Connect with us
Lo Stade de Reims omaggio il Real Madrid | Numero Diez

Flash News

Lo Stade de Reims omaggia il Real Madrid

Pubblicato

:

Questa mattina sul profilo Twitter dello Stade de Reims, squadra militante nella Ligue 1 attualmente tredicesima in campionato con 11 punti in 10 partite, è apparsa la nuova terza maglia, che la squadra francese indosserà per la prima volta domenica, in occasione della gara con il Rennes. Tuttavia, questa maglia ha un significato particolare, perché è stata fatta in onore del Real Madrid e della seconda – nonché ultima – finale di Champions (all’epoca Coppa dei Campioni) della squadra francese, nel 1959. Il club ha presentato la divisa con queste parole:

“Stoccarda, un certo 3 Giugno 1959… in questa stagione in cui ricorre il sessantesimo anniversario della seconda finale di Champions League dello Stade de Reims, il club ha dedicato la propria terza divisa al suo miglior avversario ed eterno amico, il Real Madrid”

I MIGLIORI ANNI

Era un periodo magico quello tra la fine degli anni ‘40 e l’inizio degli anni ‘60 per la squadra biancorossa: dopo le vittorie in campionato (1949, 1953, 1955 e 1958) e dopo la prima storica finale di Coppa dei Campioni nella prima edizione della stessa (persa anch’essa in finale con il Real Madrid per 4-3), nella stagione 1958-1959 lo Stade de Reims raggiunge ancora una volta la finale e si ritrova davanti l’avversario che li aveva battuti tre anni prima. La partita finirà 2-0 per i Madrileni, con le reti di Mateos e Di Stefano, nonostante il Reims potesse vantare tra le proprie fila giocatori come Just Fontaine, capocannoniere di quella competizione con 10 reti e attuale detentore del record di gol messi a segno in una singola edizione di una Coppa del Mondo (13 gol segnati ai Mondiali del 1958 in Svezia). Tuttavia queste due finali e, in particolare, la seconda, hanno lasciato un’enorme impronta nella memoria del club francese, che ha appunto voluto rendere omaggio al Real Madrid con la propria terza maglia.

“Raffinata, la maglia del Reims riprende l’iconico bianco e malva del Real Madrid (colori del primo stemma madrileno raffigurante Castiglia). Un piccolo bordo tricolore impreziosisce la parte inferiore della divisa, mentre la menzione “Stuttgart 1959” conferisce a questa maglia un carattere storico”

Una sana rivalità e amicizia tra due squadre che hanno fatto – e nel caso del Real Madrid continuano a fare – la storia dei rispettivi Paesi. Chissà come risponderà il club spagnolo, al quale farà sicuramente piacere questa onorificenza. Di certo per il Real Madrid quella finale non è stata importante come per il Reims, ma solo una delle tante disputate e vinte, che hanno contribuito a fare del Real la squadra più forte e titolata della storia.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING – Alle 18:30, all’Olimpico di Roma, Roma e Torino si sfideranno nel primo dei due posticipi del lunedì della 26esima giornata del campionato di Serie A. Si tratta di un vero e proprio scontro diretto per l’Europa, con il club giallorosso che ha velleità di restare attaccato a Bologna e Atalanta per dire la sua nella lotta per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, mentre l’obiettivo granata è avvicinarsi ancora di più alle big.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Entrambe le compagini stanno vivendo un buon momento. La Roma di De Rossi arriva dal passaggio del turno di Europa League ai calci di rigore contro il Feyenoord e, dunque, vola sulle ali dell’entusiasmo. Inoltre, da quando vi è stato il cambio netto in panchina, i capitolini hanno trionfato in quattro occasioni su cinque, ostacolati solo dall’Inter capolista.

Il Toro di Juric, invece, è reduce dalla sconfitta nel recupero della 21a giornata contro la Lazio, ma la prestazione c’è stata come un po’ in tutte le ultime partite, sebbene il risultato non sia stato favorevole. Quest’ultimo risultato ha interrotto un periodo di sei risultati utili consecutivi, che ha permesso i piemontesi di sognare uno storico ritorno in una competizione europea.

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING

La partita fra Roma Torino dello Stadio Olimpico, valevole per la 26esima giornata di Serie A, inizierà alle ore 18:30 di lunedì 26 febbraio 2024. La partita sarà visibile in esclusiva in streaming su DAZN, con collegamento in diretta a partire dalle 18:15. Si potrà seguire il match scaricando l’app sulla propria smart tv oppure collegando il televisore a una console PlayStation 4/5, Xbox, oppure a un TIMVISION BOX, a un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Visione possibile anche tramite app o sito DAZN su tablet, pc e smartphone. L’incontro sarà disponibile anche su Sky solo per chi ha acquistato il pacchetto Zona DAZN sulla piattaforma. I telecronisti scelti dalla piattaforma per raccontare l’incontro sono Riccardo Mancini e Dario Marcolin.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-3-3): Svilar; Kristensen, Mancini, Huijsen, Angelino; Bove, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. De Rossi

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Linetty, Lazaro; Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric

Continua a leggere

Flash News

Florenzi su Milan-Atalanta: “Avremmo meritato di vincere”

Pubblicato

:

Florenzi e Gabbia, giocatori del Milan, Italia, Coppa Italia, Europa League, Serie A, EURO2024

MILAN ATALANTA – Termina 1-1 il big match della 26a giornata del campionato di Serie A tra Milan e Atalanta. Al termine della sfida, il terzino rossonero Alessandro Florenzi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare questo pareggio. Di seguito, le sue dichiarazioni:

LE PAROLE DI FLORENZI DOPO MILAN-ATALANTA

IL RISULTATO – “Questo punto lo prendiamo con amarezza, per il risultato e non per la prestazione che penso sia stata una delle più convincenti di questa stagione. Penso che siano stati più nostri meriti che demeriti dell’Atalanta, per come abbiamo approcciato la gara, per come abbiamo giocato per novanta minuti. Sappiamo che non sarebbe stato facile, ma penso che ai punti l’avremmo dovuta vincere noi“.

