Connect with us

Calcio Internazionale

Mourinho attacca, tra Leicester e futuro

Pubblicato

:

roma

José Mourinho, tecnico della Roma, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro il Leicester, semifinale di ritorno di Conference League. Ecco le sue parole sull’assenza di Mkhitaryan:