Connect with us
L'Italia batte una buona Armenia | Numero Diez | Flash News

Calcio Internazionale

L’Italia batte una buona Armenia

Pubblicato

:

Torna la Nazionale, tornano le qualificazioni a Euro 2020. La sfida delle 18, mette contro l’Italia contro l’Armenia del nuovo acquisto della Roma Mkhitaryan. Gli azzurri, orfani di Chiellini Insigne scendono in campo con il classico 4-3-3, con Romagnoli Bernardeschi, al posto dei due infortunati. A guidare l’attacco, invece, c’è il Gallo Belotti.

PRIMO TEMPO

Parte male l’Italia che soffre il pressing alto e asfissiante degli armeni. Proprio da questo pressing, arriva il goal che a sorpresa sblocca la gara: Barella non arriva su un pallone vagante a centrocampo, l’Armenia riparte con Barseghyan che serve Karapetian che un gran tiro infila Donnarumma, che non può arrivarci. Dopo lo shock iniziale, gli azzurri iniziano a prendere terreno, mettendo in campo soprattutto la maggiore qualità. Dopo delle scintille per un fallo subito da Verratti, che è stato anche ammonito e salterà la Finlandia, gli azzurri riescono a trovare il goal del pareggio. Emerson galoppa sulla sinistra, sezione di campo dove il terzino giganteggia, mette in mezzo un gran pallone che Belotti da due passi mette in rete. Qualche secondo dopo, altra occasione per l’Italia, dove Bernardeschi scheggia la traversa. Gli azzurri continuano a produrre di più degli avversari, ma il vantaggio non arriva. Al 46′ viene espulso per doppia ammonizione, proprio Karapetian, per una gomitata su Bonucci, ma il provvedimento dell’arbitro sembra essere eccessivo. A pochi secondi dallo scadere, sempre Belotti si divora un goal che sembrava già fatto, a pochi centimetri dalla porta. Dopo un inizio difficile, comunque, gli uomini di Mancini sono cresciuti e hanno fatto valere le loro maggiori qualità, pur non trovando ancora il vantaggio.

SECONDO TEMPO

Tuttavia, nonostante l’inferiorità numerica, l’Armenia torna ad essere propositiva e a mettere in difficoltà l’Italia. Difendono bene, rubano palla e ripartono con grande facilità, appoggiando il gioco sul loro leader Mkhitaryan. L’occasione più concreta, però, ce l’hanno gli azzurri con una punizione dal limite che Pellegrini, subentrato a Bernardeschi, insiste per tirare, nonostante un furioso Mancini avrebbe preferito Sensi per batterla, che ha sostituito Barella, in difficoltà durante la gara. Punizione che finisce alta sopra la traversa. Poi, però, al 77′ il romanista si riscatta: ottimo pallone dentro di Bonucci che Pellegrini di testa, con una buona torsione, mette dentro e porta in vantaggio gli azzurri. L’Armenia si disunisce, e gli azzurri ne approfittano. Sensi serve Belotti, che difende bene il pallone, si gira e la mette dentro. Tuttavia, la rete del 3-1 non è assegnabile all’azzurro in quanto il pallone, prima di entrare, rimbalza sulla schiena del portiere Hayrapetyan, che si fa autogol.
Gli azzurri continuano poi a controllare la gara tranquillamente, con un’Armenia abbattuta dai due goal subiti in poco tempo. Annullato un goal a Belotti intorno al 91′, per fuorigioco, che però non c’era.

Quinta vittoria consecutiva per l’Italia che batte 3-1 l’Armenia e consolida il suo primato nel girone. Tuttavia, gli uomini di Mancini sono sembrati un po’ in difficoltà, soprattutto dal punto di vista atletico, con gli avversari che sono riusciti a mettere in difficoltà gli azzurri, anche con un uomo in meno. Difficoltà poi superate grazie alla migliore qualità tecnica. Contavano soprattutto i tre punti, per rendere sempre più vicina la qualificazione agli Europei del 2020.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram FIGC

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Ibrahimovic non farà parte della lista Uefa del Milan

Pubblicato

:

Milan

A concludere la giornata calcistica c’è la lista Uefa del Milan. I 25 giocatori che potranno essere convocati negli ottavi di Champions League contro il Tottenham, in realtà, non sono ancora stati annunciati in via ufficiali, ma iniziano a trapelare diverse indiscrezioni.

Quelle di Fabrizio Romano, in particolare, assomigliano a delle anticipazioni di quello che sarà. Sul suo profilo Twitter, infatti, il giornalista italiano afferma con sicurezza alcuni importanti assunti. In primo luogo non ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che – a discapito delle tante voci di questi giorni – non verrà incluso da Pioli. Scelta di rilievo, poi, quella di lasciar fuori Serginho Dest, rimpiazzato da Malick Thiaw.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Firmino resta al Liverpool? Le parole dell’agente

Pubblicato

:

Firmino

Roger Wittmann, agente di Roberto Firmino, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport Deutschland, parlando del futuro dell’attaccante del Liverpool in scadenza a giugno 2023 ed accostato anche all’Inter: Siamo sulla buona strada per il rinnovo di contratto, a febbraio sapremo anche come andrà a finire il viaggio. Stiamo discutendo davvero bene, questo è un club eccezionale”.

Secondo Sky Sport Deutschland, il brasiliano dovrebbe firmare un rinnovo fino a giugno 2025.

Dovrebbe quindi restare al Liverpool uno dei possibili svincolati più interessanti in vista dell’estate 2023.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Stangata per Verratti: 3 giornate di squalifica, ma ci sarà con il Marsiglia

Pubblicato

:

Verratti

La commissione disciplinare della Lega Calcio francese ha squalificato Marco Verratti per 3 giornate, di cui una sospesa. Il centrocampista italiano era stato espulso nel match della scorsa domenica contro il Reims. Il numero 6 del Psg, dopo non aver partecipato al match di ieri contro il Montpellier, salterà dunque anche la sfida interna contro il Tolosa.

Sarà comunque a disposizione di Galtier per il Derby di Francia Psg-Marsiglia, match valevole per gli ottavi di finale di Coppa di Francia, in programma mercoledì 8 febbraio alle ore 21:10.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuova avventura per Cuper: ufficiale la sua nomina alla guida di una Nazionale

Pubblicato

:

Cuper

Si apre un nuovo capitolo nella carriera da allenatore di Hector Cuper. L’ex allenatore di InterValencia tra le altre è pronto ad una nuova esperienza che lo vedrà vestire i panni da ct di una nazionale per la quinta volta in carriera.

È infatti ufficiale il suo approdo sulla panchina della Siria, così come comunicato dai vertici della Federcalcio siriana. Cuper aveva chiuso la sua ultima esperienza da allenatore lo scorso agosto, dopo la fine della parentesi sulla panchina della nazionale della Repubblica Democratica del Congo. Oltre a svariate esperienze da allenatore sulle panchine di squadre di club, tra cui spiccano le 109 panchine nella Milano nerazzurra a cavallo tra il 2001 e il 2003, l’argentino conta una lunga esperienza da consulente tecnico di diverse nazionali. La prima panchina internazionale assoluta risale al 2008 in qualità di ct della Georgia. Da lì in poi diverse nazionali si affideranno alle sue capacità, come testimoniato dagli incarichi alla guida di Egitto, Uzbekistan e la già citata Repubblica Democratica del Congo.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969