Prima Vidal, poi Eriksen, ma ciò che è chiaro è la volontà dell’Inter: trovare un centrocampista. Dopo aver formalizzato lo scambio Politano-Spinazzola con la Roma, adesso la concentrazione di Marotta e Ausilio è totalmente sul centrocampo. L’esonero di Valverde ha complicato l’affare Vidal, dato che i nerazzurri puntavano particolarmente sul pessimo rapporto tra il cileno e l’allenatore, un rapporto che potrebbe essere totalmente diverso con l’arrivo di Quique Setien. Eriksen continua ad essere difficile da acquistare perché il Tottenham vuole comunque monetizzare il più possibile, prima di perdere il giocatore a 0 a giugno.

L’Inter nel frattempo sta pensando a come monetizzare e far cassa per tentare l’assalto al centrocampista: se già Gabigol rientra in questo tesoretto – saranno probabilmente 18 i milioni che sborserà il Flamengo – pare che il giocatore che finanzierà il prossimo acquisto possa essere Matias Vecino. L’uruguayano non ha un rapporto idilliaco con Antonio Conte, sta trovando sempre meno spazio (è dietro a Brozovic, Barella, Sensi, Gagliardini e talvolta anche a Borja Valero), e potrebbe regalare o un po’ di milioni preziosi, o addirittura potrebbe diventare pedina di scambio: al Tottenham non dispiacerebbe poterlo acquistare, ma non ha intenzione di inserirlo nella trattativa Eriksen (secondo la Gazzetta dello Sport), ma nelle ultime ore si sta facendo possibile con il Milan uno scambio con Franck Kessié; sarebbero due giocatori con voglia di cambiare aria, e chissà che non possano ritrovare serenità senza cambiare città, ma semplicemente cambiando colori di maglia.

Non si sa dove, probabilmente accadrà a fine mercato, ma sembra che le strade di Inter e di Matias Vecino si stiano dividendo. 

Fonte immagine di copertina: Instagram @vecino