Dove trovarci

Archivio generico

Manchester United, chi in panchina la prossima estate?

Manchester United, chi in panchina la prossima estate?

Il Manchester United attraversa un periodo molto difficile della sua stagione. In campionato il piazzamento è molto deludente e gli scarsi risultati hanno portato all’esonero di Solskjaer. Ora la panchina è affidata momentaneamente a Carrick con l’intenzione di trovare un traghettatore per il resto della stagione.

RANGNICK VICINO ALLA FIRMA

Ralf Rangnick è il nome prescelto per subentrare a breve sulla panchina dei Red Devils. Il rivoluzionario tedesco è ora occupato in un ruolo dirigenziale con il Lokomotiv Mosca, di cui farebbe volentieri a meno avvicinandosi al Manchester United. Gli inglesi vorrebbero offrirgli un contratto di sei mesi con la durata che sarebbe l’unico nodo da sciogliere, in quanto il tecnico vorrebbe un vero e proprio progetto.

In questa situazione di stallo si continua a lavorare per la prossima stagione con i candidati per una delle panchine più ambite al mondo che si fanno sempre più strada.

POCHETTINO O TEN HAG?

Il favorito numero 1 è l’argentino Mauricio Pochettino. L’attuale tecnico del PSG sarebbe disposto a chiudere anticipatamente il contratto la prossima estate pur di tornare in Inghilterra. Al Manchester United lo vogliono con insistenza, facendo leva anche sulla possibilità per il PSG di far firmare Zidane come nuovo tecnico in un valzer stellare di allenatori. L’ex difensore tornerebbe ad allenare nel campionato dove si è meglio consacrato, riportando il Tottenham ai fasti di un tempo pur senza vincere alcun trofeo.

La strada però è complicata trattandosi di una super potenza come il PSG, ed ecco che un nuova pista prende sempre più piede. Erik ten Hag, l’attuale allenatore dell’Ajax, è considerato tra i migliori allenatori in rampa di lancio. In Olanda ha interrotto il dominio del PSV, portando i lancieri a dominare i campionati e a riprendere valore anche in Europa. L’artefice della semifinale di Champions raggiunta tre anni fa è stato lui, capace di amalgamare dei giovani di alta qualità. Ora ha in mano un’altra rosa di altissimo livello che ha dominato il suo girone sovrastando anche il Borussia Dortmund.

I contatti tra Manchester e Amsterdam sono buoni e spesso redditizi tanto che a fine stagione il tecnico potrebbe anticipare di un anno la fine del suo contratto. L’Ajax non opporrebbe troppa resistenza e lo United avrebbe tra le mani un potenziale crack della panchina.

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico