Connect with us

Flash News

Milan-Bologna, le pagelle del match: De Ketelaere incanta, Leao è tornato!

Pubblicato

:

Pereyra

Nell’anticipo serale della terza giornata di Serie A si è giocata Milan-Bologna allo stadio San Siro di Milano. I rossoneri arrivavano al match con quattro punti in classifica, dopo la vittoria alla prima contro l’Udinese e il pareggio contro l’Atalanta. I rossoblù di Arnautovic&co. avevano l’obbligo di riscattarsi dopo la sconfitta contro la Lazio e il pareggio ottenuto in casa contro il Verona di Cioffi.

Pioli decide di schierare davanti a Maignan la solita difesa con capitan Calabria, Kalulu-Tomori e Theo Hernandez. Tonali-Bennacer in mediana a supporto di Messias, Leao e l’esordio da titolare di Charles De Ketelaere, pronto a servire Giroud. Mihajlovic risponde con Skorupski tra i pali, difesa a tre Lucumi-Medel-Soumaoro, con il colombiano all’esordio assoluto. Sugli esterni Cambiaso e Kasius, Schouten davanti alla difesa con Vignato-Dominguez alle spalle di Barrow e Arnautovic. NumeroDiez era presente in tribuna stampa e vi presenta le pagelle del match.

LO SVILUPPO DEL MATCH

Parte a rilento il Milan, grazie anche alla solidità del Bologna, ma poi al 20′ c’è il primo turning point del match. Passaggio di Cambiaso difficile da gestire per Schouten che se le fa soffiare da De Ketelaere che la allarga per Leao: errore grave di Skorupski e 1-0 Diavolo. Poco dopo palla illuminante di CDK per Kalulu che spreca tirando addosso al portiere anziché servire Giroud. Amministra il risultato il Milan che trova il 2-0 al 58′ con Giroud, alla prima marcatura stagionale, su assist al bacio di Leao.

 

LE PAGELLE DI MILAN-BOLOGNA

MILAN

Maignan 6: Tira un sospiro di sollievo sul palo di Sansone, ma per il resto mai chiamato in causa.

Calabria 6: Preciso in fase difensiva, non spinge molto perché ha un cliente scomodo come Barrow, che argina al meglio.

Kalulu 6.5: Il mancato passaggio a Giroud nel primo tempo è un errore, ma non è un attaccante il francese. Non macchia una prova precisa, fisica e importante: sempre più importante in questa squadra.

Tomori 6: Qualche errore in fase d’impostazione, ma in fase difensiva non regala nulla e limita bene Arnautovic. (Dal 83′ Gabbia sv)

Theo Hernandez 6: Solita gara di corsa e tecnica per il francese, viene sostituito per preservarlo in vista del turno infrasettimanale. (Dal 74′ Ballo-Tourè sv)

Tonali 6: Novanta minuti importanti per mettere benzina in corpo, visto il tour de force delle prossime settimane. Gara attenta e solida.

Bennacer 6: Gara di sostanza dell’algerino che argina bene Barrow in zona difensiva. (Dal 61′ Pobega 6: mette equilibrio e gamba in mezzo al campo)

Messias 5.5: Fatica ad incidere il brasiliano, che si fa parare un tiro da Skorupski, ma per il resto poco presente. (Dal 61′ Saelemaekers 5.5: impreciso in fase offensiva)

De Ketelaere 7.5:  Esordio a San Siro da urlo: assist e tante giocate importanti. Il Milan ha fatto un grandissimo acquisto. (Dal 61′ Adli 6: entra e dà qualche spunto interessante)

Leao 7.5: Si è sbloccato il portoghese: gol (grazie anche a Skorupski) e assist preciso per il 2-0 di Giroud. Oggi si è rivisto il Leao della scorsa stagione che strappa e incide.

Giroud 7: Tante sponde utili, soprattutto nel primo tempo, e un gol molto bello esteticamente e di difficile realizzazione. Partita da leader.

BOLOGNA

Skorupski 5: Pesa molto il grave errore sul primo gol del Milan: il tiro di Leao era tutt’altro che imparabile.

