Connect with us

Calciomercato

Milan, Insigne molto più di un sogno: ecco come potrebbe arrivare

Pubblicato

:

Dopo gli acquisti di Maignan, Giroud e Ballo-Touré, il mercato in entrata del Milan non accenna minimamente a fermarsi. L’ultimo nome accostato alla squadra rossonera è Lorenzo Insigne, neo campione d’Europa con la Nazionale già accostato alla squadra di Elliot lo scorso gennaio.

La situazione contrattuale di Insigne con il Napoli è molto complicata, il contratto del fantasista azzurro è in scadenza a giugno 2022 e, per ora, le trattative per un eventuale rinnovo sono completamente in stallo e riprenderanno, per volere del presidente De Laurentiis e dello stesso calciatore, al ritorno di Insigne dalle meritate vacanze post Europeo.

I POSSIBILI SCENARI

L’attuale contratto di Lorenzo il Magnifico chiama per 5 milioni netti a stagione, cifra che Insigne punta a ritoccare verso l’alto vista la splendida stagione da 19 gol in campionato (record assoluto) con i Partenopei e l’Europeo da assoluto protagonista con la maglia della Nazionale. Una trattativa tutt’altro che facile viste anche le ultime parole del patron del Napoli che, complice la mancata qualificazione in Champions per il secondo anno consecutivo, punta ad un ridimensionamento del monte ingaggi.

Altro nodo è quello riguardate i diritti di immagine. Il calciatore, infatti, vorrebbe gestire autonomamente e al 100% gli introiti scaturiti dalla propria immagine tramite contratti di sponsorizzazione e/o partnership con i vari brand che, sopratutto dopo la vittoria di Euro 2020, busseranno alla porta del numero 24 azzurro.

Visto il muro contro muro che va vanti orami da mesi, gli scenari futuri della telenovela Napoli-Insigne sono tre: rinnovo con adeguamento dell’ingaggio a favore del calciatore (magari spalmato su più anni di contratto), arrivare a scadenza o, ipotesi più probabile al momento, andare via in questa sessione di mercato con una valutazione di circa 30 milioni di euro, tanti considerando che teoricamente a gennaio sarebbe libero di firmare a zero con qualunque società.

IL MILAN MONITORA LA SITUAZIONE

Tra le tante squadre che stanno monitorando la situazione, quella che fa più gola al calciatore (in Italia) è sicuramente il Milan. Tra la squadra rossonera ed Insigne c’è sempre stato un feeling speciale sia in campo, il Milan è una tra le squadre a cui Insigne ha segnato di più, che fuori visti i primi abboccamenti già a partire da gennaio scorso.

Tuttavia, però, la valutazione del calciatore resta un ostacolo non semplice da superare per un club che ha già messo a segno colpi importanti sul mercato ma ciononostante, pensare ad un’offerta ufficiale da parte di Maldini non è poi così utopico. Detto ciò la strada più percorribile resterebbe comunque quella di provare a prenderlo a zero a partire da gennaio battendo la concorrenza dei diversi club che si sono fatti avanti per il numero 10 della Nazionale.

COME CAMBIEREBBE IL MILAN DI PIOLI

Nel 4-2-3-1 di Pioli, Insigne andrebbe ad occupare il ruolo di ala sinistra, posizione che ama in particolare modo, soffiando il posto a Rebic che, proprio in quella posizione, non ha mai convinto più di tanto.

Se dovesse andare in porto la trattativa il Milan compierebbe un salto qualitativo non indifferente che l’avvicinerebbe ancor di più al duo Juventus-Inter, rendendola una seria candidata alla vittoria del prossimo scudetto.

(Fonte immagine in evidenza: Twitter @iF2is)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

L’Inter monitora due profili per il ruolo di vice-Onana

Pubblicato

:

Inter

Nella giornata odierna l’Inter ha ripreso gli allenamenti alla Pinetina. Tuttavia, oltre al campo, i dirigenti pensano anche al mercato.

Stando a quanto riportato dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, la Beneamata sarebbe alla ricerca di un nuovo portiere da affiancare a Onana, in sostituzione di Handanovic. I nomi sarebbero quelli Sommer, estremo difensore della nazionale svizzera e del Borussia Monchengladbach, e Bayindir, giocatore di proprietà del Fenerbahce. Entrambi i profili rappresentano un’opportunità di mercato dato che hanno il contratto in scadenza nel 2023.

Invece, sul fronte delle uscite resta da monitorare la situazione Gosens di cui i nerazzurri vorrebbero privarsi esclusivamente a titolo definitivo

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Thuram all’Inter: perchè Marotta non deve lasciarselo scappare?

Pubblicato

:

Inter, Marcus Thuram è il primo obiettivo

Periodo di riflessioni in casa Inter, soprattutto per quanto riguarda il reparto offensivo. Con Lukaku perseguitato dagli infortuni e con un futuro in nerazzurro nebuloso, Correa perennemente discontinuo e Dzeko spesso trascinatore della squadra ma impossibilitato a reggere la titolarità per tutta la stagione per una mera situazione anagrafica, l’unico vero caposaldo dell’attacco interista si rivela essere Lautaro Martinez.

Proprio per questo Marotta e la dirigenza sembrano intenzionati a iniziare a muoversi per il mercato di gennaio, e uno dei nomi principali sul taccuino dell’ex dirigente juventino sembra esser quello del figlio d’arte Marcus Thuram.

