L’Inter porta a casa una vittoria per certi versi sorprendente: dopo una partita soffertissima i nerazzurri trovano la forza di reagire e nel finale, grazie alle reti dei due difensori De Vrij e Bastoni, la ribalta e vince al Tardini per 2-1.

Il primo tempo è di completa marca ducale, con il Parma che trova il vantaggio al quarto d’ora con un lampo di Gervinho: l’ivoriano, servito in profondità da Kucka, supera in dribbling Candreva e di destro trova l’angolino. Gli uomini di D’Aversa sfiorano più volte il vantaggio prima con Cornelius che spara di destro alto da buona posizione e poi con Kulusevski, sugli scudi. L’Inter, abulica e senza idee, fatica a trovare le occasioni per superare l’arcigna difesa guidata dal capitano parmense Bruno Alves.

La ripresa si riapre sulla falsariga del primo tempo, con il Parma che si rende molto pericoloso in contropiede approfittando delle disattenzioni del reparto difensivo interista. La svolta, però, arriva con i cambi: dentro Sanchez, Moses, Young e soprattutto Bastoni. I nuovi entrati danno nuova linfa alla manovra offensiva nerazzurra e il pareggio, un po’ a sorpresa, arriva sugli sviluppi di un corner al 84′: Lautaro di testa prolunga per De Vrij che pizzica il pallone quel che basta per trovare la rete. L’espulsione di Kucka complica le cose per il Parma, che in pochi minuti si ritrova addirittura sotto: Moses, servito da Bastoni, sulla destra trova il tempo per servire lo stesso Bastoni che di testa, in escursione offensiva, segna la rete del definitivo 2-1. Tre punti fondamentali per la squadra di Antonio Conte che, dopo il pareggio con il Sassuolo, si riporta a -8 dalla testa.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @cmdotcom)