Dove trovarci

Lazio, Luis Alberto ko: quanto tempo dovrà stare fermo

Brutta tegola per la Lazio di Simone Inzaghi, che perde Luis Alberto per un infortunio alla caviglia rimediato in allenamento. Il “Mago” ha lasciato la clinica Paideia sulle sue gambe ma con una vistosa fasciatura al piede. Al momento non è semplice prevedere i tempi di stop, ma la società spera di recuperarlo già per la sfida di domenica prossima contro il Verona.

Niente Spezia dunque per il geniale trequartista spagnolo, che sarà rivalutato nei prossimi giorni. Improbabile ma non impossibile un lungo stop, che rappresenterebbe uno scenario tragico per la squadra capitolina, viste le fondamentali e decisive qualità del centrocampista. La squadra di Inzaghi è in procinto di rincorrere la zona Champions League lontana ora sei punti, e farlo senza il faro del gioco offensivo sarebbe un limite pesantissimo, che condizionerebbe potenzialmente l’intero finale di stagione.

Luis Alberto durante un’esultanza, immagine estratta da calciodangolo.com

Dal punto di vista tattico Inzaghi avrà bisogno di rivedere l’assetto della squadra, dato che non ci sono nella rosa laziale giocatori con le stesse caratteristiche di Luis Alberto. Il 3-5-2 camaleontico del piacentino potrebbe assumere delle forme alternative, con eventuale inserimento di Milinković-Savić fra le linee o di Correa come seconda punta. Certamente le soluzioni non mancano, ma è chiaro che la manovra avrà uno sviluppo diverso, con un gioco più insistito sugli esterni ed una ricerca delle vie centrali molto più rarefatta.

Sarà certamente molto interessante vedere come l’allenatore laziale sopperirà all’assenza del classe ’92, e se si confermerà ancora una volta geniale nella gestione della sua rosa. La Lazio è una squadra rodata, solida e con individualità importanti, e la sensazione è che per la lotta Champions ci sarà fino alla fine.

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico