Connect with us
Milan, parla Cardinale: “Voglio vincere, per il futuro ho le idee chiare”

Flash News

Milan, parla Cardinale: “Voglio vincere, per il futuro ho le idee chiare”

Pubblicato

:

San Siro

Il CEO di RedBird, nonchè nuovo proprietario del Milan Gerry Cardinale ha rilasciato ai microfoni di Casa Milan le prime dichiarazioni da numero uno rossonero. Nell’intervista l’imprenditore di Brooklyn ha parlato delle sue ambizioni, della festa scudetto e del suo progetto per il club milanese.

SULLO SCUDETTO

Vorrei cominciare facendo subito i miei complimenti a Elliott, Paolo (Maldini) e Gazidis per l’incredibile risultato ottenuto nell’ultima stagione. Sono nel mondo dello sport ormai da 25 anni ma il lavoro svolto qui negli ultimi anni ha davvero dell’incredibile.  Lo scorso weekend ho vissuto in prima persona i festeggiamenti dello scudetto e posso dire con certezza che nè il Super Bowl, nè le Finals dell’Nba o le World Series sono riuscite a farmi vivere quel brivido che ho provato qui. Questo incredibile rapporto tra tifoseria e squadra è speciale e spero che nei prossimi anni riusciremo a ricambiare la passione dei supporters con tante altre vittorie”.

LE INTENZIONI

Quando ho iniziato a lavorare tanti anni fa nel settore sportivo l’ambiente era completamente diverso: ora lo sport è un business composto da marketing, finanza e investitori. Il mio impegno e la mia passione però sono rimasti gli stessi, mi ritengo un vincente ma soprattutto odio perdere. Il futuro rossonero dovrà essere fatto di successi e vittorie, ottenuti con quello spirito che ha permesso a questo club di diventare ciò che è oggi”.

UNA STORIA DA RISPETTARE

E’ proprio sull’incredibile storia del Milan che dobbiamo costruire le basi per il futuro. Oggi ho avuto la possibilità di visitare il museo del club e ho visto quanto ha fatto questa società: ora sta a noi preservare ciò che è stato costruito fino ad ora e continuare a fare la storia. Mi dispiace di non aver ancora imparato la lingua italiana, me ne vergogno. Una cosa però ho imparato a dirla: forza Milan!”.

 

Calcio Internazionale

Luis Enrique su Mbappé: “Dobbiamo abituarci a giocare senza di lui”

Pubblicato

:

PSG Newcastle

LUIS ENRIQUE SULLA SOSTITUZIONE DI MBAPPÉ- Il PSG nella giornata di ieri ha trovato il pareggio all’ultimo minuto contro il Rennes, tuttavia non è stato questo a fare scalpore. Ad ottenere maggiore rilevanza è stata la sostituzione di Kylian Mbappé con parigini svantaggio al minuto 65′. Scelta molto azzardata per un giocatore di questa caratura, autore fin qui di 21 gol e 4 assist in 21 partite di campionato. Al suo posto dentro Gonçalo Ramos, autore del gol al minuto 97′ su calcio di rigore. In conferenza stampa, il tecnico Luis Enrique ha motivato l’uscita del campione francese. Anche Lucas Hernandez, su RMC ha parlato di questa esclusione. Di seguito le dichiarazioni.

LE PAROLE DI LUIS ENRIQUE

SOSTITUZIONE MBAPPÉ “Prima o poi accadrà che non ci sarà e dovremo abituarci a giocare senza di lui. Quando riterrò opportuno che giochi, giocherà, quando non sarà così, non giocherà. Voglio la massima competitività per la prossima stagione e che ogni giocatore titolare di questa squadra pensi che questa sia una grande opportunità. Questo è quello che cerco in questa stagione e per la prossima. Massima competitività”.

LE PAROLE DI LUCAS HERNANDEZ

LUIS ENRIQUE – “È l’allenatore che gestisce la squadra. Sta a lui prendere le decisioni, è lui il boss. Abbiamo un grande gruppo con grandi giocatori. Ma è vero che Kylian può fare la differenza in qualsiasi momento. È una decisione dell’allenatore e sta a noi continuare”.

Continua a leggere

Flash News

Capello: “Ormai difficile trovare parole per l’Inter, bene anche con una formazione rimaneggiata”

Pubblicato

:

Capello

Conclusi i match della domenica di Serie A, che hanno visto protagonista prima una Juventus in difficoltà con una vittoria trovata all’ultimo minuto, un’Inter che nonostante un massiccio turnover continua a macinare punti ed infine il Milan, autore di una ottima prestazione con l’Atalanta, nonostante abbia trovato soltanto un punto. Non è mancato il commento di Fabio Capello, intervistato da La Gazzetta dello Sport. Di seguito le dichiarazioni dell’ex tecnico.

