Connect with us
Messi e Ronaldo, duello infinito: il 19 gennaio sfida in amichevole

Calcio Internazionale

Messi e Ronaldo, duello infinito: il 19 gennaio si sfidano in amichevole

Pubblicato

:

Messi

Mai come in questo momento le parabole di Messi e Cristiano Ronaldo, titani dell’ultimo ventennio calcistico, sembrano così distanti. Se da una parte la vittoria della Coppa del Mondo della Pulga assume i connotati ideali di un finale a lieto fine, le vicende che hanno visto il portoghese protagonista nell’ultimo anno solare mettono in luce una realtà ben diversa. Tutto il mondo è rimasto infatti sorpreso ed amareggiato dal recente trasferimento di CR7 all’Al-Nassr, che ai più appare come una dichiarazione di resa di fronte all’inesorabile scorrere del tempo (oltre che di fronte a uno stipendio da sceicco).

Tuttavia, nonostante facciano quasi 74 anni in due, lo scontro tra Leo e Cristiano ha tuttora un’innegabile attrattiva. Quale occasione migliore della Riyadh Season per riunirli? Esso è infatti un festival di intrattenimento e sport che, dal 2019 in avanti, si tiene annualmente nell’omonima città di Riyadh, e che, in questa occasione, secondo quanto riportato da Tyc Sports, vedrà giocarsi un’amichevole il 19 gennaio tra il Paris Saint-Germain ed una selezione tra i migliori giocatori delle due principali squadre saudite, l’Al-Nassr e l’Al-Hilal, per l’occasione guidata in panchina da Marcelo Gallardo (ex mister del River Plate più vincente della storia).

L’ennesimo scontro tra i due marziani, seppur in un contesto privo di qualunque valore agonistico, non potrà che strappare un sorriso misto a malinconia a tutti coloro cresciuti con la loro gesta, consci più che mai che un’epopea dorata sta sempre più inesorabilmente giungendo al termine.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

De Laurentiis sogna la rivoluzione del calcio: le idee del presidente azzurro

Pubblicato

:

De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis avrebbe in mente delle nuove regole per rimodernare il mondo del calcio. Come rivelato da lui stesso in una recente intervista a Sport Bild, il calcio avrebbe bisogno di una rivoluzione a livello regolamentare.

La prima regola da modificare sarebbe quella dell’intervallo: la pausa di quindici minuti andrebbe abolita o andrebbe introdotto un timeout di due minuti ogni dieci. Sarebbero necessarie anche più sostituzioni: secondo il presidente del Napoli, cinque sostituzioni sono poche, considerando l’ingente numero di match da disputare. Dopo ogni cartellino giallo, il calciatore sanzionato dovrebbe ricevere 10 minuti di penalità. Per ogni cartellino rosso, invece, 30 minuti. Infine, ogni calciatore dovrebbe indossare delle piccole telecamere su testa, scarpe o ginocchia.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Manca solo l’ufficialità! Cifre e dettagli della trattativa tra Zaniolo e il Galatasaray

Pubblicato

:

Zaniolo

Non poteva essere nient’altro altrimenti lo sarebbe stato: potremmo descrivere così la storia di un amore mai sbocciato tra Zaniolo e la Roma. Il giocatore, a distanza di diversi giorni dalla deadline italiana di mercato invernale, verrà accontentato. Sfumata l’ipotesi Milan prima e Bournemouth poi, la società di Friedkin ha bocciato la possibilità di un reintegro da parte del prodotto delle giovanili dell’Inter. Pertanto, le parti hanno imbastito una trattativa col Galatasaray. Il tutto è stato possibile poiché la scadenza del calciomercato in Turchia è fissata alla giornata di oggi. Dunque, come appena annunciato ufficialmente dalla stessa società turca, il futuro di Nicolò Zaniolo si tinge ancora di giallorosso, sponda Istanbul: ormai manca davvero solo l’ufficialità.

I DETTAGLI

La Roma incasserà dalla cessione circa 16.5 milioni di euro di parte fissa più 13 milioni di bonus, di cui la metà facilmente raggiungibili. La società giallorossa avrebbe poi priorità assoluta in caso di interessamento ai due talenti del Galatasaray Yusuf Demir ed Efe Akman. In questo modo, inoltre, il classe 1999 diventerà l’acquisto più caro della storia del calcio turco.

Nel contratto del calciatore sarà, inoltre, presente una clausola rescissoria dal valore di 35 milioni, valida entro la prossima finestra di mercato. Dopodiché, il valore calerà sui 28-30 milioni nel 2024 e si abbasserà ulteriormente a 23-25 nel 2025. Il suo contratto prevederà un guadagno di 1,5 milioni di euro. Poi, in caso di permanenza, scatteranno altri quattro anni di contratto da 3,5 milioni di euro netti a stagione.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lukaku non sarà più solo: Dimarco raggiunge le star della Roc Nation

Pubblicato

:

Inter

Buone notizie per Romelu Lukaku: non sarà più solo in agenzia, Federico Dimarco da oggi gli farà compagnia. Il difensore nerazzurro, è infatti entrato a far parte della Roc Nation Sports International. La scelta di puntare su un talento italiano, fa pensare sempre più ad una visibilità maggiore anche nel Bel Paese da parte dell’agenzia americana.

COS’È ROC NATION

La realtà statunitense fondata nel 2008 dal rapper Jay-Z, amatissimo negli Stati Uniti, è diventata una delle società di intrattenimento più importanti al mondo. Roc Nation annovera tra le proprie fila un numero davvero cospicuo di atleti, allenatori e membri dello staff delle società, permettendone la crescita in termini di notorietà e credibilità tramite attività online e offline. Tra i calciatori di maggior rilievo che collaborano con l’agenzia, spiccano Lukaku, De Bruyne o Witsel.

LA SCELTA DEL TALENTO NERAZZURRO

La scelta del talento Dimarco è stata commentata dal vicepresidente Alan Redmond di RNSI.

Alan Redmond – “Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a Federico nella nostra famiglia. Parliamo di un esterno moderno con solide capacità difensive e grandi qualità nella fase offensiva. Le sue doti tecniche sono di livello mondiale, L’etica nel lavoro di Federico è immensa e inoltre è una persona splendida con grandi valori”.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Inter fuori dalla Youth League: ai rigori passa il Ruh Lviv

Pubblicato

:

Ritorno in campo amaro in Youth League per l’Inter U19 di Cristian Chivu sconfitta ai calci di rigore dal Ruh Lviv. La sfida secca era valida per l’accesso agli ottavi di finale, dove sono già qualificate le prime classificate della fase a gironi. Si giocherà mercoledì 8 febbraio alle ore 14:00 a Stalowa Wola.

LA PARTITA

La partita è terminata con il risultato finale di 1-1 dopo i 90 minuti di gioco regolamentari. Prima il vantaggio della formazione ucraina, padrone di casa, con la rete di Panchenko al 30′, poi il pareggio di Esposito al 52′. Come previsto dal regolamento niente supplementari e calci di rigore immediati. La lotteria ha premiato il Ruh Lviv con l’Inter che ha fallito ben 3 rigori su 6.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969