Connect with us
Liverpool-Atletico Madrid, non solo Champions

Calcio Internazionale

Liverpool-Atletico Madrid, non solo Champions

Pubblicato

:

Atletico

Se si pensa a LiverpoolAtletico Madrid, si pensa ad un big match tra due grandi squadre del calcio europeo. Nell’ultimo decennio è stato così, visto che i Reds hanno vinto la competizione continentale nel 2019 ed i colchoneros ci sono andati vicinissimi, perdendo due volte in finale. I due club, infatti, si sono sfidati anche negli ottavi di finale della Champions League 2019-20, qualche giorno prima che esplodesse definitivamente la pandemia da Covid-19. In quell’occasione Morata e Marcos Llorente decisero il match, consentendo agli uomini di Simeone di passare il turno successivo.

Più di dieci anni fa la situazione era completamente diversa: Liverpool-Altletico Madrid si sfidarono in una competizione internazionale, ma non la Champions League, bensì l‘Europa League. Due grandi club impantanati in un periodo di transizione, ma non per questo una partita priva di emozioni e storia.

LA ROSA DEL LIVERPOOL

Il club inglese arrivava alla stagione 2009-10 da un buon secondo posto in Premier League, ma senza nessun trofeo in bacheca. Nell’estate 2009 fu ceduto Xabi Alonso al Real Madrid per oltre 30 milioni, una cifra molto alta per un mediano in quell’epoca calcistica. Come acquisti arrivarono in Inghilterra Glen Johnson e Alberto Aquilani, entrambi per 20 milioni. In panchina sedeva ancora Rafa Benitez, assoluta leggenda dei Reds. La squadra era un mix dei senatori del periodo d’oro e di nuove leve pronte a dominare il calcio mondiale. La porta era ancora ben difesa da Pepe Reina, mentre la il pacchetto arretrato era guidato da Carragher e Agger. A centrocampo Gerrard era la stella, coadiuvato da Mascherano e Leiva. In avanti i vari Kuyt, Riera e Babel avevano il compito di innescare Fernando Torres, all’apice della carriera.

IL PERCORSO STAGIONALE

Nella stagione 2009-10 il Liverpool fu molto deludente, visto che ottenne un settimo posto, a malapena utile per una qualificazione all’Europa League. In FA Cup i Reds uscirono al terzo turno contro il Reading, mentre nella coppa di lega inglese i ragazzi di Benitez furono eliminati al quarto turno dall’Arsenal di Wenger. In Champions la situazione non fu migliore, dato che nel girone E con Fiorentina, Debrecen e Lione, il Liverpool arrivò terzo, retrocedendo in EL. Nella seconda competizione continentale i rossi riuscirono a passare senza problemi i sedicesimi, gli ottavi ed i quarti, battendo in serie l’Unirea, il Lilla ed il Benfica.

LA ROSA DELL’ATLETICO MADRID

Il club spagnolo, invece, arrivava da un quarto posto nella Liga 2008-09, ultimo piazzamento utile per la qualificazione in Champions. Nel mercato estivo non ci furono ne grandi acquisti ne grandi cessioni, arrivarono soltanto Sergio Asenjo e Tiago Mendes, mentre furono ceduti Maxi Rodriguez (nel mercato invernale) e Heitinga. In porta muoveva i primi passi un giovanissimo David De Gea, mentre la difesa era composta da onesti mestieranti come Perea, Valera e Alvaro Dominguez. Il centrocampo a 2 era coordinato da Paulo Assunçao e Raul Garcia, aiutati sulle corsie esterne da Simao e Reyes, che a loro volta dovevano mettere in condizioni di segnare un tandem offensivo di tutto rispetto, ovvero Aguero e Forlan. I colchoneros erano guidati da Quique Sanchez Flores, allenatore giramondo ed ex calciatore del Real Madrid.

IL PERCORSO STAGIONALE

L’Atletico Madrid, esattamente come il Liverpool, nella stagione 2009-10 non fece benissimo. In campionato i biancorossi arrivarono addirittura noni, dietro al Getafe e al Maiorca. Nella Copa del Re il percorso fu ottimo, visto che gli spagnoli arrivarono in finale, ma furono sconfitti dal Siviglia per 2-0. In Champions League, in un girone con Chelsea, Porto e Apoel, l’Atletico Madrid arrivò terzo, con soli 3 punti e 0 vittorie. Declassati in EL, i ragazzi di Q.S.Flores passarono i sedicesimi, gli ottavi ed i quarti ma sempre rischiando di andar fuori, vincendo una sola partita su sei.

