Connect with us

Flash News

Lo Stade de Reims omaggia il Real Madrid

Pubblicato

:

Questa mattina sul profilo Twitter dello Stade de Reims, squadra militante nella Ligue 1 attualmente tredicesima in campionato con 11 punti in 10 partite, è apparsa la nuova terza maglia, che la squadra francese indosserà per la prima volta domenica, in occasione della gara con il Rennes. Tuttavia, questa maglia ha un significato particolare, perché è stata fatta in onore del Real Madrid e della seconda – nonché ultima – finale di Champions (all’epoca Coppa dei Campioni) della squadra francese, nel 1959. Il club ha presentato la divisa con queste parole:

“Stoccarda, un certo 3 Giugno 1959… in questa stagione in cui ricorre il sessantesimo anniversario della seconda finale di Champions League dello Stade de Reims, il club ha dedicato la propria terza divisa al suo miglior avversario ed eterno amico, il Real Madrid”

I MIGLIORI ANNI

Era un periodo magico quello tra la fine degli anni ‘40 e l’inizio degli anni ‘60 per la squadra biancorossa: dopo le vittorie in campionato (1949, 1953, 1955 e 1958) e dopo la prima storica finale di Coppa dei Campioni nella prima edizione della stessa (persa anch’essa in finale con il Real Madrid per 4-3), nella stagione 1958-1959 lo Stade de Reims raggiunge ancora una volta la finale e si ritrova davanti l’avversario che li aveva battuti tre anni prima. La partita finirà 2-0 per i Madrileni, con le reti di Mateos e Di Stefano, nonostante il Reims potesse vantare tra le proprie fila giocatori come Just Fontaine, capocannoniere di quella competizione con 10 reti e attuale detentore del record di gol messi a segno in una singola edizione di una Coppa del Mondo (13 gol segnati ai Mondiali del 1958 in Svezia). Tuttavia queste due finali e, in particolare, la seconda, hanno lasciato un’enorme impronta nella memoria del club francese, che ha appunto voluto rendere omaggio al Real Madrid con la propria terza maglia.

“Raffinata, la maglia del Reims riprende l’iconico bianco e malva del Real Madrid (colori del primo stemma madrileno raffigurante Castiglia). Un piccolo bordo tricolore impreziosisce la parte inferiore della divisa, mentre la menzione “Stuttgart 1959” conferisce a questa maglia un carattere storico”

Una sana rivalità e amicizia tra due squadre che hanno fatto – e nel caso del Real Madrid continuano a fare – la storia dei rispettivi Paesi. Chissà come risponderà il club spagnolo, al quale farà sicuramente piacere questa onorificenza. Di certo per il Real Madrid quella finale non è stata importante come per il Reims, ma solo una delle tante disputate e vinte, che hanno contribuito a fare del Real la squadra più forte e titolata della storia.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Messi, record negativo dagli undici metri ai Mondiali

Pubblicato

:

Messi

Al 39′ minuto di Polonia-Argentina, Lionel Messi è guadagnato un rigore molto dubbio, che l’arbitro Makkelie ha fischiato solo dopo un consulto al VAR. Il portiere della Polonia e della Juventus, Szczesny sembra aver colpito in testa la Pulce, mentre tentava un’uscita alta nell’area piccola. Il direttore di gara, l’olandese Makkelie, ha optato per la massima punizione.

Ma dal dischetto, Lionel Messi si è fatto ipnotizzare. Confermando un suo feeling non particolare con i calci di rigore al Mondiale. OptaJose riporta, infatti, un curioso record riguardo il numero 10 dell’Argentina. Messi ha fallito ben due dei tre rigori calciati ai Mondiali, in carriera. Eguagliando così il record del ghanese Asamoah Gyan.

Una maledizione che insegue la Pulce anche in quella che potrebbe essere l’ultima competizione iridata che giocherà con la maglia dell’Albiceleste.

Continua a leggere

Flash News

Brasile, Tite pensa ad un largo turn-over contro il Camerun

Pubblicato

:

Brasile

Il c.t. del Brasile, Tite sta pensando al turn-over, in vista della sfida contro il Camerun. La Seleção è già certa del primo posto nel girone e quindi non ha l’assillo del risultato finale.

Tra gli undici che scenderanno in campo venerdì 2 dicembre, spicca il nome di Dani Alves, che infrangerà un record importante per la selezione verdeoro. Infatti, il terzino ha 39 anni e diventerà il giocatore più anziano a giocare un mondiale per il Brasile.

Al momento, Tite pensa ad una formazione tipo che vede Ederson tra i pali, protetto da una linea a 4 con Dani Alves, Eder Militao, BremerAlex Telles. A centrocampo ci potrebbero essere Fabinho, Bruno Guimaraes ed Everton Ribeiro. Mentre il ridente d’attacco vedrà tre volti della Premier League: Antony, a destra, Martinelli a sinistra, Gabriel Jesus come vertice alto.

Rimangono in corsa anche Fred e Rodrygo per una maglia da titolare.

Continua a leggere

Flash News

Poco spazio per Fabregas: avventura al Como già in archivio?

Pubblicato

:

Fabregas

Cesc Fabregas potrebbe lasciare la Serie B dopo neanche una stagione. La sua avventura al Como potrebbe già terminare dopo soli 6 mesi. Tutto è nato con l’indiscrezione degli ultimi giorni, in cui secondo il Times, l’Inter Miami sarebbe interessata a Leo Messi. Tra gli obiettivi della compagine americana di proprietà di David Beckham ci sarebbe anche l’idea di Cesc Fabregas e Luis Suarez. Entrambi sono stati ex-compagni della Pulce al Barcellona. Il bomber uruguaiano è tutt’ora svincolato, dopo l’esperienza in patria al Nacional, per convincere la Pulce ad accettare la destinazione in MLSMentre Fabregas, attualmente, veste la maglia del Como in Serie B.

POCO MINUTAGGIO

Fabregas è arrivato la scorsa estate, nella grande campagna acquisti dei lariani, descritto come oggetto dei desideri. Ma lo spagnolo non ha mai convinto nelle sue prestazioni, tanto che ad oggi l’ex-calciatore del Barcellona ha totalizzato solamente 8 presenze, condite da un assist. Curiosamente, nel match di domenica scorsa al Sinigaglia, Fabregas non è era neanche presente tra i giocatori che si scaldavano durante la partita.

Vedremo se queste voci daranno il via a una trattativa per lo sbarco negli U.S.A. di Fabregas, con l’Inter Miami che sogna di riunire i tre grandi amici ed ex-compagni squadra.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Australia, il c.t. si gode la qualificazione: “Orgoglioso dei ragazzi”

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Con l’inaspettata vittoria contro la Danimarca, l’Australia è riuscita a strappare il pass per gli ottavi di finale a Qatar 2022. Un traguardo importantissimo che mancava addirittura dai Mondiali del 2006. Al termine della partita, il c.t. australiano, Graham Arnold, ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Sono molto orgoglioso dei ragazzi per quanto fatto. Hanno messo in campo grande determinazione ed hanno giocato con grande mentalità. Abbiamo lavorato per quattro anni su questo”.

Ha poi però voluto mantenere alto il livello di concentrazione, spostando fin da subito l’attenzione sul prossimo turno: “Ora però non è il momento di celebrazioni. Pensiamo già alla prossima partita”. Adesso, per l’Australia, resta da scoprire solo quale sarà l’entità del prossimo avversario (la capolista del gruppo C).

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969