Connect with us

Calcio Internazionale

Mancini verso la Macedonia del Nord: “Si parte tutti uguali, nessuna favorita”

Pubblicato

:

Mancini

Il CT della Nazionale Roberto Mancini ha parlato alla vigilia della semifinale playoff contro la Macedonia del Nord, ecco le sue parole.

È un vantaggio avere in rosa nove giocatori che hanno vissuto l’esperienza del 2017?
“Non lo so, fa parte della vita di uno sportivo, ci possono essere momenti pieni di vittoria ed entusiasmante. Magari si potesse solo vincere, nessuno vuole tornarci sopra. Basta essere concentrati su quello che vogliamo fare, la squadra sa giocare bene a calcio, l’obiettivo è pensare a quello che dobbiamo fare sul campo e nient’altro”.

In questo mini ‘girone’ da quattro c’è una favorita?
“Si parte tutti uguali, nessuna favorita. In novanta minuti può succedere di tutto, sappiamo tutti che bisogna giocarle tutte le partite, anche quelle che sembrano più facili, e non ci sono favoriti”.

Hai visto l’energia negli occhi di tutta la squadra così come in quelli dei tifosi?
“Palermo ha dimostrato che ci saranno molto vicini ed è positivo, lo hanno sempre dimostrato”.

Se arriva un rigore lo tira Jorginho, visto che col Chelsea ha ricominciato a segnare?
“Dopo i due della Svizzera ne ha fatte sette di seguito, ma abbiamo tanti rigoristi e non sarà un problema. Dobbiamo fare gol e vincere, poi saremo anche pronti a tirare un rigore”.

Si torna con uno stadio al 100%: lo sentite?
“Il pubblico qui si fa sentire, domani sera si torna al 100% ed è una cosa positiva in più rispetto agli ultimi due anni. Anche col 75% però Palermo avrebbe risposto bene, speriamo di essere tutti felici e contenti”.

Com’è andato il tour ‘gastronomico’ con i giocatori che hai invitato a pranzo e a cena?
“Quello gastronomico bene (ride, ndc). Era solo per vederli un po’, visto che ci eravamo visti solo a novembre e poi a gennaio e neanche tutti. Era per rivederci e chiacchierare, è stato un giro positivo. Abbiamo parlato di cosa ci aspettava, di cosa dovevamo fare e non fare”.

Hai più parole del muro difensivo che troverete domani o della frenesia che potrebbe sopraggiungere per superarlo?
“Non penso che sia da risolvere il prima possibile, si parte da 0-0 e non dobbiamo ribaltare niente. Dobbiamo giocare la nostra partita, loro si difendono bene, non sono una squadra ‘così’, hanno vinto con la Germania e hanno qualità tecniche importanti”.

La parola d’ordine è pazienza?
“La pazienza bisogna averla, non ci saranno molti spazi perché loro difendono bene tutti dietro la linea della palla, se ci facciamo prendere dalla frenesia diventa difficile”.

Nello stage hai provato qualcosa di diverso a livello tattico?
“Qualcosa abbiamo provato, ma vedremo durante la partita cosa potremo fare”.

In cosa è cambiata la Nazionale in questi otto mesi?
“Non credo che sia cambiata, abbiamo sempre cercato di fare il nostro gioco, quando prepari un Europeo o un Mondiale hai tempo, così è più difficile ma la squadra non è cambiata perché ha la stessa voglia di vincere, giocare e fare gol”.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Kjaer: “Non sto bene, giusto lasciarmi fuori”

Pubblicato

:

Kjaer

Dopo la sconfitta di sabato della Danimarca, contro la Francia, per 2-1, Simon Kjaer ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

L’ex difensore di Roma e Palermo ha parlato così nel post partita: “Non sto bene, non posso giocare 90’, giusto sia stato fuori. Mbappé è incredibile, mai visto nessuno così veloce. Non ho parlato di rinnovo con Giroud ma penso resti con noi un altro anno”.

Il classe ’89 ha subito un lungo calvario con il Milan questa stagione, giocando la metà delle gare disputate in campionato. Anche al Mondiale Kjaer non è parso molto in forma, come confermato dal diretto interessato.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Cafu sicuro su Paquetà: “Al Milan troppe responsabilità”

Pubblicato

:

Paquetà

Cafu, storico terzino e leggenda di Roma e Milan ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

Il Pendolino della fascia destra ha vestito in 143 occasioni la maglia del Brasile, che attualmente conta molti giocatori provenienti dalla Serie A. A questo proposito, la domanda su Lucas Paquetà, un ex in questo caso, che ha vestito la maglia del Milan, club che lo ha portato in Europa per primo, e attualmente al West Ham.

Queste le parole di Cafu sul calciatore: Lucas era troppo giovane quando arrivò al Milan, e il Milan gli diede troppe responsabilità. Avrebbe avuto bisogno di più tempo. Adesso ha più personalità e sa come stare in campo”. Il Milan ha portato in Italia Paqueta a 22 anni per poco più di 38 milioni dal Flamengo. Il calciatore non è riuscito ad esprimere il suo pieno potenziale e a mostrale la sua piena personalità. Al Lione, in Francia, ha trovato una sua dimensione, e al West Ham il brasiliano è letteralmente esploso. Il Milan ne ha fatto a meno per 23 milioni, nel 2020, salvo essere poi stato ceduto dal Lione agli inglesi in questa sessione di mercato estiva per quasi 43 milioni di euro.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Camerun accetta la richiesta di Onana, il portiere lascerà il Qatar

Pubblicato

:

Onana

Emergono ulteriori dettagli sulla situazione legata ad André Onana e al Camerun.
Nonostante le parole del Ct Song, che ha dichiarato che si sarebbe nuovamente confrontato con il portiere dell’Inter per evitare il suo prematuro rientro, arriva una notizia decisamente inaspettata.
Secondo quanto riportato da Nicolò Schira su Twitter, infatti, la Federcalcio del Camerun ha accettato la richiesta di Onana di lasciare il ritiro, per disaccordi con il tecnico.
Ulteriori novità si sapranno nelle prossime ore, ma il Mondiale del portiere dell’Inter sembra già finito.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Francia, Benzema potrebbe rientrare per giocare in Qatar: le ultime

Pubblicato

:

Clamorosa indiscrezione lanciata da Gianluca Di Marzio sul suo sito. Secondo il noto giornalista sportivo Karim Benzema potrebbe riuscire a recuperare dall’infortunio e giocare con la Francia al Mondiale.
L’attaccante del Real Madrid, infatti, nonostante l’infortunio farebbe ancora parte della lista comunicata dal Ct francese Deschamps, quindi potrebbe giocare in caso di recupero.
Già in questa settimana Benzema potrebbe riuscire a tornare ad allenarsi, un’ottima notizia per la Francia e per il Mondiale, che ritroverebbe il fresco vincitore del Pallone d’Oro 2022.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969