Soumaoro 6: Gara con poche sbavature e molte chiusure decisive.

Medel 6: Lotta il Pitbull limitando Giroud in alcune occasioni, ma spesso si nota la differenza fisica. (Dal 74′ Bonifazi 6: protegge dalle avanzate avversarie)

Lucumi 6.5: Esordio molto positivo per il colombiano, preciso e attento in tutte le situazioni.

Kasius 6: Preciso e attento in tutte le zone del campo, in crescita.

Dominguez 6: Buona gara in interdizione, pecca in alcuni momenti sul lato tecnico. (Dal 63′ Aebischer 6: cerca di alzare il baricentro dei suoi).

Schouten 5.5: Meno lucido del solito, viene messo in mezzo dal palleggio rossonero. (Dal 83′ Ferguson s.v)

Cambiaso 5.5: Prova qualche galoppata, ma in generale viene fermato bene dalla retroguardia di casa.

Vignato 5.5: Cerca di impensierire la difesa rossonera, ma manca di lucidità nelle situazioni decisive. (Dal 63′ Soriano 5.5: Non incide come Miha avrebbe sperato).

Barrow 6: Si rivede in campo dopo un periodo di appannamento, prestazione sufficiente. (Dal 61′ Sansone 6.5: entra con convinzione e colpisce anche un palo).

Arnautovic 6: Come al solito gestisce i suoi in attacco, faro.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Juventus, il pensiero di Cobolli Gigli: “Elkann ha tolto potere ad Agnelli! Stimo Ferrero”

Pubblicato

:

Juventus

Questa mattina, tramite un comunicato ufficiale di Exor è stato annunciato il nuovo presidente della Juventus: Gianluca Ferrero. Inizio di una nuova era per la società bianconera, dopo 12 anni di gestione Andrea Agnelli. 

Giovanni Cobolli Gigli è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb, per espriremere il suo parere sulla vicenda:

“Le vicende di ieri si uniscono alle vicende di oggi. Pensavo che il CdA si fosse dimesso per prendere posizione contro la Procura, invece non risulta così. John Elkann ha tolto potere ad Agnelli e lo ha dato a chi ha la sua fiducia. Ferrero è una persona che conosco e che stimo, ma in generale a me quello che succede nel CdA interessa relativamente.

Per me conta quello che potrebbe accadere alla squadra. La Juventus aveva iniziato male e stava iniziando a riprendere, con partite giocate in maniera accettabile prima della sosta per il Mondiale. Auspicavamo noi tifosi in una ripresa migliore, grazie anche al rientro degli infortunati. Questa è la mia preoccupazione vera, ovvero che il tumulto si riverberi in modo negativo sull’allenatore, che però ha esperienza, e principalmente sui giocatori. Non vorrei che si distraessero su questi fatti e non si concentrassero per proseguire sulla strada che avevano intrapreso, che li porterebbe sicuramente quantomeno alla qualificazione in Champions League. I giocatori vanno difesi e mi auguro che Ferrero metta nel CdA persone che capiscono di calcio di comprovata fede juventina. Non faccio nomi, ma penso di essere stato abbastanza chiaro“.

Continua a leggere

Calciomercato

Bennacer cambia agente: saluta Sissoko e passa a Enzo Raiola!

Pubblicato

:

Ramadan

Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Calciomercato.comIsmael Bennacer avrebbe interrotto il rapporto di collaborazione con il suo storico agente Moussa Sissoko per passare alla scuderia di Enzo Raiola.

Il centrocampista algerino, che ormai da un paio di stagioni è diventato uno dei perni dell’undici titolare di mister Stefano Pioli, è da tempo in trattativa con il club per il rinnovo di contratto, ma ancora non si è giunti ad un’intesa tra le parti. Con questo avvicendamento, però, gli scenari potrebbero cambiare, anche se non è chiaro se in positivo o in negativo.

