Connect with us

Flash News

L’Inter la ribalta nel finale con i difensori: il Parma cade in casa 2-1

Pubblicato

:

L’Inter porta a casa una vittoria per certi versi sorprendente: dopo una partita soffertissima i nerazzurri trovano la forza di reagire e nel finale, grazie alle reti dei due difensori De Vrij e Bastoni, la ribalta e vince al Tardini per 2-1.

Il primo tempo è di completa marca ducale, con il Parma che trova il vantaggio al quarto d’ora con un lampo di Gervinho: l’ivoriano, servito in profondità da Kucka, supera in dribbling Candreva e di destro trova l’angolino. Gli uomini di D’Aversa sfiorano più volte il vantaggio prima con Cornelius che spara di destro alto da buona posizione e poi con Kulusevski, sugli scudi. L’Inter, abulica e senza idee, fatica a trovare le occasioni per superare l’arcigna difesa guidata dal capitano parmense Bruno Alves.

La ripresa si riapre sulla falsariga del primo tempo, con il Parma che si rende molto pericoloso in contropiede approfittando delle disattenzioni del reparto difensivo interista. La svolta, però, arriva con i cambi: dentro Sanchez, Moses, Young e soprattutto Bastoni. I nuovi entrati danno nuova linfa alla manovra offensiva nerazzurra e il pareggio, un po’ a sorpresa, arriva sugli sviluppi di un corner al 84′: Lautaro di testa prolunga per De Vrij che pizzica il pallone quel che basta per trovare la rete. L’espulsione di Kucka complica le cose per il Parma, che in pochi minuti si ritrova addirittura sotto: Moses, servito da Bastoni, sulla destra trova il tempo per servire lo stesso Bastoni che di testa, in escursione offensiva, segna la rete del definitivo 2-1. Tre punti fondamentali per la squadra di Antonio Conte che, dopo il pareggio con il Sassuolo, si riporta a -8 dalla testa.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @cmdotcom)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La Turris si prepara in vista dell’Avellino: il report dell’allenamento

Pubblicato

:

Juve Stabia

Domenica alle 17:30 al Liguori di Torre del Greco si affronteranno Turris ed Avellino, in un attesissimo Derby campano che sicuramente sarà entusiasmante. Entrambe le squadre sono reduci da un pareggio per 0-0, che ha smosso leggermente la loro classifica. I Corallini al termine dell’ultima partita sono stati fischiati dalla loro tifoseria, che inizia ad essere spazientita per i risultati deludenti raccolti finora. La Turris nel frattempo ha effettuato l’allenamento per prepararsi al meglio al Derby.

IL REPORT ODIERNO SULL’ALLENAMENTO DELLA TURRIS

La Turris è chiamata a rispondere sul campo ai fischi ricevuti dai propri tifosi, e non c’è occasione migliore di riuscire a farlo in un Derby. I Corallini si stanno preparando in vista di questo impegno fondamentale, che potrebbe ridare entusiasmo ad una piazza spazientita. Questo il report sull’allenamento odierno diramato tramite un comunicato sui canali social della Turris:

“La Turris si è ritrovata questa mattina allo stadio Liguori per proseguire la preparazione in vista della gara di domenica contro l’Avellino. La squadra ha svolto una prima parte di lavoro con attivazione generale ed esercitazioni tecniche. Nella seconda, lavoro tattico con fase di possesso e sviluppo azioni offensive.
Chiusura con partitella finale”.

 

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram della Turris

Continua a leggere

Flash News

Fiorentina, Castrovilli scalpita: “Non vedo l’ora di giocare”

Pubblicato

:

Castrovilli

Il centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli, dopo il brutto infortunio al ginocchio della scorsa stagione, scalda i motori per tornare a giocare alla ripresa del campionato a gennaio contro il Monza. Il club viola ha pubblicato una intervista al campione d’Europa sul suo profilo TikTok, in cui filtrano tutte le sue sensazioni positive sul rientro. Ecco cosa ha detto il giocatore della Fiorentina:

Abbiamo in programma con lo staff medico un altro periodo più cauto di 15 giorni, poi faremo uno step successivo. Durante l’infortunio non ho voluto mollare mai: ho guardato il traguardo finale come se fosse vicino. L’aspetto mentale è stato importantissimo. Mi mancano tanto i tifosi e non vedo l’ora di rivederli. Tutte le manifestazioni d’affetto che ho ricevuto sono state importantissime”.

“Ho tanta fame di giocare e lo dimostro in ogni singolo allenamento che faccio in gruppo. Non vorrei mai uscire dal campo. Non vedo l’ora di giocare e fare la mia centesima partita. Manca poco. Il momento della squadra? Nell’ultimo periodo sono uscite tutte le nostre qualità. Faccio i complimenti a tutti perché la vera forza è stata il gruppo“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Argentina, Di Maria si allena a parte: in dubbio per gli ottavi?

Pubblicato

:

Argentina

Brutte notizie per la Seleccion Argentina di Scaloni alla vigilia degli ottavi di finale di Qatar 2022 contro l’Australia. Come riportato da Gaston Edul, infatti, nella giornata di oggi Angel Di Maria ha svolto lavoro differenziato rispetto al resto del gruppo.

Sarebbe quindi in dubbio la presenza del giocatore della Juventus, almeno dal primo minuto, nel tridente d’attacco della Scaloneta. Potrebbe essere la prima chance da titolare per un Paulo Dybala fino ad ora relegato in panchina? Lo scopriremo nelle prossime ore. Domani, alle 20, sarà dentro o fuori.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Il presidente della Liga Tebas ancora contro la Juventus e Agnelli

Pubblicato

:

Juventus

Il presidente della Liga spagnola Tebas, dopo il comunicato pubblicato nei giorni scorsi immediatamente dopo lo scioglimento del cda della Juventus, ha rincarato la dose scagliandosi ancora contro Andrea Agnelli. Ecco le sue dichiarazioni, riportate da Gianluca Di Marzio:

LA JUVENTUS NON CI DIA LEZIONI

La Liga parla di sostenibilità finanziaria dal 2020, ma non ho mai sentito nessuno dei promotori della Superlega, dal Real alla Juventus, parlare di questa cosa in nessuna delle riunioni UEFA, né ad alta e né a bassa voce. Non ci possono dare lezioni i leader della Superlega. La Juventus soprattutto con le notizie di questa settimana“.

AGNELLI? NON CREDO SIA UN LEADER

Non credo che sia un leader per parlare al calcio europeo di sostenibilità finanziaria quando il suo CdA è indagato per aver falsificato i bilanci con dati alla mano e anche con intercettazioni telefoniche“.

LA SUPERLEGA È UNA SCUSA

Non è un formato di competizione. È una scusa, è un concetto ideologico che si è creato in quel gruppo di club nato con Florentino Perez. La base è che i club più ricchi, con ricavi maggiori, comandino il calcio“.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969