Connect with us

Flash News

Milan, giochi meglio con o senza Ibra?

Pubblicato

:

Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic è stato il faro del Milan in questi due splendidi anni. La rinascita dei rossoneri è combaciata con l’arrivo a Milano dello svedese che, grazie al suo talento e carisma, ha permesso alla squadra di Pioli di invertire completamente l’andamento. Ma Ibra è ancora così indispensabile per il gioco di Stefano Pioli?

In questa stagione il Milan ha dimostrato di essere una squadra strutturata e di poter sopperire a tutte le assenze. Ne sono la dimostrazione le partite di questo girone di andata, nelle quali Pioli non ha praticamente mai potuto schierare la formazione titolare al completo.

Ne sono un esempio anche le prime 11 giornate, nelle quali Ibra ha giocato appena 194’, ovvero poco meno di 2 partite complete, ma in cui il Milan ha raccolto ben 31 punti, registrando una media di 2.8 punti a partita. Delle seguenti 8 partite, l’11 rossonero ne ha giocate 6 ma i risultati non sono così eccellenti come quelli delle prime giornate: appena 11 punti su 24, media di 1.3 punti.

 

Le statistiche parlano chiaro: il Diavolo senza Ibra viaggia a più del doppio di media punti. Questo non vuol dire che il Milan non abbia più bisogno della sua stella, che rimane importante per ciò che rappresenta, ma dimostra la bontà del lavoro di Pioli. L’allenatore rossonero ha, infatti, lavorato in maniera eccellente in questo gruppo riuscendo addirittura ad estirpare la “Zlatan-Dipendenza per permettere al Milan di camminare con le sue gambe grazie all’apporto di tutta la rosa.

Fonte immagine di copertina: diritto Google creative commons

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La lettera di Elkann sul caos Juve: “Le dimissioni un atto di responsabilità, Allegri resta”

Pubblicato

:

Allegri

Arrivano le prime dichiarazioni riguardo il terremoto Juve da parte del numero uno di Exor, John Elkann. L’amministratore delegato ha parlato delle dimissioni di tutto il Cda e di un futuro con Gianluca Ferrero alla guida.

“Le dimissioni dei Consiglieri di Amministrazione della Juventus rappresentano un atto di responsabilità, che mette al primo posto l’interesse della Società. Il nuovo Consiglio che nascerà a Gennaio sarà formato da figure di grande professionalità sotto il profilo tecnico e giuridico, guidati dal Presidente Gianluca Ferrero: insieme agli altri amministratori, avrà il compito di affrontare e risolvere i temi legali e societari che sono sul tavolo oggi. Confido che la società riuscirà a dimostrare di aver agito sempre correttamente.

Maurizio Scanavino, che ha dimostrato solide capacità manageriali in tutte le società dove ha lavorato, metterà a frutto l’esperienza maturata soprattutto in ambito media e digitale per accelerare lo sviluppo della Juventus, uno dei brand più forti al mondo.

Massimiliano Allegri rimane il punto di riferimento dell’area sportiva della Juventus: contiamo su di lui e su tutta la squadra per continuare a vincere come hanno dimostrato di saper fare nelle ultime giornate, mantenendo alti i nostri obiettivi sul campo. Voglio ringraziare mio cugino Andrea per averci dato emozioni straordinarie, che non dimenticheremo mai. In questi 12 anni abbiamo vinto tanto. Il merito è soprattutto suo, oltre che delle donne e degli uomini che sotto la sua guida hanno raggiunto obiettivi memorabili. La nostra storia parla di vittorie e ci dà la forza che serve proprio in questi momenti. Con il sostengo e l’affetto dei nostri tifosi, abbiamo l’occasione di costruire un futuro straordinario”, conclude Elkann.

Continua a leggere

Flash News

Scontro Inter-DigitalBits, i nerazzurri verso un’azione legale contro lo sponsor

Pubblicato

:

Inter Marotta

Una delle questioni che tiene banco da diverso tempo in casa Inter è quella inerente gli sponsor, su tutti lo scontro in atto con DigitalBits. Lo sponsor del club nerazzurro sembra non abbia versato circa 16 milioni nelle casse dell’Inter, che ha rilasciato una nota in merito alla vicenda.

