Connect with us
L’Italia deve ripartire da Giacomo Raspadori

Flash News

L’Italia deve ripartire da Giacomo Raspadori

Pubblicato

:

Raspadori

La sosta dettata dallo svolgimento dei mondiali in Qatar e la coincidente assenza della nazionale italiana alla suddetta competizione forniscono al movimento calcistico nostrano tempo e spazio per riflettere. Riflettere su ciò che è stato (o meglio, su ciò che non è stato), su come gestire il fallimento e come ripartire. Il 24 marzo 2022, precisamente alle 22:36, il diagonale fatale di Trajkovski riportava indietro di 4 anni le lancette del Belpaese, costringendoci a vivere nuovamente l’angosciosa pena dell’esclusione

Nel buio pesto in cui siamo sprofondati è difficile trovare spiragli di luce, è vero. In un momento storico dove la selezione italiana sembra faticare a cambiare pelle è allora imperativo puntare su quei giocatori che, nei difficili mesi successivi alla debacle, sono stati capaci di riaccendere l’entusiasmo di una nazionale ferita, ma mai morta. Tra questi c’è sicuramente Giacomo Raspadori.  

IL GIOCATORE

L’approdo di Raspadori al Napoli è stato il colpo più sottovalutato dell’ultima finestra di calciomercato. De Laurentiis in estate ha approfittato delle disattenzioni delle big italiane e ha prelevato, per l’importante cifra di 35 milioni, uno dei talenti più cristallini del nostro panorama calcistico. All’ombra del Vesuvio Raspa ha trovato molta concorrenza, ma si è sempre fatto trovare pronto. In Champions League il classe 2000 registra numeri tutt’altro che banali: 4 reti in 5 partite ed una media realizzativa di un gol ogni 53 minuti che supera quelle dei vari Haaland, Mbappè e Lewandowski. 

In campo l’ex Sassuolo ha le idee chiare. Il modus operandi di Raspadori, nel bene o nel male, è volto al successo collettivo. Il ragazzo si mette a servizio dei compagni, e alla giocata che impressiona preferisce quella che funziona. L’umiltà che il calciatore rasenta in campo non è frutto di una mancanza di estro, ma della capacità di integrarsi in un organico. Questa dote fa sì che sul rettangolo da gioco l’attaccante possa essere utilizzato sia come punta di riferimento che come jolly offensivo a sostegno di un centravanti di peso (uno Scamacca, per intenderci).

Attaccante centrale, ala destra o trequartista: in ogni posizione in cui è stato impiegato Raspadori ha risposto presente.

ATTITUDINE

A rendere il classe 2000 uno dei profili su cui l’Italia dovrebbe puntare è, oltre alla sua versatilità tecnica, la sua professionalità. Il suo trasferimento al Napoli è stato etichettato da molti come uno spreco di soldi ed il valore del giocatore è stato sin da subito messo in discussione. Tutt’oggi le poche titolarità conquistate da Raspadori, spesso relegato in panchina da un Osimhen in stato di grazia, fanno storcere il naso ai suoi detrattori.

Alle critiche ed alle pressioni il giocatore ha risposto con i fatti, e non con le parole. A differenza di altri giocatori, anche paragonabili a lui a livello di talento, il ragazzo non ha mai manifestato il suo scontento. O meglio, lo ha fatto attraverso prestazioni agonisticamente rabbiose e assetate di gratificazioni. Il modo di reagire alle pressioni dice molto di un calciatore: Tonali, ad esempio, in un solo anno ha trasformato le critiche in applausi ed è diventato un perno tanto del Milan quanto degli Azzurri

Non è un caso che la valutazione di Raspadori, dopo solo tre mesi (e pochi minuti giocati) si sia già alzata. Le potenzialità del numero 81 sono sotto gli occhi di tutti e in caso di una futura cessione di Osimhen (molto apprezzato all’estero) la sua figura potrebbe acquistare centralità nella rosa del Napoli.

Intanto, però, Giacomo continua a lavorare con la testa bassa, senza fiatare, perchè a parlare saranno i fatti. 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Il CEO Reichart sulla nuova Superlega: “Competizione aperta e Fair Play Finanziario”

Pubblicato

:

Superlega

Bernd Reichart, CEO di A22, la società che gestisce la Superlega, ha spiegato in un’intervista rilasciata a L’Equipe il nuovo format a cui si starebbe lavorando per rilanciare la competizione. Queste le sue parole:

COMPETIZIONE APERTA“Un formato completamente diverso dalla prima versione, senza membri permanenti. Non sarà un circolo elitario chiuso ma una competizione aperta, basata sul merito, compatibile con i Campionati nazionali e giocata nelle finestre degli attuali tornei europei“.

