Connect with us

Generico

Milan – Sassuolo: sgambetto ai cugini

Pubblicato

:

A San Siro il Milan ospita un Sassuolo voglioso di far punti alla Scala del calcio: partita di fondamentale importanza per i rossoneri, i quali potrebbero scavalcare i cugini interisti in classifica in caso di successo (divenendo così terza forza del campionato).

Prima frazione di gioco che regala poche ma intense emozioni. Dopo una prima fase passata a studiarsi a vicenda, con un atteggiamento del tutto attendista, sono gli ospiti a farsi più pericolosi con una buona azione manovrata sulla sinistra e finalizzata da Djuricic posizionato nel cuore dell’area di rigore. Il colpo dell’attaccante neroverde viene però ben respinto da Donnarumma, che mette in scena la sua prima (decisiva) parata del giorno. Lieve scossone che stimola i rossoneri, bravi successivamente nel conquistarsi possesso palla e dominio territoriale. Paquetá, Calhanoglu e Piatek stesso provano a rendersi pericolosi, ma è da corner che i padroni di casa trovano il gol del vantaggio. Palla sporcata al centro da una deviazione che ‘intrappola’ il povero Lirola, condannato ad un’autorete sfortunata. Sassuolo che comunque non si fa prendere dal buon momento avversario, e con uno scatenato Boga si rende due volte estremante pericoloso: prima colpisce un palo con un meraviglioso tiro a giro, e qualche minuto dopo realizza il pareggio che però viene immediatamente annullato per posizione irregolare dello stesso Boga.

La ripresa si apre con un’ammonizione di Paquetà per fallo su Sensi. Poco dopo Djuricic (schierato falso nove) spreca un’ottima occasione per i neroverdi, facendosi trovare in fuorigioco al momento del passaggio ricevuto. Al 63′ Locatelli al momento dell’uscita dal campo (per far spazio a Bourabia) riceve la standing ovation di San Siro. Un minuto più tardi arriva un colpo di scena: Consigli esce a vuoto su Piatek, lo stende (nonostante il difensore fosse in vantaggio sull’attaccante) rimediando quindi il cartellino rosso. Entra Pegolo al posto di capitan Magnanelli, mentre Gattuso inserisce Castillejo per Paquetà, De Zerbi gioca la carta Matri (fischiato all’ingresso in campo) al posto di Djuricic. Sfiorano il raddoppio i padroni di casa: Pegolo nega la goia del gol a Kessié. Sei minuti più 5 di recupero per Patrick Cutrone, che sostituisce Piatek. Nei minuti finali i rossoneri abbassano il baricentro e soffrono, Rodriguez si fa ammonire (salterà il Chievo) ma i tre punti arrivano: Inter sorpassata.

ESAME SUPERATO

Il Sassuolo di Mister De Zerbi nonostante non sia un top club è comunque senza dubbio una delle sorprese di questo campionato, grazie soprattutto agli insegnamenti del suo tecnico, che già aveva sfidato Gattuso nei playoff di Serie C (l’attuale tecnico del diavolo guidava il Pisa, De Zerbi il Foggia). Anche in quel caso ad avere la meglio fu Rino. Dopo la clamorosa sconfitta di Cagliari dell’Inter, il Milan aveva l’opportunità di superare dopo mesi e mesi i cugini nerazzurri. Era necessario vincere dimostrando di non sentire le pressioni venutesi a creare, e l’atteggiamento in campo non ha dimostrato ciò per diversi tratti dell’incontro: la paura di attaccare soprattutto dopo aver trovato il vantaggio ha portato ad una passività che ha messo in pericolo i rossoneri in più occasioni (si pensi soltanto al palo ed al gol annullato a Boga nel primo tempo). Ci sono partite però che vanno vinte, anche senza dimostrare troppo sul piano del gioco: d’ora in avanti ai rossoneri sarà richiesto di mantenere il ritmo delle ultime giornate e di totale importanza sarà il derby del prossimo 17 marzo: può valere una stagione. Bisogna sottolineare anche il miglioramento in fase difensiva degli uomini di Gattuso degli ultimi mesi: il reparto pare collaudato alla perfezione, e questa può essere una brutta notizia per il rientrante Caldara. Il tecnico calabrese cura parecchio la difesa (due anni fa sotto la sua guida, il Pisa era la migliore difesa d’Europa…). Uno dei problemi da risolvere è Suso, che ultimamente rende poco a causa di una pubalgia che si porta dietro da tempo e gli limita parzialmente le giocate. Castillejo l’ultima da titolare si è fatto valere, potrebbe avere altre chance da titolare di qui alla fine del campionato.

