Connect with us

Generico

Manchester United: sponsor a rischio dopo il Glazer-Out?

Pubblicato

:

Manchester nella sua storia ha sicuramente conosciuto momenti più tranquilli di quelli odierni. Se da una parte, sponda Sky Blues, il City di Guardiola si appresta a diventare campione d’Inghilterra e punta alla vittoria della Coppi dalle Grandi Orecchie, sul versante United da qualche giorno la temperatura non fa altro che alzarsi a dismisura.

GlazersOut is trending: Furious Manchester United fans say enough is enough

Fonte immagine: Tampa Bay Times

La bella stagione in arrivo e la riapertura dei pub non ne sono la causa. I risultati ottenuti dal club nemmeno: lo United si trova attualmente in seconda posizione in campionato, viene da un ottimo momento di forma – nonostante la sconfitta ininfluente contro la Roma in Europa League, competizione che gli uomini di Solskjaer vorranno conquistare in finale contro il Villareal di Unai Emery. Acque tranquille insomma, se non solo fosse per una parola che da settimane rimbalza da un continente all’altro, pronta a passare attraverso tribunali e organi istituzionali: la famosa o meglio famigerata Superlega.

 

Ormai la conosciamo bene, la stiamo iniziando a digerire nonostante un primo boccone amaro, destinato a far discutere il globo intero e a scatenare l’ira di politici, ex-calciatori, ma soprattutto di coloro che il calcio lo vivono da vicino, i tifosi. Quelli che Oltremanica si sono mossi per primi, andando a creare la scissione determinante nel frantumare – almeno per ora- il sogno Superlega targato Perez-Agnelli & Co.

Dalle parti dell’Old Trafford si è però andati oltre: i supporter del Manchester Uniteds ono letteralmente scesi in campo in quello che sarebbe dovuto essere il 34esimo turno di Premier League. A Manchester arrivava il Liverpool di Klopp, anche se lo svolgimento del match è stato impossibilitato dall’irruzione dei fans Red Devils nell’impianto di casa. Il bersaglio era uno, Joe Glazer, businessman statunitense e proprietario dello United. La richiesta mai più esplicita: vendere il club per non far sì che lo United diventi una pedina nello scacchiere Superlega.

OCCHIO AGLI SPONSOR

Man United in Pidgin on Twitter: "Bruno Fernandes dey rock our new training kit. 🔥 #MUFC #FACup… "

Fonte immagine: Twitter

La tentata rivoluzione copernicana del calcio ha sin da subito messo in chiaro come l’obiettivo fosse quello di trovare soluzioni economiche adatte ad un momento di crisi come quello odierno. I bilanci dei club europei sono in difficoltà, i prezzi nel mondo del football lievitano giorno dopo giorno e gli sponsor sono pronti ad investire solo in caso di una certa visibilità. Proprio quest’ultimo tassello ha alimentato il polverone che si sta alzando sulla sponda United. Secondo quanto riportato dal TheGuardian, il marchio MyProtein sarebbe dovuto apparire sul kit di allenamento dello United, andando a sostituire AON, con cui l’accordo scade il 30 Giugno.

Il club avrebbe stipulato un contratto di 200milioni di sterline per la durata di 10 anni con il brand di proprietà della società The Hut Group, la quale però ha avuto forti ripensamenti in seguito agli ultimi eventi. I supporter di Pogba e compagni hanno infatti lanciato una campagna per boicottare i partner commerciali del club, ovviamente in segno di protesta contro i Glazer.

I brand coinvolti dall’iniziativa sono Adidas, Tag Heuer e Cadbury, divenuti bersaglio di un gruppo anonimo di tifosi dal nome #NOTAPENNYANYMORE. La società miliardaria Thg, avendo inoltre sede nei pressi dell’aeroporto di Manchester, ha subito colto il rischio di diventare oggetto delle critiche dei supporter inglesi e ha così compiuto un importante passo indietro.