LE PAROLE DI CAPELLO

MILAN“Ha creato tanto e concesso poco, ha giocato meglio dell’avversario, mantenendo un grado d’attenzione molto alto per tutti i 90’, cercando la verticalità e la profondità senza perdersi in “giochetti” come ogni tanto gli capita. Inutile girarci attorno, l’1-1 sta stretto ai rossoneri e sono sicuro che un po’ di rammarico ci sarà per aver portato a casa solamente un punto. Se fossi Stefano Pioli, però, sarei comunque felice della prestazione”.

LEAO” Con tutto il rispetto per gli altri scesi in campo, il portoghese merita un capitolo a parte. Ha fatto un gol straordinario, ma sarebbe semplicistico fermarci a quella prodezza. Leao fa la differenza a ogni tocco di palla”.

JUVENTUS“Ora è a +4 sul Milan, dopo aver sì battuto il Frosinone, ma patendo parecchio. La squadra di Allegri continua a prendere dei gol che sino a un mese fa non avrebbe mai subito. Prendete il pareggio di Cheddira: in area ci sono cinque difensori della Juve e un solo attaccante ospite, eppure è proprio il marocchino a colpire di testa e segnare quasi indisturbato. La vittoria strappata negli ultimi secondi con un gol in mischia di Rugani può, però, essere un punto di svolta, perché caccia le ansie dell’ultimo periodo.”

ALLEGRI“Sarà ora più facile per Allegri, in settimana, parlare alla squadra e risolvere ciò che non va. Perché quando si vince, lo spogliatoio accoglie le analisi più positivamente e un allenatore ha più possibilità di incidere con le sue parole”.

INTER “Di parole è, invece, ormai difficile trovarne per l’Inter. Anche in un pomeriggio in cui Simone Inzaghi presenta una squadra largamente rimaneggiata, con i soli Dimarco, Mkhitaryan e Lautaro come titolari inamovibili, fa del Lecce un sol boccone.”

Continua a leggere

Flash News

ULTIM’ORA – L’esito degli esami strumentali di Calhanoglu: il comunicato dell’Inter

Pubblicato

:

Calhanoglu

Nel pre partita di Lecce-Inter, Simone Inzaghi aveva fatto scattare l’allarme per quanto riguarda le condizioni fisiche di Hakan Calhanoglu. Durante la rifinitura in vista della sfida coi salentini, il turco aveva riportato un fastidio all’adduttore. Nonostante fosse indisponibile è poi partito ugualmente con la squadra, per poi rimanere in panchina.

In giornata il centrocampista nerazzurro ha svolto gli esami strumentali, che hanno evidenziato un leggero risentimento muscolare all’adduttore della coscia destra. Da valutare i tempi di recupero. Calhanoglu infatti non dovrebbe a disposizione nemmeno per il recupero della 21ª giornata in programma mercoledì contro l’Atalanta. Resterebbe invece da valutare per sfida di lunedì prossimo contro il Genoa.

IL COMUNICATO DELL’INTER

IL COMUNICATO – “Hakan Calhanoglu si è sottoposto questa mattina a esami strumentali presso l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano. Per il centrocampista nerazzurro leggero risentimento muscolare all’adduttore lungo della coscia destra. Le sue condizioni saranno rivalutate nei prossimi giorni”.

Continua a leggere

Calciomercato

Liverani già a rischio: La Salernitana valuta un clamoroso ritorno di Inzaghi

Pubblicato

:

Cagliari, Liverani sprona i suoi alla vigilia della sfida contro il Perugia

La Salernitana sta vivendo una stagione da incubo, ferma all’ultimo posto e a 7 lunghezze di svantaggio dalla zona salvezza. Inoltre vi sono già stati 2 esoneri in stagione e adesso, dopo la sconfitta con il Monza, si parla già di un nuovo cambio in panchina. Dall’arrivo del nuovo tecnico Liverani, la squadra ha trovato 2 sconfitte con 6 gol subiti e 0 realizzati e soltanto 3 tiri in porta in appena 180 minuti di gioco.

POSSIBILE RITORNO DI INZAGHI

Secondo quanto riportato da Il Mattino, Liverani dopo appena 2 partite potrebbe già dire addio alla Salernitana. La dirigenza granata sta seriamente valutando la possibilità dell’esonero, pensando ad un clamoroso ritorno di Filippo Inzaghi. Situazione che evidenzia notevolmente la situazione complicata che sta vivendo la squadra di Salerno.

Scenario clamoroso ma comunque possibile, viste le valutazioni della società che nelle prossime ore riguarderanno calciatori e staff tecnico. Se inizialmente Liverani, per stessa ammissione dell’amministratore delegato Milan, non era in discussione essendo arrivato in panchina da pochi giorni, adesso le carte in tavola potrebbero cambiare.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969