CONTINUANO I PROBLEMI TRA INTER E DIGITALBITS

La situazione sponsor continua ad essere un tema irrisolto per l’Inter, e si profila addirittura uno scontro legale contro DigitalBits, come riporta calciomercato.com. La società sponsor dell’Inter, DigitalBits, ha versato circa cinque milioni nelle casse dell’Inter per l’accordo di sponsorizzazione sulla manica della maglia della scorsa stagione. Ma nelle casse dell’Inter mancano sedici milioni sui ventiquattro complessivi per la sponsorizzazione di questa stagione, e ciò sta causando diversi problemi ai nerazzurri, che tramite una nota hanno specificato la situazione:

“In aggiunta, il partner non ha ancora presentato il progetto, previsto contrattualmente, relativo all’integrazione dell’ecosistema digitale di Gruppo, appena rinnovato dalla nostra società. Comprendiamo che la crisi nel settore delle criptovalute, peggiorata durante il secondo trimestre dell’anno 2022, ha influito in modo significativo sulla capacità del cliente di adempiere ai propri obblighi. Ci riserviamo tutte le azioni e i rimedi a tutela dei nostri interessi e diritti contrattuali e, nel frattempo, abbiamo rimosso i loghi del partner dal nostro sito web, cartelloni pubblicitari e maglie delle squadre del settore giovanile e femminile, mantenendo, al momento, la presenza dello sponsor sulla maglia della prima squadra”.

Non è da escludere quindi un’ipotetica azione legale da parte dell’Inter nei confronti di DigitalBits, per chiudere una volta per tutte la vicenda con questo sponsor, che ormai va avanti da mesi. La dirigenza nerazzurra in questo momento è al lavoro per risolvere al più presto la vicenda, per poi poter cercare altri partner.

Continua a leggere

Flash News

L’Argentina passa agli ottavi di Qatar 2022 se…

Pubblicato

:

L'Argentina passa agli ottavi di Qatar 2022 se...

L’ARGENTINA PASSA AGLI OTTAVI DI QATAR 2022 SE… – Entra nel vivo la terza giornata della fase a gironi dei Mondiali e con essa arrivano i primi verdetti. Se alcune squadre hanno già staccato il pass per la fase eliminatoria – il Portogallo l’ultima in ordine di tempo – altre sperano di poter sorridere e di non dover chiudere le valigie per tornare a casa.

Una delle nazionali il cui destino è tutt’altro che deciso è l’Argentina, una delle super favorite alla vigilia dei campionati mondiali. La Selección arrivava a Qatar2022 forte dei successi dell’ultimo anno, con la vittoria della Copa America 2021 in finale contro il Brasile e il trionfo nella Finalissima contro l’Italia. Oltre all’eccezionale stato di forma degli uomini di Scaloni, il favore dei pronostici era indubbiamente dettato dal fatto che questo sarà l’ultimo Mondiale di un mostro sacro che risponde al nome di Lionel Messi. Poter vedere La Pulga sollevare al cielo l’unico trofeo assente dal suo palmarès nell’ultima opportunità disponibile rappresenta per molti un sogno tanto romantico quanto non impossibile.

INIZIO COMPLICATO, MA C’È ANCORA SPERANZA

Tuttavia la spedizione in Qatar non è iniziata nel migliore dei modi. Il clamoroso tonfo contro l’Arabia Saudita ha di fatto rimescolato le carte in tavola, ponendo l’Albiceleste in una posizione parecchio scomoda. Il pareggio tra Polonia e Messico, le altre due componenti del gruppo C, ha costretto Messi e compagni a chiudere la prima giornata da fanalino di coda.