LA PARTITA

Il Liverpool e l’Atletico si scontrarono nella semifinale dell’Europa League 2009-10. L’andata, in Spagna, terminò 1-0 per i padroni di casa grazie ad un gol di Forlan al 9′. Il ritorno ad Anfield fu una partita bellissima, tra due squadre pronte a dare tutto per arrivare alla finale di Amburgo. Benitez e Q.S.Flores arrivano alla partita con le formazioni tipo: 4-2-3-1 per i padroni di casa e 4-4-2 per gli ospiti; l’unica assenza che spiccò fu quella di El Nino Fernando Torres, frenato da un infortunio. Il match, soprattutto nel primo tempo, fu molto aperto, con diversi occasioni da ambo le parti. La situazione di parità venne smossa da un gol di Aquilani sul finire del primo tempo. Il secondo tempo fu privo di occasioni, a parte un tiro di Forlan, e grazie al gol dell’ex Roma, si andò ai supplementari. Il Liverpool, al 95′, con Benayoun, siglò il 2-0, ma al 103′ Forlan mise a segno il gol qualificazione, che permise all’Atletico di andare in finale e poi vincere la Coppa contro il Fulham.

 

 

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Ibrahimovic non farà parte della lista Uefa del Milan

Pubblicato

:

Milan

A concludere la giornata calcistica c’è la lista Uefa del Milan. I 25 giocatori che potranno essere convocati negli ottavi di Champions League contro il Tottenham, in realtà, non sono ancora stati annunciati in via ufficiali, ma iniziano a trapelare diverse indiscrezioni.

Quelle di Fabrizio Romano, in particolare, assomigliano a delle anticipazioni di quello che sarà. Sul suo profilo Twitter, infatti, il giornalista italiano afferma con sicurezza alcuni importanti assunti. In primo luogo non ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che – a discapito delle tante voci di questi giorni – non verrà incluso da Pioli. Scelta di rilievo, poi, quella di lasciar fuori Serginho Dest, rimpiazzato da Malick Thiaw.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Firmino resta al Liverpool? Le parole dell’agente

Pubblicato

:

Firmino

Roger Wittmann, agente di Roberto Firmino, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport Deutschland, parlando del futuro dell’attaccante del Liverpool in scadenza a giugno 2023 ed accostato anche all’Inter: Siamo sulla buona strada per il rinnovo di contratto, a febbraio sapremo anche come andrà a finire il viaggio. Stiamo discutendo davvero bene, questo è un club eccezionale”.

Secondo Sky Sport Deutschland, il brasiliano dovrebbe firmare un rinnovo fino a giugno 2025.

Dovrebbe quindi restare al Liverpool uno dei possibili svincolati più interessanti in vista dell’estate 2023.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Stangata per Verratti: 3 giornate di squalifica, ma ci sarà con il Marsiglia

Pubblicato

:

Verratti

La commissione disciplinare della Lega Calcio francese ha squalificato Marco Verratti per 3 giornate, di cui una sospesa. Il centrocampista italiano era stato espulso nel match della scorsa domenica contro il Reims. Il numero 6 del Psg, dopo non aver partecipato al match di ieri contro il Montpellier, salterà dunque anche la sfida interna contro il Tolosa.

Sarà comunque a disposizione di Galtier per il Derby di Francia Psg-Marsiglia, match valevole per gli ottavi di finale di Coppa di Francia, in programma mercoledì 8 febbraio alle ore 21:10.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuova avventura per Cuper: ufficiale la sua nomina alla guida di una Nazionale

Pubblicato

:

Cuper

Si apre un nuovo capitolo nella carriera da allenatore di Hector Cuper. L’ex allenatore di InterValencia tra le altre è pronto ad una nuova esperienza che lo vedrà vestire i panni da ct di una nazionale per la quinta volta in carriera.

È infatti ufficiale il suo approdo sulla panchina della Siria, così come comunicato dai vertici della Federcalcio siriana. Cuper aveva chiuso la sua ultima esperienza da allenatore lo scorso agosto, dopo la fine della parentesi sulla panchina della nazionale della Repubblica Democratica del Congo. Oltre a svariate esperienze da allenatore sulle panchine di squadre di club, tra cui spiccano le 109 panchine nella Milano nerazzurra a cavallo tra il 2001 e il 2003, l’argentino conta una lunga esperienza da consulente tecnico di diverse nazionali. La prima panchina internazionale assoluta risale al 2008 in qualità di ct della Georgia. Da lì in poi diverse nazionali si affideranno alle sue capacità, come testimoniato dagli incarichi alla guida di Egitto, Uzbekistan e la già citata Repubblica Democratica del Congo.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969