Connect with us

Flash News

Mancini su Instagram: “Mi sono rotto di stare a casa. Nazionale? Continueremo a vincere”

Pubblicato

:

Roberto Mancini ed Andrea Elefante, giornalista della Gazzetta dello Sport, si sono intrattenuti in un’interessante intervista via Instagram. Il C.T. della Nazionale ci parla un po’ della sua quarantena, di come va il suo lavoro in questo periodo di immobilità ed un paio di pensieri alle sue ultime esperienze da allenatore.

Mi sono rotto di stare a casa, lo ammetto. È una cosa che sta diventando insopportabile, diciamolo francamente. Dopo 60 giorni chiuso c’è da impazzire. Cosa faccio? Cerco di allenarmi la mattina e il pomeriggio godermi il terrazzo, se c’è bel tempo. Paddle? Non ci gioco da due mesi, ma ovviamente la cosa che mi manca di più sono i miei genitori. La vera preoccupazione che ho è solo per loro, visto che hanno una certa età. Il lato peggiore di questo virus sono ovviamente le vittime. E soprattutto non aver potuto dare un ultimo abbraccio a chi stava morendo. Credo sia davvero terribile.

Il Mancio ci parla di come “gestisce” i suoi ragazzi da lontano:

Mi sento spesso con il mio staff e con i giocatori abbiamo organizzato delle videochat. Non è semplice per un calciatore mantenersi in forma non potendo uscire di casa, per questo ho voluto vederli. E anche loro sono stati contenti di vedere i propri compagni di Nazionale: ci siamo divisi per ruolo, più o meno. Poi Izzo è finito con i centrocampisti, ma vabbé…

Come c.t. della Nazionale potrei dire che una mancata ripresa del campionato possa essere anche egoisticamente un vantaggio, perché così tante gare di fila sono pesanti e mancherà il riposo fondamentale per evitare infortuni e cali di rendimento poi con la maglia azzurra. Ma so bene che i miei giocatori vogliono tornare in campo e quindi spero per loro che si torni a giocare presto. Per quanto riguarda l’Italia, abbiamo un buon gruppo e il merito va ai ragazzi. A settembre ci saranno tantissime partite, tra Nations League e qualificazione al Mondiale 2022: non sarà così semplice, avremo bisogno di tanti giocatori, convocando magari qualcuno in più dei soliti 23-24. Avremo di sicuro qualche problema in più, ma io mi auguro che la squadra continui a giocare come stava facendo, con quella qualità che piace alla gente e ovviamente continuando a vincere

Un pensiero in particolare a due giocatori che ha dimostrato di apprezzare molto in questa sua esperienza: Chiesa e Bernardeschi.

Spero che la Juve abbia ancora fede in Berna. Per me è un giocatore di grande qualità e in Nazionale ha sempre fatto bene. Certo, ha margini di miglioramento, ma ha velocità e tecnica non comune. Chiesa è un altro calciatore che ha solo bisogno di alzare il livello. Magari anche con la Fiorentina, se migliorerà come squadra. Non significa che deve cambiare

Si parla anche della sua esperienze inglese al Manchester City, soprattutto allo storico match contro il Queens Park Rangers deciso da Sergio Agüero all’ultimo respiro, e della sua esperienza all’Inter.

Con me avevamo costruito una squadra molto forte, ma poi sono stati aggiunti 4-5 calciatori determinanti. Credo che l’Inter prima o poi ci sarebbe arrivata comunque a vincere la Champions con quel ciclo inaugurato da me. Anche se il merito va indiscutibilmente a Mourinho. Avrei dovuto fare più attenzione, ho creduto a quello che mi dicevano. Però siamo stati in testa per diversi mesi alla Serie A e forse con più tempo saremmo arrivati a dama. Non è stato così, il calcio è questo e non ammette ‘se’…”

Infine, un paio di pensieri a Walter Zenga, fresco allenatore del Cagliari, e Gianluca Vialli in via di convalescenza.

