Dove trovarci
Milan

Flash News

Milan, le parole di Pioli in conferenza stampa

Milan, le parole di Pioli in conferenza stampa

Alla vigilia della semifinale di ritorno in Coppa Italia contro l’Inter, Pioli ha parlato in conferenza stampa. Ecco le parole del tecnico rossonero.

LA CONFERENZA STAMPA

In apertura Pioli ha ribadito, come ha fatto più volte nel corso della stagione, l’importanza dello stare bene all’interno dello spogliatoio e quanto un gruppo unito sia fondamentale per vincere.

“Noi puntiamo tutti sul gioco di squadra: più sei coeso, più sei unito, più sei disposto a sacrificarti, più fai bene. Ieri siamo stati bene, ne abbiamo approfittato per stare insieme come spesso accade. Ma ciò che conta sarà la partita di domani“.

Proprio in ottica derby, il tecnico ha voluto chiarire la situazione di Calabria e Romagnoli, entrambi a rischio per l’importantissima partita di domani.

“Per Calabria e Romagnoli vedremo oggi. Calabria ieri ha avuto qualche difficoltà, ma oggi si dovrebbe allenare. Romagnoli non si è ancora allenato con la squadra, oggi vedremo. Gabbia ha avuto solo un affaticamento: sta bene“.

Avversari diretti in Coppa Italia, Inter e Milan si sfideranno indirettamente, insieme al Napoli, nel finale di stagione di questo campionato. Tutt’e tre le squadre sono coinvolte nella lotta scudetto e, sebbene Pioli ribadisca l’importanza della Coppa nazionale, rimane concentrato anche sul campionato.

“Noi sappiamo benissimo quale deve essere il percorso in campionato a prescindere da domani. Domani faremo il massimo, ma il campionato è un altro tipo di percorso: dobbiamo pensare di poter vincere tutte le partite da qua alla fine”.

Lontane dal calcio giocato, poi, ci sono le questioni societarie. Per i rossoneri il cambio di proprietà sembra imminente, e l’allenatore nato a Parma ha voluto commentare in questo modo la situazione.

Non ne abbiamo parlato e niente e nessuno ci potrà cogliere la concentrazione per il finale di campionato. Il club ci è vicinissimo, ieri era presente. Il presente del Milan è molto solido e il futuro potrà essere anche migliore“.

Il presente del Milan appare la solidità, non è comunque tutto rose e fiori. Alcuni giocatori, tra i quali Ante Rebic, non stanno vivendo il loro migliore stato di forma e Pioli ha provato a motivare il croato così:

“Ogni giocatore si deve sentire decisivo. Dobbiamo giocare pensando che ogni pallone che andiamo a toccare può essere quello decisivo. Rebic sta bene e può essere decisivo“.

L’ultima domanda ha riguardato la situazione difensiva. La retroguardia del Milan ha assunto le sembianze di un muro invalicabile e nelle ultime 7 partite ha incassato un solo gol. Un rendimento che ha stupito tutti, compreso Stefano Pioli.

“Non prendere gol è molto importante. Mi sorprende un po’, anche perché noi per il nostro modo di giocare ci prendiamo qualche rischio in fase difensiva… Siamo cresciuti tutti e dobbiamo continuare con questo atteggiamento. Domani affronteremo giocatori di grande qualità: l’attenzione dovrà essere di alto livello“.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News