Connect with us

Flash News

Monza-Benevento 3-0, i brianzoli si giocheranno l’accesso alla Serie A nella prossima col Perugia

Pubblicato

:

Monza

Monza-Benevento, terza contro quarta in classifica, 794 km separano queste due squadre in lotta per accaparrarsi un posto in Serie A nella prossima stagione. Un match fondamentale, che può è valso la qualificazione per la prossima Serie A. I brianzoli erano obbligati ad alzare la testa dopo la brutta sconfitta di Frosinone. Prima della gara il tecnico del Monza, Giovanni Stroppa aveva esternato bene l’importanza della gara:

Ci è voluto un po’ a digerire la partita dello Stirpe. Dal terzo gol la squadra si è afflosciata: qualche scoria l’abbiamo avuta, ma solo a inizio settimana. Poi siamo tornati sui binari, e siamo assolutamente pronti per domani. Nel girone di ritorno abbiamo fatto un percorso straordinario, la gara di Frosinone poteva esser determinante e fa male perché eravamo pronti anche allora, sono jolly che danno fastidio, ma siamo ancora in corsa. Non dipende solo da noi, è vero, ma l’importante è reagire come abbiamo sempre fatto: pensiamo a quanto di buono abbiamo fatto e a quanto di buono possiamo fare. Abbiamo fatto un girone di ritorno all’altezza, dobbiamo smettere di rammaricarci per cosa non è stato: chiaramente si dovrà guardare alle altre, ma per prima cosa pensiamo a noi stessi. Dalla nostra abbiamo anche il pubblico. Se meritiamo la A? Si“.

IL PRIMO TEMPO: IL MONZA SPRECA, IL BENEVENTO ASPETTA

Nei primi minuti 5 palle gol per il Monza, molto più reattivo del Benevento nell’avvio. Tantissime occasioni per la squadra di Stroppa, che non lascia troppo spazio alla squadra di Fabio Caserta, ma spreca moltissimo. Intorno al 20esimo il Benevento si affaccia verso la porta di Di Gregorio, ma senza successo. Altra occasione preziosa per il Benevento con la conclusione di Insigne, che però tira debole alla destra della porta, non causando alcun problema a Di Gregorio. Benevento che riesce a prendere le misure degli avversari solo al 30esimo minuto, dopo che Monza ha sprecato almeno quattro palle gol, che sarebbero state decisive per le sorti della gara, in vista dell’accesso alla massima serie. Nelle prima metà della gara il Benevento si distingue soprattutto grazie al classe ’98 Vogliacco, che le contrasta tutte neutralizzando qualsiasi occasione per il gol degli avversari. 5 tiri nei primi 6 minuti di partita per la squadra di Stroppa. Primo tempo che si chiude sul risultato di 0-0.

SECONDO TEMPO: IL MONZA SI ACCENDE E NON FA SCONTI

Secondo tempo che inizia col botto per la squadra di Stroppa. Dany Mota prende palla scavalca Paleari e la mette in rete al minuto 48. Monza che non si accontenta. Deve avere sentito l’importanza della partita negli spogliatoi a fine primo tempo. Infatti, sul cross di Molina in mezzo, Improta colpisce col braccio largo il pallone in area di rigore. Di Bello fischia calcio di rigore. Gytkjaer non fallisce dal dischetto: 53esimo, 2-0 per il Monza. Con questi risultati i brianzoli ha in mano il proprio destino da secondo in classifica. Partita che continua a senso unico. Il Monza non si arrende con D’Alessandro che sfiora il 3-0 al 72esimo. Il Benevento prova a riaffacciarsi verso la porta avversaria ma senza successo. La squadra di Caserta sembra non riuscire a brillare oggi e appare scossa dalla sfuriata subita dal Monza nella ripresa. Ancora D’Alessandro sulla fascia imprendibile sfugge alla difesa del Benevento e impensierisce i campani, ma senza tirare. Ancora Mota show all’U-Power Stadium: punisce ancora Paleari dopo il calcio piazzato di Barberis e lascia il terreno di gioco tra la standing ovation del pubblico. Pazzesco quello che è accaduto oggi. Contemporaneamente alla partita del Monza il Lecce, primo in classifica perde per 2 a 1 sul finale con il Vicenza. Perde incredibilmente anche la Cremonese in casa contro l’Ascoli. Perde il Brescia, Pareggia il Pisa. Con la vittoria dei brianzoli per 3-0, la classifica di Serie B è stravolta e ora dice: Lecce (68), Monza (67), Cremonese (66), Pisa (64), Brescia (63), Benevento (63), Ascoli (62), Frosinone (58) e Perugia (55). Tutto aperto in vista della promozione diretta e in vista dei playoff per la promozione alla prossima Serie A. Il Monza andrà a Perugia da padrone del proprio destino per centrare la vittoria, che vorrebbe dire conquista della prima Serie A della sua storia.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