DICHIARAZIONI POST PARTITA

“Dopo la partita con Empoli e Lazio, mi tengo i risultati positivi. Ma dobbiamo fare meglio, a livello tecnico. Bene la difesa, ma a livello qualitativo manchiamo. Non voglio sentire stanchezza, ma dobbiamo capire il perché non riusciamo a fare quel che vogliamo. Abbiamo subito un avversario ben organizzato. Adesso bisogna essere bravi, siamo al terzo posto nonostante facciamo male la fase offensiva. Non deve essere un peso, viverla bene. Mancano ancora 12 finali in campionato. Nessuno deve esaltarsi, perché se continuiamo così potremmo faticare. Bisogna fare di più”

Questo il commento di Rino Gattuso, ecco invece il punto di De Zerbi, che sottolinea l’amarezza al termine dei 90′:

“Forse ci sarebbe andato stretto anche un pareggio. Il Milan giocava dopo una semifinale di Coppa Italia ed era normale che fossero un po’ stanchi mentre noi stavamo bene e abbiamo giocato mettendo il Milan in una situazione a loro non congeniale perché anche a loro piace fare la partita. Potevamo essere messi meglio sulla situazione dell’espulsione di Consigli. Non è colpa sua ma mia perché sono io che gli chiedo di stare molto alto. Consigli è un portiere forte per noi. Babacar lo sto tenendo fuori in questo momento ma è un calciatore forte come Matri. Djuricic può mettere in difficoltà ogni difesa, specie il Milan per come difendono di reparto. In campionato dobbiamo stare tranquilli e ricordarci chi siamo. Le aspettative su di noi sono troppo alte ma siamo una squadra giovane, per me questo è il primo anno qua e abbiamo la classifica che meritiamo. Potevamo fare di più ma sino a ora abbiamo fatto tanto”.

 

LE PAGELLE

Milan: Donnarumma 6.5, Calabria 6, Musacchio 6.5, Romagnoli 6.5, Rodriguez 6, Kessié 6.5, Bakayoko 6 (dal 56′ Biglia 5.5), Paquetà 5.5 (dal 73′ Castillejo 5.5), Suso 5.5, Piatek 6 (dall’83’ Cutrone s.v.), Calhanoglu 6.

All. Gattuso 6.5

Sassuolo: Consigli 5, Lirola 5.5, Demiral 6.5, Ferrari 6.5, Peluso 6, Locatelli 6 (dal 63′ Bourabia 6), Sensi 6.5, Magnanelli 6, (dal 67′ Pegolo 6), Berardi 6, Djuricic 5.5 (dal 74′ Matri 6), Boga 6.5

All. De Zerbi 6

 

 

Articolo realizzato da Francesco Botta e Matteo Zorloni

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Avellino-Andria a porte chiuse: ricorso respinto

Pubblicato

:

ricorso respinto

La Corte D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso dell’Us Avellino. Il match contro l’Andria si giocherà a porte chiuse.

Nulla da fare per i tifosi biancoverdi; la gara, in programma domenica alle 17:30, si disputerà in assenza di pubblico. Un fattore non da poco, come dichiarato da bTito nel post partita contro la Turris. L’Avellino ha già giocato senza l’apporto dei propri tifosi nel corso di questa stagione: in quell’occasione il Giugliano vinse 0-1 al Partenio Lombardi.