La proprietà americana dovrà sicuramente agire in fretta, fine Giugno è ormai alle porte e trovare accordi milionari al giorno d’oggi non risulta semplice. In era COVID il mondo del football ha dovuto prendere delle decisioni importanti e chissà che la prossima non riguardi piani alti del Manchester United

 

Fonte immagine in evidenza: Pinterest

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

L’Inter lascia l’ultima parola a Skriniar, sul rinnovo stop a rilanci

Pubblicato

:

Skriniar

A Milano sponda nerazzurra tiene banco la vicenda Milan Skriniar, il difensore e il suo rinnovo sono diventati una telenovela che la dirigenza si porta avanti da tempo. Vicenda vicina al punto finale, l’Inter difatti non rilancerà più, ora passa tutto per il difensore slovacco.

LE ULTIME SUL RINNOVO

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il giocatore ha chiesto tempo per schiarirsi le idee, l’Inter però ha rafforzato la sua decisione e non si muoverà più dalla offerta già fatta pervenire qualche settimana fa. La dirigenza nerazzurra ritiene che non ci siano più margini per muoversi sui bonus, la parte fissa di stipendio è di 6 mln di euro. Si attende la risposta di Skriniar, non è del tutto scongiurato il rischio di perdere a zero il difensore, che potrebbe anche accettare la proposta dell’Inter.

Continua a leggere

Flash News

Bellingham su Rashford: “Felice per lui, dobbiamo continuare così”

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la vittoria sul Galles per 3-0 Jude Bellingham è stato intervistato ai microfoni della Bbc, il centrocampista ha espresso la sua felicità per la prestazione di Marcus Rashford e per la sua prima doppietta in Nazionale: “Sono molto felice per Rashford, in partite così la pressione è alta anche per battere una punizione, ma lui l’ha calciata in modo fantastico. Lui è un grande giocatore, quando punta l’uomo mette sempre in difficoltà la difesa avversaria. Come altri giocatori che abbiamo in attacco lui fa la differenza, questa sera ci ha messo in un’ottima situazione ed ha meritato il premio come man of the match“.

Il Mondiale dell’Inghilterra proseguirà contro il Senegal agli ottavi di finale, gli africani non sono gli stessi senza Sadio Manè e l’Inghilterra partirà sicuramente favorita, ma Koulibaly e i suoi Leoni d’Africa venderanno cara la pelle.

Continua a leggere

Flash News

De Zerbi sul calcio inglese: “In Inghilterra c’è più voglia di attaccare”

Pubblicato

:

Skakthar, parla De Zerbi a Sportitalia

Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton è intervenuto su Rai Sport ospite della trasmissione “Il Circolo dei Mondiali” anche e soprattutto per parlare dell’esperienza che sta vivendo in Inghilterra: “Quello inglese è un calcio un po’ diverso rispetto a quello italiano, in alcune cose è meglio e in altre peggio. Di sicuro la passione che c’è negli stadi, sia nel nostro che negli altri, è maggiore rispetto a quella che c’è oggi in Italia. I calciatori vivono le partite con meno pressione, c’è più gusto nel giocare e c’è tanta voglia di attaccare, in questo c’è un po’ differenza tra noi e loro”.

Dopo un inizio non buono la squadra di De Zerbi si è ripresa e al momento occupa la settima posizione in classifica.

Il tecnico ex Shaktar e Sassuolo sta portando e adattando la sua filosofia al metodo inglese e del Brighton, in un periodo non molto lontano potremmo ammirare De Zerbi come uno degli allenatori migliori in Europa e come eccellenza italiana.

Continua a leggere

Flash News

Stephanie Frappart dirigerà Costa Rica-Germania: prima arbitro donna nella storia dei Mondiali

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Costa Rica-Germania passerà alla storia già prima di essere giocata. La partita, che sarà valida per la terza giornata del girone E della Coppa del Mondo in Qatar, sarà infatti la prima ad essere arbitrata da una donna: Stephanie Frappart.

ASCESA FULMINEA

Per la 38enne francese ,Qatar 2022 è solo l’ultimo di un importante traguardo. Dopo aver diretto varie finali in territorio transalpino, Frappart è stata nel 2020 anche il primo arbitro donna designata per una partita di Champions League.

La Frappart aveva in realtà già debuttato in questa edizione della Coppa, come quarto ufficiale di gara in Messico-Polonia e adesso per la francese si prospetta un altro passo importante, che non sarà di certo l’ultimo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969