Dove trovarci
Man City

Calcio Internazionale

Festa del Man. City rovinata da un brutto gesto, dura risposta del club

Festa del Man. City rovinata da un brutto gesto, dura risposta del club

Non solo a Reggio Emilia, nel pomeriggio è scoppiata la festa anche all’Etihad Stadium di Manchester. La squadra di Guardiola, dopo essersela vista brutta, in svantaggio di due gol contro l’Aston Villa, nell’ultimo quarto d’ora di gara ha realizzato la rimonta – doppietta di Gundogan e gol di Rodri – che gli ha consegnato il titolo d’Inghilterra.

Dopo lo spavento iniziale i tifosi dei Citizens hanno potuto liberare tutta la propria gioia, anche con un’invasione di campo. Qualcuno però ha esagerato non poco. Un tifoso del City, infatti, nel parapiglia generale che si è creato sul terreno di gioco ha colpito alla nuca il portiere ex Roma, ora in forza all’Aston Villa, Robin Olsen.

I Villans hanno rassicurato sulle condizioni dell’estremo difensore svedese, ma il brutto gesto non è stato trascurato dal club di Manchester, che in un comunicato ha promesso duri provvedimenti:

“Il Manchester City desidera scusarsi con il portiere dell’Aston Villa Robin Olsen, preso d’assalto dai tifosi entrati in campo dopo il fischio finale. Il club ha subito avviato un’investigazione e il responsabile del gesto verrà bandito a vita dallo stadio“.

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale