Gerardo “Tata” Martino, in carica da 11 mesi come CT della nazionale messicana, ha chiesto ed ottenuto un progressivo taglio degli stranieri nelle rose dei club della Liga MX. Dall’attuale massimo fissato a 13 (dei quali 9 massimo in campo contemporaneamente), questa riforma “protezionista” andrà gradualmente a favorire l’ingresso di potenziali giocatori del Tri nella massima Lega messicana. In sostanza, dall’anno prossimo permessi massimo 11 non messicani in rosa, 9 in campo. Dalla stagione 2021-2022 i limiti scenderanno rispettivamente a 10 ed 8 per arrivare nella stagione 2022-2023 con 9 stranieri e 7 in campo. Finalità della riforma è permettere ai giocatori di casa di fare esperienza e rimpolpare le future fila del Tricolor.

(Fonte immagine di copertina: profilo Twitter @RitualDeportivo)