I commenti social del Mondiale: giorno 11

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le partite del giorno – Giovedì, 1 dicembre 2022

Pubblicato

:

partite del giorno

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

MONDIALI QATAR 2022

Ore 16:00 Croazia-Belgio (RAI 1)

Ore 16:00 Canada-Marocco (RAI SPORT + HD)

Ore 20:00 Giappone-Spagna (RAI 1)

Ore 20:00 Costa Rica-Germania (RAI SPORT + HD)

Continua a leggere

Flash News

L’agente di Igor sul futuro: “A Firenze è felice ma non si può mai sapere”

Pubblicato

:

Fiorentina Igor

Igor, difensore brasiliano fedelissimo di Vincenzo Italiano, sta entrando nel periodo della sua maturità calcistica. Nella giornata odierna, Marcelo Mascagni, agente del difensore della Fiorentina, ha parlato a Spaceviola. Di seguito le parole dell’intervista.

Sullo stato emotivo del giocatore: “Igor è molto felice a Firenze. Rispetto alla SPAL, quella della Fiorentina è una maglia più pesante. Lui si sente a casa.”

Su un possibile interessamento della Juventus: “Sono onesto, non c’è niente. Nessuno della Juventus ha parlato con noi. Lo leggo in giro, ma non c’è niente di vero. Lui è felice a Firenze, ma nel calcio non si può mai sapere”.

Sul sogno della nazionale brasiliana: “È sempre un sogno. Per lui l’idea è quella di trovare spazio per essere nel gruppo del Brasile“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Messico saluta i Mondiali dopo i gironi: non accadeva dal 1978

Pubblicato

:

Messico

Negli ultimi decenni si era diffusa la convinzione che la Nazionale del Messico fosse perseguitata dalla cosiddetta “maldiciòn del quinto partido“, ossia “la maledizione della quinta partita”, che, ai Mondiali, coincide con i quarti di finale, e che il Tricolor non raggiunge dal lontano 1986.

Dopo la mancata qualificazione a Italia ’90, dunque, ebbe inizio per il Messico una lunga serie di eliminazioni agli ottavi di finale, protrattesi per ben 7 edizioni del torneo: la serie è partita da Usa ’94 ed è terminata a Russia 2018. La vittoria di stasera contro l’Arabia Saudita, la prima per la squadra del Tata MartinoQatar 2022, non ha tuttavia evitato la precoce eliminazione ai gironi di Ochoa e compagni. Nonostante avessero gli stessi punti della Polonia, i messicani non hanno potuto prolungare la propria avventura in Qatar in virtù della differenza reti inferiore a quella dei biancorosssi.

Se consideriamo che ai Mondiali del 1982 il Messico non si è qualificato, l’ultima eliminazione in cui gli Aztecas non hanno superato i gironi di un Mondiale risaliva a più di quarant’anni or sono: parliamo dei Mondiali del 1978 in Argentina.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969