La telenovela Malcom sembra non avere più una fine. Il brasiliano due estati fa decise di tradire all’ultimo minuto la Roma per approdare al Barcellona e da quel momento la sua carriera ha intrapreso una ripida salita. L’esperienza blaugrana – con unico acuto degno di nota: il gol in Champions a San Siro contro l’Inter – è stata fallimentare. Proprio per questo i catalani non ci hanno pensato due volte e lo hanno spedito in Russia allo Zenit San Pietroburgo, nella speranza di una sua rinascita.

Ciononostante, il cammino per l’esterno ex Bordeaux è stato nuovamente travagliato: dal suo arrivo in Russia, il brasiliano ha messo in fila soltanto 64 minuti. La causa? Una lesione muscolare che lo terrà lontano dal campo fino al 2020.

A placare le critiche è intervenuto l’allenatore Semak:

“Malcom è un giocatore molto importante per no e sono sicuro che sarà un rinforzo non appena rientrerà. Lo aspettiamo a gennaio.”

Riuscirà il povero Malcom a ritrovare se stesso?

 

(Fonte immagine di copertina: profilo IG Malcom)