. Il giocatore non è stato convocato per Fiorentina-Torino, quarto di finale di Coppa Italia, in programma domani alle ore 18. Il centrocampista sta spingendo verso la cessione. In mattinata si è parlato di un forte interesse del Barcellona, la cui prima offerta sarebbe stata, tuttavia, respinta al mittente.

Vedremo nelle prossime ore se cambieranno le carte in tavola, con la Fiorentina che rischia di perdere uno dei suoi calciatori migliori nell’ultimo giorno di mercato.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Maguire non lascerà il Manchester United: gli sviluppi

Pubblicato

:

Maguire

Harry Maguire pareva essere uno dei possibili indiziati pronti a lasciare il Manchester United. Il centrale inglese sembrava diretto verso il Newcastle o addirittura verso l’Inter per sostituire l’eventuale partenza di Skriniar già a gennaio. Tuttavia, secondo quanto confermato da Fabrizio Romano, le voci sono false e il difensore dei Red Devils resterà a disposizione di mister Erik Ten Hag almeno fino alla conclusione della stagione in corso. Nonostante ormai non sia più un titolare fisso della squadra, oltre ad aver perso la fascia da capitano, il giocatore ex Leicester non sembra essere mai stato lontano da Manchester. Solo fumo di paglia, quindi, quello che allontana Maguire, il quale avrà a disposizione altro tempo per riconquistare la fiducia del mister e dei tifosi.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969