Dopo 23 lunghissimi anni di attesa la Salernitana è ad un passo dal ritorno in Serie A. La squadra guidata da Castori, seconda in classifica a due giornate dal termine del campionato cadetto grazie alla vittoria al 97′ contro il Pordenone di 3 giorni fa, oggi allo stadio “Arechi” di Salerno ha il primo match ball promozione contro l’Empoli.

 

Dopo una stagione di alti e bassi i granata si ritrovano ad un millimetro dal traguardo tanto atteso, tanto da indurre qualcuno a domandarsi quale sarà il futuro della società campana una volta approdata nel massimo campionato. Il presidente Lotito nonostante abbia ridato dignità ad una piazza dopo anni di fallimenti e ricostruzioni, sarà costretto a lasciare.

Infatti secondo l’articolo 16 bis delle Norme organizzative interne della FIGCnon sono ammesse partecipazioni o gestioni che determinino in capo al medesimo soggetto controlli diretti o indiretti in società appartenenti alla sfera professionistica o al campionato organizzato dal Comitato Interregionale”.

Tradotto, Lotito non può essere a capo di due società che competono nello stesso campionato professionistico e quindi, per forza di cose, dovrebbe scegliere tra la Lazio e la Salernitana. Una scelta obbligata che, quasi sicuramente, lo porterà lontano da Salerno.

LE ALTERNATIVE DEL CLUB GRANATA

Sempre secondo il sopracitato articolo Lotito e Mezzaroma, co-patron e cognato del presidente della Lazio, avranno 100 giorni di tempo dalla fine del campionato per vendere definitivamente il club.

La soluzione più veloce e indolore sarebbe quella di lasciare il club granata nelle mani di Marco Mezzaroma, scenario che, però, dovrà essere approvato dalla federazione con un cambiamento della norma sul vincolo di parentela. Altra soluzione è quella di vendere la società a terzi ma, con solo 100 giorni per trattare, al momento sembra uno scenario improbabile.

Mentre Salerno si prepara a far festa, Lotito si trova davanti a un bivio non da poco che lo porterà a prendere decisioni non facili in ogni caso. Per il momento i tifosi della Salernitana possono stare tranquilli, il club si farà sicuramente trovare pronto per il tanto atteso ritorno in Serie A e, magari, con un progetto che punti alla permanenza nella massima serie per molto tempo.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @perchetendenza)