Walter ha già 60 anni? Non ricordateglielo che lui fa di tutto per non farlo sapere. Ma io sembro suo nipote eh. Bello aver letto da Luca che ora sta bene: sono felice di essere tornato a lavorare con un amico oltre che un ex compagno. Ci siamo sentiti anche oggi e il fatto che stia meglio è la più bella cosa di questo periodo difficile

(Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @azzurri)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Svizzera, Yakin si gode la qualificazione: “È stato molto emozionante”

Pubblicato

:

Svizzera

Dopo la vittoria nella partita decisiva contro la Serbia, che ha qualificato la sua Svizzera agli ottavi di finale dei Mondiali in Qatar, il commissario tecnico elvetico Murat Yakin ha esternato i suoi sentimenti alla stampa:

È stato molto emozionante. Nei primi minuti siamo stati protagonisti in campo, con un forcing molto organizzato, poi però ci siamo fatti sorprendere e siamo andati addirittura in svantaggio. La squadra però ha reagito e dopo il match ho sentito dentro di me un enorme senso di soddisfazione per quanto fatto dai ragazzi: mi sono seduto nello spogliatoio, mi sono goduto il momento e ho lasciato soli i giocatori“.

Ora gli elvetici, martedì sera, affronteranno il Portogallo di Cristiano Ronaldo per sognare i quarti di finale.

Continua a leggere

Flash News

Il ct della Serbia Stojkovic sul suo futuro: “Certo che resto”

Pubblicato

:

Serbia

Nel post-partita della gara contro la Svizzera, il commissario tecnico della Nazionale della Serbia, Dragan Stojkovic, è intervenuto ai microfoni di Sportal.rs:

“Prima di tutto vorrei congratularmi con la Svizzera per la vittoria, che direi è meritata. Noi non siamo ovviamente soddisfatti del nostro cammino, ma dobbiamo considerare tutti i problemi che abbiamo avuto da quando siamo arrivati ​​qui, tenendo conto della preparazione fisica e dei vari infortuni rimediati dai nostri giocatori chiave. I ragazzi però hanno lottato, hanno dato il massimo, anche se non basta per questo livello”.

In seguito, il selezionatore ha tenuto a sottolineare che proseguirà l’impegno con la Nazionale delle Aquile bianche:

“Certo che resto. A marzo inizieremo le qualificazioni per Euro 2024 e abbiamo una grande voglia di battagliare: sarò molto soddisfatto se i miei giocatori saranno sani e al top della forma in quel momento”. 

Continua a leggere

Calciomercato

L’Inter monitora due profili per il ruolo di vice-Onana

Pubblicato

:

Inter

Nella giornata odierna l’Inter ha ripreso gli allenamenti alla Pinetina. Tuttavia, oltre al campo, i dirigenti pensano anche al mercato.

Stando a quanto riportato dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, la Beneamata sarebbe alla ricerca di un nuovo portiere da affiancare a Onana, in sostituzione di Handanovic. I nomi sarebbero quelli Sommer, estremo difensore della nazionale svizzera e del Borussia Monchengladbach, e Bayindir, giocatore di proprietà del Fenerbahce. Entrambi i profili rappresentano un’opportunità di mercato dato che hanno il contratto in scadenza nel 2023.

Invece, sul fronte delle uscite resta da monitorare la situazione Gosens di cui i nerazzurri vorrebbero privarsi esclusivamente a titolo definitivo

Continua a leggere

Flash News

Juve, approvato un nuovo progetto di bilancio: la perdita è di 239 milioni

Pubblicato

:

Chi è Gianluca Ferrero, il prossimo presidente della Juventus

Si aggiungono ulteriori dati che delineano la complicata situazione finanziaria della Juventus: come riportato nel comunicato pubblicato sui canali ufficiali del club, il dimissionario Consiglio d’Amministrazione della società bianconera ha approvato un nuovo progetto di bilancio d’esercizio e un nuovo bilancio consolidato al 30 giugno scorso, in cui emerge una perdita di 239,3 milioni di euro (226,8 al 30 giugno 2021).

Il bilancio d’esercizio sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti del 27 dicembre.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969