Dove trovarci
Italia

Archivio generico

Mondiali, l’analisi del mini girone per Qatar 2022

Mondiali, l’analisi del mini girone per Qatar 2022

Ieri a Zurigo sono stati sorteggiati i playoff per le squadre europee che ancora devono staccare il pass per i mondiali di Qatar 2022, e fra queste c’è l’Italia. Purtroppo la fortuna non ha assistito gli azzurri, poiché sono capitati nel mini girone con il Portogallo, l’avversario più temibile tra quelli rimasti. Prima però l’Italia, in quanto testa di serie, affronterà il 24 marzo 2022, in una partita secca, una squadra di seconda fascia, ovvero la Macedonia del Nord. Tale sfida si giocherà in casa nostra, probabilmente allo Stadio Olimpico. In trasferta invece si giocherebbe l’eventuale finale del 29 marzo 2022 contro la vincente di Portogallo-Turchia.

MACEDONIA DEL NORD

Al momento è l’unico avversario che sicuramente sfideremo, e comunque prima di pensare alla finale bisogna pensare a battere questa squadra. La Macedonia è una nazione di solo 2 milioni di abitanti ma negli ultimi anni si sta facendo rispettare calcisticamente parlando. A Euro 2020 ha partecipato per la prima volta agli europei e nel 2022 si giocheranno per la prima volta i playoff per i mondiali, competizione a cui non ha mai partecipato.

Nel suo girone per le qualificazioni ai mondiali è arrivata seconda dopo la Germania, e prima di Armenia, Romania, Islanda e Liechtenstein. Negli europei di quest’estate ha totalizzato 0 punti nel girone contro Ucraina, Olanda e Austria, ma ha totalizzato 2 reti. Uno dei due autori di questi gol è Goran Pandev, che ha dato proprio quest’estate l’addio alla sua nazionale. In compenso ci sono altri giocatori da tenere d’occhio.

Uno lo si conosce molto bene: Eljif Elmas. Il centrocampista del Napoli sta diventando uno dei leader della Macedonia e nelle qualificazioni per i mondiali è stato il miglior marcatore della nazionale a quota 4 reti, a pari merito con Enis Bardhi. Anche costui è uno dei pilastri di questa squadra, anzi tecnicamente il centrocampista del Levante è il migliore dei suoi. Terzo pericolo è il terzino sinistro Ezgjan Alioski. L’ex Leeds spinge parecchio, calcia rigori e segna ogni tanto. Ha gonfiato la rete ad Euro 2020 e nelle qualificazioni dei mondiali ha realizzato 3 gol.

La Macedonia comunque è una squadra che l’Italia deve battere per forza, ma attenzione perché il 31 marzo 2021 la Germania ha perso in casa 1-2 contro la nazionale di Elmas.

PORTOGALLO

Una volta superata la Macedonia probabilmente si sfiderebbe proprio il Portogallo, che invece giocherà contro la Turchia il 24 marzo, sempre in terra lusitana. I portoghesi sono arrivati secondi nel loro girone di qualificazione dopo essere stati primi quasi sempre. Sono stati superati all’ultima giornata a causa della sconfitta interna contro la Serbia, subita in rimonta per 1-2. Ciò comunque dovrebbe dar forza all’Italia, perché vuol dire che il Portogallo può comunque perdere in casa.

Il Portogallo non ha bisogno di grandi presentazioni. Tutti sanno che il pericolo numero uno è Cristiano Ronaldo, autore di 6 gol nelle qualificazioni ai mondiali di Qatar 2022. Davanti il Portogallo ha una grande abbondanza di talento: Diojo Jota, Joao Felix, Andre Silva, Bernardo Silva. Forte è anche la sua difesa, composta dal giovane Ruben Dias e dall’esperto Pepe.

Quella con l’Italia sarebbe di certo una sfida molto equilibrata, dove non ci sono favoriti, ma tanto dipenderà da come arriveranno le due nazionali a marzo.

TURCHIA

C’è poi anche la Turchia, squadra che difficilmente l’Italia ritroverà nel suo percorso, ma comunque non è da considerare spacciata contro il Portogallo. Sono sicuramente gli sfavoriti, ma la Turchia vuole dimostrare di non essere la brutta squadra che ad Euro 2020, nel girone dell’Italia, è arrivata ultima a 0 punti.

Nel suo girone di qualificazione è arrivata seconda all’ultima giornata, dietro l’Olanda e superando la Norvegia di Haaland, Odegaard e Thorsby.

Nel caso la Turchia riuscisse nell’impresa di vincere a Lisbona, non sarebbe affatto facile giocare nella bolgia di Istanbul. In casa loro non hanno mai perso in queste qualificazioni per i mondiali di Qatar 2022, tanto da aver addirittura vinto 4-2 contro l’Olanda, la testa di serie di quel girone.

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico