Connect with us

Generico

Lollo Venuti non ti curar di loro: Firenze è con te!

Pubblicato

:

Venuti

Ieri sera, contro la Vecchia Signora, la Fiorentina ha sfoderato una straordinaria prestazione che però non è bastata per vincere la partita, perché nel calcio vige la regola che quello conta alla fine è “soltanto” segnare.

La Viola non c’è riuscita perché ha sprecato tanto, specie con Ikoné, autore di una prestazione super, però condizionata da due errori sotto porta, di cui uno (l’azione del palo nella ripresa) imperdonabile.

Ed alla fine un bel 0-0? No, nemmeno quello, perché nel primo dei due minuti di recupero della ripresa decisi dall’arbitro Guida è arrivato uno sfortunatissimo autogol che ha portato la Juventus in vantaggio.

L’autorete porta la firma di Lorenzo Venuti, a cui però non va ascritta alcuna colpa! La palla forte e sporcata gli sbatte addosso (non poteva sparire!), prima sulla coscia e poi sul petto, e si fa carambolare in rete. Al massimo, se proprio vogliamo trovare un “colpevole”, si può tentare di addossare una parte di responsabilità all’uscita imperfetta di Terracciano ed alla deviazione maldestra immediatamente successiva di Nikola Milenkovic,  quest’ultimo fin lì comunque assolutamente tra i migliori in campo.

Venuti, nativo di Montevarchi, ha il cuore viola da sempre (è tifoso gigliato fin da quando era bambino), ed ha sempre dato tutto per la maglia della Fiorentina, anche aiutando la squadra dalla panchina con atteggiamenti da capitano o allenatore aggiunto.

Adesso però, come ben sapete, la mamma dei cretini è sempre incinta e quindi sia Lollo, che la sua stessa fidanzata, sono stati presi di mira divenendo oggetti di critiche ed offese sui social network.

Ovviamente queste persone non fatto parte dei tifosi della Fiorentina perché, quelli veri, sono tutti dalla parte del calciatore (anche una sciarpa della Viola fatta trovare nel suo giardino di casa lo dimostra, oltre alla solidarietà dei compagni, a partire da Rosati), che ieri ha giocato la sua onesta partita e, pur non avendo colpe (ci spiegate cosa poteva fare di diverso in quella situazione di campo?), ha gridato per diversi minuti: “Ma perché? Ma perché?”, lasciandosi andare ad un pianto straziante (per lui, come per tutti i supporters gigliati, le gare contro la Juventus valgono tantissimo!) in quegli attimi frenetici, testimonianza ulteriore del suo enorme attaccamento alla maglia.

Lollo non perdere tempo di fronte a certa gente, vai avanti ed anche domenica siamo sicuri (visto pure il probabile forfait di Odriozola) che terrai con onore, come sempre, la divisa che indossi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Salernitana-Bakayoko, affare complicato: la situazione

Pubblicato

:

Bakayoko

Molte squadre stanno approfittando della sosta Mondiali per sondare il terreno in vista della sessione invernale di calciomercato; la Salernitana starebbe pensando a Bakayoko, in partenza dal Milan.

Quello del centrocampista francese sarebbe il primo nome in cima alla lista degli esuberi e il club rossonero starebbe cercando di piazzarlo. A tal proposito, ci sarebbe stata una prima chiacchierata informativa con il ds dei granata Morgan De Sanctis. Le intenzioni della Salernitana sono chiare: la trattativa può andare in porto soltanto con un’eventuale cessione di Coulibaly o con l’ingaggio del centrocampista a carico del Milan. 

Bakayoko, quest’anno, non è mai sceso in campo. Il club campano rifletterà sulla proposta ma al momento sembrano non sussistere le condizioni necessarie affinchè la trattativa si concretizzi.

 

Continua a leggere

Flash News

Dida a 360 gradi: “Con l’Ajax la parata più bella; Ibra e Vieri gli attaccanti più forti mai sfidati”

Pubblicato

:

Ibrahimovic

Nelson Dida, ex portiere del Milan e attuale preparatore dei portieri, si è raccontato ai canali ufficiali della società durante la Milano Games Week.

L’ex portiere brasiliano si è espresso a 360 gradi, cominciando dagli attaccanti più forti affrontati:

Vieri e Ibra sono fra gli attaccanti più forti che ho affrontato, giocatori che possono risolvere una partita da soli”.

Poi su Maignan:

Mike è un amico ed è venuto al Milan con l’idea di vincere, e ha vinto subito. Faceva di tutto per migliorarsi in allenamento ed è cresciuto veramente tanto. Può crescere tanto e su tutto. Non aveva fatto tanto in senso di preparazione, ma il Milan ha tutto può far crescere questi ragazzi”.

Dida ha poi fatto un salto nel passato:

“Ho avuto una bellissima storia nel Milan, ho vinto due Champions e un campionato. Ho fatto tanto e sono soddisfatto. Serginho era mio amico, lui abita qua a Milano e quindi siamo sempre assieme. Abbiamo questa amicizia da quasi 20 anni”.

Infine sulla parata più bella:

Quella con l’Ajax, me la ricordo tanto, mi sono anche fatto male. Ho fatto il massimo che potevo e mi sono strappato un muscolo della schiena”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rodri commenta il suo nuovo ruolo: “Da centrale mi trovo bene”

Pubblicato

:

Delph

Al termine del match contro la Germania, il centrocampista spagnolo Rodri ha parlato ai microfoni di La1.

Il calciatore del Manchester City si è soffermato sul suo nuovo ruolo di difensore centrale:

“Cerco di imparare ogni giorno, è un ruolo diverso ma mi trovo bene con i miei compagni. Capisco il ruolo e l’importanza che devo dare alla squadra”.

Poi, sulla partita:

Sul gol potevamo fare meglio, ma Musiala è stato anche fortunato sul rimbalzo. Sapevamo che sarebbe stato complicato: i tedeschi sono molto forti, ma abbiamo giocato bene e preso un punto che ci permette di arrivare alla sfida col Giappone con le massime garanzie”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Luis Enrique post Spagna-Germania: “Abbiamo cercato di fare il nostro gioco”

Pubblicato

:

Luis Enrique

Al termine di Spagna-Germania, il tecnico spagnolo Luis Enrique ha analizzato il match ai microfoni della RAI, commentando il pareggio maturato tra le due Nazionali.

L’ex allenatore di Barcellona e Roma ha dichiarato:

“Oggi è stata una partita molto difficile, i tedeschi giocano bene e pressano forte. Abbiamo cercato di fare il nostro gioco, abbiamo fatto degli errori sul risultato di 1-0. Siamo contenti perché siamo primi nel girone ma non abbiamo ancora fatto nulla”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969