Il classe ’97 in scadenza con i tedeschi del Mönchengladbach a giugno 2023 potrebbe vestire in nerazzurro già in quest’inverno con un esborso intorno ai 10 milioni di euro, ma la trattativa pare complessa e tortuosa, soprattutto per via delle limitate disponibilità economiche dell’Inter.

CARATTERISTICHE TECNICHE

L’attaccante francese risponderebbe però alle esigenze di Simone Inzaghi per il suo attacco, alla luce della futuribilità e della completezza tecnica del giocatore.

Parliamo infatti di un attaccante duttile e dotato di molte caratteristiche interessanti, che trova nell’attacco della profondità e nella freddezza sotto porta le sue qualità principali. È dotato tra l’altro di un‘ottima progressione, coadiuvata ad una forza fisica oltre la media.

Inoltre è un attaccante dinamico e moderno, in grado di agire e di dimostrarsi pericoloso in varie zone del campo, creandosi spazi, difendendo palla e puntando con esplosività gli avversari.

LE STATISTICHE E LA TENDENZA AL “DIALOGO” COI COMPAGNI

Oltre ai 10 gol in 15 presenze nella prima di questa stagione, la statuaria prima punta ex Guingamp ha collezionato 3 assist: numeri interessantissimi per una prima punta, che dimostrano anche una predisposizione alla partecipazione con la squadra.

Inutile dire che, nel contesto nerazzurro che da anni si è consolidato nell’attacco formato da due punte, la predisposizione all’assist e alla collaborazione con un’altra punta sia una caratteristica molto importante, quasi indispensabile.

Thuram rappresenterebbe nell’attacco interista non solo una notevole risorsa tecnico/tattica, in grado di giocare con tutti gli attaccanti a disposizione e in grado di interpretare più compiti (proprio come chiede Inzaghi), ma sarebbe anche un investimento per il futuro e darebbe finalmente stabilità ad un reparto che, a parte Lautaro Martinez, negli ultimi anni è sempre sopravvissuto con operazioni di mercato temporanee e d’esperienza, a discapito della progettualità e della linea verde.

La cifra di 10 milioni tra l’altro sarebbe assolutamente vantaggiosa, dato che il giocatore ne vale almeno il doppio. L’Inter ha bisogno di svecchiare la propria rosa, e sarebbe importante sfruttare l’occasione Thuram, che tornerebbe utile non solo per la seconda parte di questa stagione, ma anche per il futuro.

Continua a leggere

Calciomercato

Inter, retroscena di mercato di Zanetti su due protagonisti di Qatar 2022

Pubblicato

:

Zanetti

L’Argentina, oltre a poter contare su Leo Messi, ha tanti calciatori validi, su tutti Enzo Fernandez e Julian Alvarez, che si sta mettendo in mostra in Qatar.

I due “ragazzini terribili” a suon di ottime prestazioni, soprattutto nelle ultime due partite, stanno trascinando anche loro l’Albiceleste. I due hanno ricevuto parole di apprezzamento da un’ex stella dell’Argentina, ma soprattutto dell’Inter, ovvero Javier Zanetti.

L’ex capitano nerazzurro, ai microfoni di ESPN, ha parlato proprio dei due talenti a disposizione del ct Scaloni dopo la partita con la Polonia:

“Si vedeva subito che avevano quel profilo di giocatori destinati ad avere una grande crescita. Posso fare l’esempio di Lautaro Martinez, che abbiamo comprato quando aveva 21 anni. Oggi ne ha 25 ed è cresciuto tantissimo. Quando scommetti su dei giovani non devi valutarli nell’immediato ma in un periodo di 4-5 anni. Di loro mi piace la personalità, al di là della qualità credo che per giocare in squadre importanti la personalità è importante e loro la hanno”.

Oltre alle parole di apprezzamento nei loro confronti, lo storico numero 4 nerazzurro ha anche svelato un importante retroscena che chiama in causa la Beneamata:

“Erano nomi che avevamo in agenda, però, visto il momento del club, le condizioni economiche non ci hanno permesso di realizzare una trattativa“. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Tutti gli occhi su Cheddira: dalla Premier League alla Serie A

Pubblicato

:

Cheddira

Walid Cheddira è attualmente in Qatar con la nazionale del Marocco, con cui ha da poco raggiunto gli ottavi di finale. L’attaccante del Bari è reduce da un buon inizio di campionato e fa gola a tutti. Su di lui ci sono le attenzioni dei club più prestigiosi, non solo d’Italia. Il classe 1998 negli ultimi anni ha scalato le gerarchie e si è guadagnato la Serie B con grande merito. Quest’anno ha già segnato nove reti e si è dimostrato uno dei migliori della serie cadetta.

Le richieste per Cheddira non provengono solo dalla Serie A, dove Lazio e Napoli sono il pole position. Gli azzurri, inoltre, ne detengono la comproprietà insieme al Bari. Bensì, dall’estero si sono fatte vive anche squadre come il Nottingham Forest o lo Sporting Lisbona. Il Bari cerca di tener duro e trattenere Cheddira almeno fino a fine stagione, quando deciderà che fare con le offerte che arriveranno sicuramente sul tavolo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969