Continua a leggere

Generico

Gzira 1-6 Inter, vittoria schiacciante per i nerazzurri

Pubblicato

:

Inter

Durante la sosta per il Mondiale in Qatar, l’Inter ne ha approfittato per tenere il ritmo partita, e si è concessa un’amichevole contro lo Gzira United, club che milita nella prima divisione del campionato maltese. La gara è terminata con il risultato di 1-6 per la squadra di Simone Inzaghi. I nerazzurri si sono portati subito in vantaggio di due gol nella prima mezz’ora, con le reti di Bellanova e Kristjan Asllani. Il club di Malta ha poi accorciato le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Jefferson. L’Inter ha dilagato e chiuso il match con le reti di Hakan Calhanoglu, Robin Gosens, Dimarco e Mkhitaryan.

Continua a leggere

Flash News

Tito post Turris-Avellino: “Dedico la doppietta a mia figlia”

Pubblicato

:

Tito

Nel post partita di Turris-Avellino, Fabio Tito, autore di una doppietta, ha analizzato la gara vinta 1-3 e il momento di forma della squadra, reduce da tre risultati utili consecutivi.

Il difensore biancoverde, visibilmente emozionato, ha dichiarato:

“Mi conoscete da un bel pò. Ho sempre messo la squadra al primo posto, anche quando segnavo a raffica e sfornavo assist. È la prima volta che provo un’emozione del genere, in una gara così importante, in un derby così sentito, realizzare due gol è un qualcosa di stupendo. Sono 3 punti pesanti, che ci consentono di allontanarci dalla zona calda. Dedico la doppietta a mia figlia che domani compie un anno. È il miglior regalo che potessi farle”.

Poi, sull’atteggiamento messo in campo:

“Se capiamo che dobbiamo scendere in campo con questa grinta, possiamo toglierci enormi soddisfazioni e raggiungere il quarto posto. Se la cattiveria viene meno, possiamo far fatica con tutti. Prepariamo la gara con l’Andria con maggiore spensieratezza ma sappiamo che non sarà facile senza i nostri tifosi. Sappiamo bene ciò che è successo a Foggia ma stanno penalizzando entrambe le società. Sarà una gara anomala senza l’apporto del pubblico, dobbiamo vincere soprattutto per loro“.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram Us Avellino

 

Continua a leggere

Flash News

Brasile-Corea del Sud, le formazioni ufficiali

Pubblicato

:

Alle 20:00 si disputerà l’ottavo di finale tra Brasile Corea del Sud, per il passaggio ai quarti, dove la vincente affronterà la Croazia. L’ago della bilancia sembrerebbe pendere tutto dalla parte della squadra di Tite, che vuole assolutamente cancellare il ricordo della sconfitta contro il Camerun. Dall’altra parte, Paulo Bento vuole continuare a far sognare una nazione, portando la Corea ai quarti di finale, dopo aver compiuto una vera e propria impresa contro il Portogallo. Arrivati nella fase a eliminazione diretta, ora più di prima, nessuno vuole rinunciare a sognare di alzare l’ambita coppa, chi per la prima volta nella sua storia, chi per la sesta, aumentando ancora di più il margine di distacco su Italia e Germania.

LE UFFICIALI

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Marquinos, Thiago Silva, Alex Sandro; Casemiro, Lucas Paqueta; Raphinha, Neymar, Vinicius Junior; Richarlison. Commissario Tecnico: Tite.

COREA DEL SUD (4-3-3): Seung Gyu; Moon-hwan, Kim Min-jae, Young-gwon, Kim Jin-su; In-beom, Woo-young, Jae-sung Lee; Hee-chan, Gue-sung, Son Heung-Min. Commissario Tecnico: Paulo Bento.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969