Intervistato da Milan Tv in vista del match di questa sera contro la Spal valido per gli ottavi di Coppa Italia, Stefano Pioli ha così commentato l’importanza di un match di questa levatura per i rossoneri:

“La Coppa Italia è una competizione importante, ti permette di andare a giocare in Europa. Domani affrontiamo la Spal (oggi, ndr), una squadra in difficoltà di risultati ma non di prestazioni: è una gara importante, ci teniamo molto.”

Da sempre snobbata dai rossoneri, la Coppa Italia potrebbe essere in questa stagione la chiave di volta per giungere all’Europa ora molto lontana in classifica: quattro sono i punti di distacco dal Cagliari a quota 29, dieci invece quelli che separano i ragazzi di Pioli da Atalanta e Roma, in coabiatazione al quarto posto con 35 punti conquistati.

FORMAZIONE E GERARCHIE

Come poi riportato anche da Carlo Pellegatti in un video sul suo canale YouTube, Pioli sembra aver scelto la coppia di attaccanti che completerà il 4-4-2 (o 4-3-1-2 che dir si voglia) contro i ferraresi:

“Il nuovo 4-4-2 ha azzerato le gerarchie. I giocatori devono dimostrare con il lavoro di poter essere scelti, con questo modulo è però normale dare più spazio a chi ha altre caratteristiche. Ma chi è pronto e disponibile diventa una carta in più di poter giocare. A Cagliari abbiamo fatto una partita determinata e lucida, siamo usciti con un ottimo morale ma parecchi problemi di infortuni. Ma la squadra sarà competitiva.”

Si attende dunque il fischio di inizio a San Siro alle 18.00, orario in cui la Spal dell’ex Petagna si presenterà al cospetto di un Milan privo di Ibrahimovic (solo panchina per lo svedese) ma che conterà sull’apporto di Piatek e Leao, entrambi titolari, nell’attesa che si sblocchi l’uscita di Suso sul mercato e che il nuovo modulo diventi certezza e non più virtù in caso di necessità.

Fonte immagine di copertina: profilo IG @ACMilan