Connect with us

Calcio Internazionale

Pep, senti Terzic: ”Con Haaland il Manchester City è diventato ancora più pericoloso e forte”

Pubblicato

:

Il Manchester City di Pep Guardiola sfida il Borussia Dortmund nella 2ª giornata del Gruppo G di Champions League. Le due squadre si sono affrontate in passato già 4 volte nella massima competizione europea, con i Citizens che guidano le statistiche con 2 successi, un pareggio e una vittoria dei tedeschi.

Edin Terzic, allenatore del Borussia Dortmund, ha parlato in conferenza stampa proprio in vista della partita col Manchester, soffermandosi sul trasferimento di Haaland in Inghilterra.

Con Haaland il Manchester City è diventato ancora più pericoloso e forte, hanno qualità e potenza incredibili. La velocità nel calcio moderno è importante, spero che con due sessioni ancora disponibili possano esserci Adeyemi e Malen. Ci servirà un po’ di fortuna, ma non vediamo l’ora di ritrovare Haaland. Faremo di tutto per fermarlo”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

In Brasile è nata una nuova stella: chi è Marcos Leonardo del Santos?

Pubblicato

:

Il Brasile è sempre stata una nazione fucina di tante promesse del calcio: oggi andremo a parlare di Marcos Leonardo del Santos. Il giovane attaccante, a soli 19 anni, sta conquistando le attenzioni di tutti grazie ai suoi gol ed alle sue giocate fuori dal normale. Nonostante la stagione non da incorniciare per i bianconeri, attualmente sono noni in campionato, il ragazzo si è fatto valere grazie alle sue reti ed assistenze (9 gol e 3 assist nella Serie A brasiliana).

QUALITA’ TECNICO-TATTICHE

Marcos Leonardo sta facendo bene con il suo Santos grazie alle sue capacità nel rettangolo da gioco. Il suo ruolo preferito è quello della punta centrale che gioca molto tipo “falso nueve ma, all’occorrenza, sa muoversi bene anche a supporto di un attaccante più di peso. Come seconda punta, Marcos, sfrutta la sua velocità, con palla o no tra i piedi, e la sua grande capacità nell’attaccare gli spazi. Per due volte nella sua carriera è stato provato anche come esterno, una volta in attacco e l’altra a centrocampo, sinistro. La pericolosità offensive del ragazzo è data, oltre alla sua bravura nel comunicare con i compagni, anche dalla sua dote nello smarcarsi dall’avversario, tagliando le linee difensive, e facendosi servire libero. Nonostante non sia altissimo (174 cm di altezza) sa essere efficace anche nel gioco aereo grazie ad buona elevazione. Questa sua bravura nei colpi di testa, in questa stagione, si è potuta osservare negli ottavi di Copa Sudamericana, partita poi persa ai rigori dal suo Santos, nella quale Marcos Leonardo ha segnato al Tachira. Il suo piede favorito è quello destro, ma sa segnare anche con il suo mancino. L’unica lacuna di questo ragazzo promettente sono i troppi cartellini gialli: in questa stagione, per esempio, in campionato, ne ha ricevuti nove. Troppi per il delicato ruolo in cui gioca.

MARCOS LEONARDO, UNA VITA CON IL SANTOS

Marcos Leonardo Santos Almeida nasce a Itapetinga, comune nel centro-sud del Brasile, il 3 maggio 2003. Come tutti i ragazzini, Marcos, si divertiva giocando a pallone e, all’età di undici anni, entra nelle giovanili del Santos. Con i Meninos da Vila si fa tutta la trafila delle giovanili. Il 23 ottobre 2019 ha firmato il suo primo contratto professionistico con il club bianconero. Da notare che nel suo contratto il club e lui hanno inserito una clausola rescissoria dal valore di 100 milioni di euro. Nel luglio 2020 è stato promosso in prima squadra all’età di 16 anni. In questa stagione, la prima da titolare indiscusso, in 47 partite disputate, ha segnato 17 volte e fornito 5 assist. In complessivo, invece, ha segnato 30 gol e fornito 6 assist, in 11o partite, con la maglia dei Leão do Mar.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Conte smentisce le voci di un suo ritorno alla Juve: le parole

Pubblicato

:

Conte

La crisi del club bianconero e le scarse performance soprattutto dell’attuale allenatore Massimiliano Allegri hanno acuito le voci su un possibile ritorno di Conte sulla panchina della Juventus.

Queste voci, però sono state smentite dalle dichiarazioni odierne di Conte. Nel corso della conferenza stampa di presentazione del match contro l’Arsenal, l’attuale mister del Tottenham si dichiara felice e pare non abbia alcuna voglia di cambiare aria.

“È incredibile. In questo momento penso che questo sia irrispettoso per l’allenatore che lavora alla Juventus e per me che lavoro al Tottenham. Abbiamo appena iniziato la stagione. Ho parlato molte volte di questo argomento e ho sempre detto che sono felice e mi diverto al Tottenham”.

E sul fatto che il suo contratto sia in scadenza a giugno 2023 dice:

“Abbiamo tutta la stagione per trovare la soluzione migliore per il club e per me. Sicuramente mi sto divertendo al Tottenham. Ho un ottimo rapporto con il presidente e con Paratici. Non vedo problemi al momento per il futuro.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Critiche alla Spagna? Luis Enrique non ci sta: la statistica

Pubblicato

:

Spagna

Luis Enrique non ha gradito le critiche rivolte alla sua Nazionale, reduce da una sconfitta e una vittoria contro Svizzera e Portogallo. L’ex allenatore della Roma, infatti, ha voluto rispondere con un foglio excel postato sul suo account Twitter. La tabella mette a confronto i risultati ottenuti, negli ultimi anni, dalle migliori nazionali europee. Ne viene fuori che la Spagna è l’unica squadra ad essere arrivata tra le prime quattro nelle recenti competizioni affrontate. Segue l’Italia, a cui manca solo l’accesso ai Mondiali in Qatar. Il resto delle squadre, si nota dal grafico del CT spagnolo, non ha raggiunto questo traguardo in almeno due tornei.

Un dato che può risultare interessante anche per Roberto Mancini e tutti i sostenitori della Nazionale. Il fallimento contro la Macedonia fa ancora male, ma questa statistica ci può far guardare al futuro con una visione più ottimistica.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Arsenal, Smith-Rowe operato al tendine: i tempi di recupero

Pubblicato

:

Dove vedere Manchester United-Arsenal in tv e streaming

Secondo quanto riportato da Fabrizio Romano, a seguito di controlli specialistici, il centrocampista dell’Arsenal, Smith Rowe, si è sottoposto ad un’operazione (conclusa positivamente) al tendine danneggiato durante l’infortunio.

SMITH ROWE, I TEMPI DI RECUPERO

L’Arsenal conferma tutto e aggiunge che il calciatore sta già svolgendo il percorso riabilitativo e spera di tornare in campo a dicembre. I Gunners non vedono l’ora che il loro Diez ritorni a calcare l’erba dell’Emirates Stadium.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969