Giunto a Milano nell’estate del 2019, con la maglia rossonera Ismael Bennacer vanta ben 127 presenze tra Serie ACoppa Italia e le varie competizioni europee4 sono le reti messe a segno e 7 gli assist.

Continua a leggere

Calciomercato

Roma sul mercato per il post-Karsdorp e per un centrocampista

Pubblicato

:

Dybala

Di rientro oggi dalla tournée giapponese, diverse lacune sono emerse all’interno della rosa della Roma.

Dopo lo screzio con José MourinhoRick Karsdorp dovrà trovarsi una nuova sistemazione, ma così facendo lascerà un buco sulla fascia destra. Secondo TuttoMercatoWeb, per questo motivo, il gm Tiago Pinto è al lavoro per trovare sul mercato un’alternativa valida. Al momento, i papabili sono parecchi, ma quello più gradito sarebbe Caglar Soyuncu, esterno turco classe ’96, il cui cartellino è attualmente di proprietà del Leicester City. Il giocatore è in scadenza di contratto a giugno 2023 e il suo ingaggio è decisamente accessibile per le casse dei giallorossi (2 milioni di euro netti a stagione).

Ma non è tutto, lo Special One avrebbe fatto richiesta alla società anche per un centrocampista, dopo gli infortuni di Georginio Wijnaldum Bryan Cristante. In cima alla lista dei desideri ci sarebbe Davide Frattesi, già fortemente cercato nella scorsa sessione di calciomercato. Il Sassuolo chiede tanti soldi per farlo partire, l’operazione resta, dunque, molto complicata.

Continua a leggere

Flash News

Calaiò a TMW: “C’è tanto di De Laurentiis in questo Napoli! Spalletti sta facendo un gran lavoro”

Pubblicato

:

Napoli

Emanuele Calaiò ha militato nel Napoli dal 2005 al 2008, trascinando la squadra dalla Serie C alla Serie A; nel 2013 è tornato a vestire la maglia azzurra. Complessivamente ha totalizzato 136 presenze, mettendo a segno 44 reti.

L’ex attaccante ha rilasciato un’intervista a Tuttomercatoweb, nella quale ha analizzato la fantastica stagione del Napoli di Luciano Spalletti. Di seguito le sue parole:

“Ci si augura tutti che per loro possa essere l’anno buono perché hanno tutte le carte in regola per provarci. Hanno una rosa competitiva, delle alternative importanti e c’è molta serenità. Il Napoli ha fatto una rifondazione dove ha inserito giovani che corrono, che hanno fame e voglia di imparare. Spalletti ha dato identità alla squadra, lo spogliatoio è unito, c’è freschezza e c’è molta maturità, che negli anni scorsi è mancata. Il Napoli vince anche soffrendo, anche contro le piccole e riesce a portare le partite a casa. C’è un bel mix per stare bene.

Il Napoli deve avere paura di se stesso. Se riprende da dove ha finito, con la consapevolezza di essere una squadra forte e l’autostima in sé, con tutti i giocatori che giocano l’uno con l’altro, penso che potrebbe essere l’anno giusto. Bisogna solo capire mentalmente e fisicamente dopo il Mondiale come si ripresenteranno i giocatori. 

Spalletti è riuscito subito a dare un’identità ai nuovi arrivati, giocatori che militavano in altri campionati e non conoscevamo in tanti. All’inizio tutti quanti si aspettavano un Napoli che non riusciva neanche a qualificarsi in Europa League, invece ha stupito tutti, non facendo sentire la mancanza di chi è andato via. Io ero molto scettico perché non mi aspettavo soprattutto che si potesse sopperire all’assenza di Koulibaly, invece Kim sta facendo cose straordinarie. Spalletti sta facendo un gran lavoro.

C’è tanto di De Laurentiis in questo Napoli.  Ha preso persone che sanno fare il loro lavoro, come Giuntoli che è uno dei migliori ds che ci sono in Italia, ma anche gente nell’area scouting, gente che sta in società e che sa di calcio, vede tanti giocatori. Alla fine però l’ultima parola è la sua e quando c’è da fare dei contratti”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969