Il Manchester City, nonostante lo straripante cammino in campionato e la grande cavalcata per la lotta Champions, continua costantemente ad acquistare giovani davvero molto promettenti.

Dopo il brasiliano Kayky, è Dario Sarmiento il nuovo acquisto per la squadra di Pep Guardiola. Secondo quanto riportato da Fabrizio Romano, l’affare è stato chiuso sulla base di 6 milioni di dollari più 12 milioni di bonus, oltre al 20% sulla futura rivendita.

 

Il gioiello argentino, nato il 29 marzo del 2003 in un paesino vicino La Plata, con le sue qualità è stato subito in grado di convincere l’Estudiantes a farsi offrire un provino, dove è riuscito davvero a impressionare abbastanza da essere iscritto alla loro accademia di Pincha. La sua ascesa tra le giovanili è stata devastante e all’età di 16 anni ha debuttato in prima squadra grazie a Gabi Milito, fratello di Diego, tecnico dell’Estudiantes.

Scopriamo ora tre curiosità sul futuro asso dei Citizens.

SABELLA IN GINOCCHIO

Sarmiento è un ragazzo di appena 18 anni che ha tutta la carriera da fare. Eppure ha già ricevuto un importante riconoscimento da una leggenda dell’Estudiantes, ovvero Alejandro Sabella. In un’occasione l’ex ct della nazionale argentina si è inginocchiato davanti al giovane talento, quasi per venerarlo.

Il classe 2003 ha così raccontato il sorprendente e sensazionale episodio a ESPN:

È venuto e mi ha chiesto se fossi Sarmiento, ho detto di sì e si è inginocchiato. Ha detto che sarei diventato una star, ma ho bisogno di essere calmo e vivere nel presente. Giuro che mi tremavano le gambe, non sapevo cosa dire. Mi sento ancora nervoso quando racconto la storia e immagino quel momento

LA SCUOLA, ELEMENTO FONDAMENTALE

Il presidente del club, ovvero l’ex centrocampista Juan Sebastian Veron, crede che “chi non studia, non gioca”. Sarmiento è uno dei tanti giovani giocatori ad aver fatto proprio quel messaggio.

Non ho mai dato importanza alla scuola, ma ora mi rendo conto che è utile e in futuro mi servirà

Così ha detto il giovane sul sito ufficiale del club prima del suo debutto in prima squadra.

PARAGONI CON MESSI

Sarmiento usa soprattutto il piede sinistro, anche se è salito alla ribalta per essere stato schierato sulla fascia destra da mister Milito, incoraggiato a utilizzare con forza e precisione il mancino. Vista la sua nazionalità, sono molti i paragoni con i top argentini, soprattutto con Messi. Sebbene Sarmiento abbia ancora molta strada da fare per raggiungere tali vette, di certo non gli manca la fiducia per farlo.

Fonte immagine di copertina: profilo instagram darioariel.7