Dove trovarci

Calcio Internazionale

Ligue 1, pesante sanzione legale per l’aggressore di Payet

Ligue 1, pesante sanzione legale per l’aggressore di Payet

La partita tra Lione e Marsiglia si è interrotta dopo soli 6′, a causa di un increscioso gesto di un tifoso dell’OL ai danni di Dimitri Payet. Avvicinatosi alla bandierina, il francese è stato colpito violentemente da una bottiglia volata dalla curva. Dopo i disordini di Nizza-Marsiglia, dunque, in Francia si è ripetuto un episodio che rende poco onore ai tifosi d’Oltralpe. La prima conseguenza del gesto del tifoso dell’OL è stata la sospensione del match e la chiusura dello stadio in via precauzionale per un ulteriore turno.

L’autore del gesto, Wilfried Serrière, è stato processato oggi al Tribunale di Lione: il verdetto è rigido, ma giusto. Il tifoso non potrà accedere agli impianti dell’OL per cinque anni, e trascorrerà i prossimi sei mesi in carcere con la condizionale. Serrière non è riuscito a spiegarsi di fronte al Tribunale, dicendo semplicemente:

“Non so cosa sia successo nella mia testa, l’euforia, non so”. 

Il tifoso si è scusato con Payet, dichiarando di non averlo colpito intenzionalmente alla nuca. Serrière ha affermato di aver raccolto la bottiglia da terra e di averla scagliata in campo dopo aver visto Payet a pochi metri di distanza. Nelle immagini trasmesse al processo, lo si vede intento a coprirsi con un cappuccio prima di lanciare la bottiglia, piena d’acqua di circa 50 cm.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale