Dove trovarci
Serie A

La nostra prima pagina

La lotta salvezza s’infiamma nelle ultime tre giornate

La lotta salvezza s’infiamma nelle ultime tre giornate

Mancano quattro giornate al termine del campionato di Serie A e la lotta salvezza, dopo una lunga fase di quiescenza, s’infiamma in questo finale. L’orgoglio del Crotone, l’andamento scostante dell’Empoli e il crollo del Genoa hanno reso questa corsa molto entusiasmante, regalandoci tre appassionanti giornate finali. Col Pescara già retrocesso, sono il Palermo e soprattutto il Crotone a poter sperare di mantenere la massima divisione. Calendario alla mano, vediamo la situazione in dettaglio delle quattro squadre coinvolte nella lotta salvezza.

PALERMO – 19 PUNTI

I rosanero hanno avuto finalmente un moto d’orgoglio e hanno battuto in casa la Fiorentina. La situazione rimane comunque nerissima, ma la matematica ancora non condanna. Nonostante una posizione di classifica tragica, il calendario sorride ai siciliani. La squadra di Bortoluzzi affronterà in ordine Chievo, Genoa, Pescara ed Empoli. La sfida al Bentegodi è sicuramente la più insidiosa, ma le motivazioni potranno fare la differenza. Gli scontri diretti con Genoa ed Empoli verranno giocati al Barbera, mentre l’altra trasferta sarà in casa del già retrocesso Pescara.

Fondamentale per il Palermo sarà contare su Diamanti, uomo di personalità che in situazioni come queste può dare qualcosa in più. È stato decisivo già nel match con la Viola, può ripetersi nelle prossime partite. Cruciale sarà sicuramente l’impegno di Verona, che in caso di esito positivo potrebbe dare entusiasmo ai rosanero. La classifica non sorride, ma il calendario si: è un motivo buono per sperare.

CROTONE – 25 PUNTI

Autori di un’ottima seconda parte di stagione, i calabresi sono i veri protagonisti di questa lotta salvezza. Nicola è riuscito a trovare una quadratura e il Crotone ha clamorosamente riaperto il discorso, trovando anche risultati prestigiosi come la vittoria con l’Inter. Calendario intrigante quello dei calabresi, che dopo le due sfide alla portata a Pescara e in casa con l’Udinese, se la vedrà con la Juventus e con la Lazio. Appare impossibile la sfida dello Stadium, nonostante la Juventus possa arrivare alla sfida già campione d’Italia. Più alla portata il match in casa con la Lazio: all’ultima di campionato, i biancocelesti potrebbero già aver terminato il loro campionato.

I calabresi possono contare sull’entusiasmo che li sta accompagnando in questo finale di stagione. Sarà importantissimo vincere domenica prossima a Pescara, per potersi poi magari confermare la settimana dopo in casa con i friuliani. Senza dubbio le prossime due giornate diranno molto sul futuro del Crotone che, comunque vada, potrà dire di essersi giocato le proprie carte a testa alta.

EMPOLI – 29 PUNTI

Dopo due bellissime stagioni con Sarri e Giampaolo, l’Empoli non è riuscito a confermarsi. La squadra di Martusciello ha evidenziato una sterilità offensiva senza paragoni in Europa, ma ha potuto contare sulla presenza di tre squadre che sono riuscite a fare peggio. La rinascita del Crotone ha ora messo paura ai toscani, che dovranno guardarsi attentamente le spalle. Il calendario dei toscani non è alla portata, ma non agevole. La prossima giornata rappresenta un’occasione ghiotta per gli uomini di Martusciello, che affronteranno in casa il Bologna. Poi le due sfide ostiche a Cagliari e in casa con l’Atalanta, per concludere poi a Palermo.

Vincere domenica col Bologna sarebbe fondamentale. All’ultima giornata i toscani potrebbero avere la fortuna di trovare il Palermo già retrocesso. L’Empoli dovrà provare a spingere sull’acceleratore se vuole mantenere la Serie A, perché a questo punto potrebbe non bastare puntare sugli errori degli altri, come sostanzialmente è accaduto per tutto il campionato. La differenza potrebbe farla la solidità difensiva dimostrata per larghi tratti di stagione, con il grande contributo di Skorupski.

GENOA – 30 PUNTI

Il crollo clamoroso dei liguri è stato tanto repentino quanto inaspettato. La squadra di Juric aveva stupito nella prima parte di stagione, ma non è più riuscita a ritrovarsi dopo dicembre. Il calendario dei rossoblu è il più difficile e prevede ben due match contro le big. Il Genoa ospiterà l’Inter alla prossima, andrà poi a Palermo e chiuderà in casa con il Torino e all’Olimpico con la Roma. I nerazzurri e i capitolini sembrano fuori portata per gli uomini di Juric, che dovranno cercare di imporsi con Palermo e Torino.

Nel match del Barbera i rosanero potrebbero essere già retrocessi, mentre il Toro ha ormai poco da chiedere al campionato. Visto il momento critico, per i liguri sembra più facile sperare nei passi falsi del Crotone che nelle proprie imprese. 5 punti di vantaggio sono comunque tanti, ma il calendario è davvero ostico.

CALENDARIO

PALERMO: CHIEVO, Genoa, PESCARA, Empoli

CROTONE: PESCARA, Udinese, JUVENTUS, Lazio

EMPOLI: Bologna, CAGLIARI, Atalanta, PALERMO

GENOA: Inter, PALERMO, Torino, ROMA

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in La nostra prima pagina