LE CRITICHE – “Stasera senza un rigore al 97′ il PSG avrebbe perso contro il Rennes, noi siamo passati come dei brocchi per aver perso 3-2 e loro sono passati come dei brocchi perché avevano fatto un miracolo. Nella vita ho imparato una cosa importante, che ci vuole equilibrio, sia quando si vince che quando si perde. Penso che non ci sia stato molto equilibrio nei nostri confronti, ma abbiamo essere anche noi forti e consapevoli nel sapere che quello che c’è fuori dal nostro gruppo deve rimanere fuori“.

SU LEAO – “Tutti sanno quello che penso di Rafa (Leao, ndr), pretendo da lui prestazioni molto simili a quella di stasera. E’ un ragazzo molto sensibile verso quello che gli viene detto da fuori, non tanto quello che gli viene detto da dentro. Lui deve stare tranquillo, sa la sua forza e sa che dietro ha una squadra che lo spingerà sempre, anche quando tutti quanti gli diranno che non è continuo o non é all’altezza di altri campioni. Spero che si sia sbloccato“.

LA POSIZIONE – “Dipendeva molto da chi mi veniva a prendere, se Ederson o Ruggeri. Con i movimenti di Bennacer e Pulisic ho trovato un po’ più di spazio in avanti, e poi ho qualità per far sì che i miei cross possano essere decisivi per un gol“.

Continua a leggere

Flash News

De Roon carica l’Atalanta: “Le prossime partite saranno fondamentali per la corsa Champions”

Pubblicato

:

DE ROON DICHIARAZIONI – Le posizioni mobili dei centrocampisti del Milan sono state un tema tattico importante per mettere in difficoltà il reparto dell’Atalanta, che ha riscontrato vari ostacoli che hanno limitato il risultato all’1-1 finale. Pertanto, il punto conquistato è un ottimo risultato per gli orobici, come sottolineato da mister Gasperini e confermato da de Roon, leader e bandiera della Dea.

Di seguito riportate le dichiarazioni di de Roon ai microfoni di DAZN, riportate di seguito.

LE DICHIARAZIONI DI DE ROON

SULLA CORSA CHAMPIONS –“Dobbiamo giocare per conquistare un posto che ci permetta di giocare la Champions League. Però siamo bravi a pensare a partita per partita e dobbiamo continuare a farlo. Le prossime 6-7 gare saranno fondamentali per stabilire i nostri obiettivi“.

SULLA SETE DI VITTORIA – “Vincere una coppa con l’Atalanta è un grande obiettivo della mia carriera. Ho già perso due finali, ma arrivare a sollevare un trofeo sarebbe qualcosa di speciale”.

Continua a leggere

Flash News

Gasperini spegne le polemiche: “Rigore su Holm? Troppi episodi del genere nel calcio moderno”

Pubblicato

:

Atalanta

DICHIARAZIONI GASPERINI – Alla luce del risultato finale di Milan-Atalanta, terminata sull’1-1, gli orobici hanno conquistato un punto importantissimo fuori casa contro un’avversaria diretta per ottenere un piazzamento utile alla partecipazione alla prossima edizione della Champions League. Tuttavia, non c’è tempo per analizzare la partita appena terminata, considerando che mercoledì la Dea sarà impegnata, nuovamente a San Siro, nel recupero contro l’Inter.

Di seguito riportate le dichiarazioni di Gasperini nel post-partita.

LE DICHIARAZIONI DI GASPERINI

SUL GOL SUBITO – “Abbiamo preso gol dopo 30′, in una situazione preparata da una settimana. Prendere gol così in fretta, su una situazione di forza del Milan, mi è un po’ dispiaciuto”.

SULLE MARCATURE A CENTROCAMPO – “Ogni squadra ha soluzioni diverse. Il Milan gioca spesso col centrocampo a 3, noi abbiamo invertito le posizioni per fronteggiarli. Però non è stato questo che ha condizionato la nostra gara. Abbiamo sofferto tanto, ma abbiamo portato un punto a casa nella partita più difficile degli ultimi tre mesi, anche per merito del Milan“.

SU SCAMACCA – “Atteggiamento molle dopo l’ingresso? Capita, ma abbiamo bisogno di tutti, sviluppando meglio il gioco. Molto dipenderà anche dagli avversari, ogni partita ha la sua storia. Ci auguriamo che le prossime gare siano diverse e i risultati siano migliori”.

SULL’EPISODIO DEL CALCIO DI RIGORE – “Andrò a vederlo, Orsato lo ha valutato al VAR. Quest’anno capitano spesso episodi del genere e io non sono mai stato favorevole a questo tipo di rigori, anche se sono molto frequenti. Oggi se ne fischiano troppi, ci sono tante simulazioni e gente che rimane in terra. Si tratta del calcio moderno, favorito dalla televisione, e non mi piace”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969