FAIR PLAY FINANZIARIO E INTRATTENIMENTO – “Sarà gestito dai club e con un Fair Play Finanziario molto più rigoroso. Abbiamo bisogno di un torneo più attraente, che dia emozioni non solo da febbraio, per generare più attrazione e ricavi per tutti. La competizione di punta d’Europa, con tutti quei grandi club, è destinata a essere la più grande in termini di seguito ed entrate. Manteniamo l’idea che i club non potranno dedicare più del 55% del loro budget agli stipendi. Vogliamo anche vietare i giochi di prestigio di alcuni club con contratti di sponsorizzazione gonfiati. Il calcio può offrire più intrattenimento ai suoi tifosi e mettere in atto regole finanziarie che gli impediscano di spendere più di quanto genera”.

Continua a leggere

Flash News

La Torres fa le prove per il Siena: ufficializzato il quadrangolare a Sorso

Pubblicato

:

TORRES QUADRANGOLARE SORSO - Oggi, martedì 7 febbraio, la Torres riprende gli allenamenti in vista del match contro il Siena, quest'ultima in piena zona playoff

TORRES QUADRANGOLARE SORSO – Oggi, martedì 7 febbraio, la Torres riprende gli allenamenti in vista del match contro il Siena, quest’ultima in piena zona playoff. Nel frattempo, la società sassarese ha comunicato la presenza al quadrangolare di Sorso, per l’inaugurazione del nuovo manto in erba sintetica dello stadio La Piramide.

A fronteggiare i rossoblù ci saranno il Sorso Calcio, in questo momento in prima categoria, il Sennori, militante in promozione, ed infine l’Atletico Sorso, attualmente in terza categoria. Il quadrangolare si svolgerà in via Ugo Puggioni, alle 15.30.

Per la squadra di Sottili sarà un buon test, anche per far affinare alcuni movimenti ai nuovi acquisti come Omoregbe, tra i migliori nella sfida con la Lucchese.

Continua a leggere

Flash News

Le ultime dall’allenamento del Bologna: Arnautovic ancora a parte

Pubblicato

:

Arnautovic

In casa Bologna ci si gode l’ottimo momento di forma, culminato con la vittoria esterna contro la Fiorentina che ha portato i rossoblù ad una sola lunghezza dalla zona Europa. Nel frattempo, si attende il ritorno in campo di Marko Arnautovic dopo l’infortunio. L’attaccante austriaco questa mattina non si è allenato con i compagni, svolgendo un lavoro differenziato, così come De Silvestri e Sansone, e una sua convocazione per la gara contro il Monza pare oggi molto complicata. Questo il report completo dell’allenamento del Bologna:

“Ripresi questa mattina a Casteldebole i lavori dei rossoblù verso il Monza: attivazione atletica e seduta tecnico-tattica per i ragazzi di Motta. Gary Medel è rientrato in gruppo e si è allenato regolarmente con i compagni, differenziato per Lorenzo De Silvestri, Nicola Sansone e Marko Arnautovic, terapie per Kevin Bonifazi e Adama Soumaoro“.

Continua a leggere

Flash News

Ostigard non si allena: sindrome influenzale per il centrale del Napoli

Pubblicato

:

Ostigard

Il Napoli, dopo il giorno di riposo concesso da Luciano Spalletti, sono tornati in campo all’SSCN Konami Training Center per preparare il match di domenica contro la Cremonese. La squadra è stata divisa in due gruppi, uno impegnato nel lavoro aerobico e l’altro in quello tecnico, ma c’è da registrare l’assenza di Leo Ostigard.

Il centrale norvegese non ha preso parte alla seduta di allenamento degli azzurri a causa di una sindrome influenzale che lo ha costretto al riposo. Nulla di grave, dunque, né per Ostigard, che può puntare tranquillamente alla sfida di domenica, nel rematch dei quarti di finale di Coppa Italia, in cui è stata la Cremonese a battere il Napoli con il numero 55 azzurro che ha giocato dall’inizio.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969