La seconda giornata sembra aver raddrizzato le sorti dell’Argentina. Con la vittoria ai danni del Messico e la vittoria della Polonia contro l’Arabia Saudita, la speranza di passare il girone è tornata in vita. Bisognerà lanciare il cuore oltre l’ostacolo nel match che chiuderà la fase a gironi, contro una Polonia forte della prima posizione in classifica ma che non è ancora certa della qualificazione.

L’ARGENTINA PASSA AGLI OTTAVI DI QATAR 2022 SE…

Allo stato attuale, tutte le componenti del girone C possono qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta. La classifica attuale vede la Polonia al primo posto a quota 4 punti, seguita proprio dall’Argentina con 3 punti. Terzo posto ricoperto dall’Arabia Saudita, a pari punti con l’Argentina ma attualmente dietro per differenza reti; ultima posizione per il Messico, con un solo punto. Le possibilità di vedere l’Albiceleste agli ottavi di finale dunque rimangono piuttosto alte.

Se l’Argentina dovesse vincere, arriverebbe la qualificazione a prescindere dal risultato finale di Arabia Saudita-Messico. Unico nodo da sciogliere sarebbe il posizionamento finale: la nazionale sudamericana passerebbe il turno da seconda solo nel caso in cui l’Arabia Saudita, forte dello scontro diretto, dovesse vincere con un margine di gol tale da pareggiare la differenza reti dell’Argentina, attualmente sopra di due gol.

Se l’Argentina dovesse pareggiare, sfumerebbe la possibilità di vittoria del girone. La Polonia rimarrebbe infatti avanti e passerebbe da prima, mentre per qualificarsi Messi & Co. dovrebbero confidare nel fatto che l’Arabia Saudita non vinca contro il Messico. Un pareggio o una sconfitta della nazionale saudita permetterebbe ai sudamericani di mantenere la seconda posizione del gruppo e assicurerebbe dunque la qualificazione.

Se l’Argentina dovesse perdere, le possibilità di qualificazione rasenterebbero lo zero. Infatti se l’Arabia Saudita dovesse vincere o pareggiare staccherebbe il biglietto per gli ottavi. In caso di sconfitta dell’Arabia Saudita, l’Albiceleste (con differenza reti attuale pari a +1) riuscirebbe a superare il girone soltanto se il passivo inflitto dalla Polonia non dovesse essere tale da consentire al Messico (con differenza reti attuale pari a -2) il sorpasso per differenza reti.

Continua a leggere

Calciomercato

Pavlovic conquista diversi club europei, anche Juve e Roma sul difensore serbo

Pubblicato

:

Pavlovic

Il Mondiale è la più grande vetrina internazionale che permette ai calciatori di mettersi in mostra. Uno dei calciatori che ha stupito e attirato gli occhi di Juventus, Roma e vari club di Premier League è il difensore serbo Strahinja Pavlovic. Il difensore classe 2001 ha stupito per solidità e sicurezza difensiva, ma anche per le ottime doti da saltatore in fase offensiva.

PAVLOVIC INCANTA I CLUB EUROPEI, JUVENTUS E ROMA SU DI LUI

Il difensore serbo in forza al Salisburgo è uno dei gioielli che si sta mettendo in mostra in questo Mondiale. Come riportato da Calciomercato.com, già prima dell’inizio della competizione c’erano diversi club sul calciatore, ma dopo le prime due uscite con la Serbia, l’appeal verso di lui è aumentato vertiginosamente. Pavlovic è cresciuto seguendo Vidic, storico centrale della Serbia e del Manchester United, e sembra avere la stoffa giusta per emularlo. Diverse società sicuramente lavoreranno a stretto contatto con il suo agente ed il Salisburgo per provare a strapparlo alla concorrenza.

Dalla Serie A arriva già un rimpianto, poiché nel 2019 era praticamente fatto il passaggio di Pavlovic alla Lazio, ma non superò le visite mediche. Vedendo le prestazioni del colosso serbo, i biancocelesti hanno iniziato a mangiarsi le mani per questo talento lasciatosi sfuggire tre stagioni fa.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969