Connect with us

Flash News

Messi sul Mondiale: “Non siamo i favoriti, ci sono Francia, Brasile e Spagna”

Pubblicato

:

Numeri Diez

Manca ormai poco a Qatar 2022 e l’Argentina di Messi punta ad essere una delle favorite. La Pulce in un’intervista rilasciata a “Universo Valdano” mantiene calmi gli animi raccontando la sua esperienza in Nazionale.

“Arriviamo al Mondiale in un buon momento di forma, ma non possiamo pensare di essere i favoriti, ragioniamo partita dopo partita. Dobbiamo muoverci passo dopo passo. Scaloni ha sempre avuto una grande personalità. E oltre ad essere un tecnico preparato, è un grande comunicatore e sa come gestire il gruppo. La squadra che siamo oggi è merito suo”. Poi continua: “Oggi tutte le avversarie sono complicate. Non abbiamo incontrato finora molte squadre europee, come loro non hanno affrontato le sudamericane. Penso che la Francia, nonostante abbia tanti infortunati, ha un potenziale incredibile. Il Brasile ha un blocco molto forte: hanno un nove e Neymar. E poi c’è la Spagna. Sono giovani ma sanno come si gioca. Ti fanno correre e a nessuno piace correre dietro la palla”.

Importanti anche le parole su come sia cambiato negli anni il modo di rapportarsi con il mondo del calcio: “Ho sempre sentito l’amore della gente argentina nei miei confronti, ma anche una parte di sostenitori sempre pronto a mettere tutto in discussione. Nel 2006 non avevo praticamente giocato in Germania e avevano già iniziato a criticarmi. Nel 2007 abbiamo perso la finale in Venezuela e nel 2010 abbiamo vissuto un periodo particolare con Maradona. Siamo arrivati al Mondiale soffrendo e comunque è stato molto bello anche se è finito come è finito. Poi abbiamo perso due Coppe America e ci hanno attaccato da ogni parte. E anche dopo la sconfitta in finale nel Mondiale 2014 la critica non ci ha risparmiato. Credo che, se avessimo perso la finale di Coppa America, le polemiche sarebbero state infinite. Per fortuna non è andata così, dopo la vittoria è cambiato il modo di ragionare e analizzare le sconfitte. Adesso arrivo al Mondiale in un momento in cui ho imparato a dare il giusto peso alle cose, godendomi meglio la vita.

Ultima parte dell’intervista dedicata al suo ex mister Guardiola: Guardiola? Tutto ciò che ha fatto è stato impressionante, con lui sapevamo di poter vincere contro chiunque. Pep è il miglior allenatore che abbia mai avuto, ma ha anche rovinato il calcio, perché tutti cercano di imitarlo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Zielinski sugli ottavi: “Atteggiamento da cambiare, contro Mbappé serve più coraggio”

Pubblicato

:

Napoli

La Polonia di Piotr Zielinski si è qualificata agli ottavi di finale del Mondiale, nel girone che li vedeva al fianco dell’Argentina di Messi. Proprio della partita contro l’albiceleste Zielinski ha criticato l’atteggiamento, che contro la Francia agli ottavi dovrà essere diverso. Troppo passivi i polacchi contro l’Argentina secondo il centrocampista del Napoli, che chiede di avere più personalità ai suoi compagni per una partita di protagonismo. Ecco le parole di Zielinski alla Gazzetta dello Sport:

Contro l’Argentina forse abbiamo patito il fatto di sfidare una delle favorite del Mondiale in una gara determinante per la qualificazione. Giocare contro Messi complica le cose perché lui è un genio, fa sembrare tutto semplice. Di sicuro non potremo affrontare la Francia con quest’atteggiamento: serviranno più carattere, più coraggio, più voglia di far male all’avversario che è fortissimo. Dietro a Mbappé sulla sinistra c’è Theo Hernandez: dobbiamo preparare molto bene la gara, magari cambiando il modulo rispetto alla partita con l’Argentina. La Francia è campione del mondo: può succedere di tutto, a patto che ognuno di noi abbia un rendimento migliore“.

Zielinski manda poi un messaggio di vicinanza al popolo di Ischia, per chiudere con una chiosa sul Napoli: “Nel club succede l’opposto di quanto spesso accade in nazionale, vale a dire che la palla la teniamo noi e creiamo tante opzioni di tiro. Voglio mandare anche io come Koulibaly un messaggio a Ischia: auguro a tutte le persone coinvolte di trovare la forza per reagire a quanto accaduto, quell’isola è un luogo meraviglioso. Lo Scudetto? Alla ripresa avremo partite difficili, ma possiamo scrivere la storia”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lukaku ora pensa all’Inter: nessuna vacanza per il belga

Pubblicato

:

Lukaku

Dopo la pessima prestazione offerta ieri da parte di Lukaku, che ha portato all’uscita del Belgio contro la Croazia con molte occasioni sprecate da Romelu, il belga deve tornare nel mondo Inter. Per lui non ci sarà nessuna vacanza. è infatti atteso a Milano per la preparazione alla seconda parte di stagione.

IL RIENTRO DI LUKAKU

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Lukaku tornerà immediatamente a Milano per allenarsi, non è il momento di fermarsi per il belga. Lukaku è reduce da un brutto infortunio e deve evitare pause che potrebbero rallentare il suo rientro in condizioni ottimali. Ieri Big Rom ha dimostrato la sua scarsa condizione, viste le cinque occasioni sprecate, tra le quali svetta l’ultima a porta sguarnita, dove si nota la scarsa reattività di un calciatore reduce da infortunio.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Belgio, incidenti in strada causati dai festeggiamenti marocchini

Pubblicato

:

Marocco

Come è ormai noto, il Marocco ha battuto il Canada nell’ultimo turno del Gruppo F e si è qualificato come primo agli ottavi di finale di Qatar 2022. All’Al Thumama Stadium di Doha è terminata 2-1 per i nordafricani, grazie alle reti di Ziyech ed En-Nesyri. Con questo risultato la squadra di Regragui chiude a 7 punti in classifica, lasciandosi alle spalle Croazia e Belgio.

È risaputo che in Belgio ci sia una grande percentuale di marocchini, causa emigrazione. E ieri, dopo la la vittoria contro il Canada non hanno potuto fare a meno di scendere a festeggiare per le strade, in particolare quelle di Bruxelles. Come riporta Michele Criscitiello di Sportitalia, nel centro cittadino della capitale belga, sono stati segnalati alcuni piccoli incidenti causati da diverse centinaia di tifosi marocchini che si sono radunati dopo la vittoria contro il Canada.

Continua a leggere

Calciomercato

Il Liverpool guarda in casa della Fiorentina: interessamento per Amrabat

Pubblicato

:

Amrabat

Il Liverpool di Jurgen Klopp avrebbe messo tra i suoi obiettivi un centrocampista in vista della sessione di mercato di gennaio, e uno dei nomi presi in considerazione sarebbe quello di Sofyan Amrabat.

Secondo il The Sun infatti, le prestazioni sontuose che Amrabat sta mettendo in mostra al Mondiale hanno attirato su di sé le attenzioni dei Reds, che sarebbero disposti a mettere sul piatto un contratto economicamente superiore rispetto a quello attualmente percepito dal marocchino alla Fiorentina.

Resta da capire quanto il Liverpool sarà disposto a mettere sul piatto, e soprattutto se vorrà affondare il colpo già a gennaio o aspettare la prossima estate, quando il contratto di Amrabat sarà arrivato ad un anno dalla scadenza. La Fiorentina in quel caso dovrà valutare se cedere il giocatore o attivare l’opzione per il rinnovo di un altro anno.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969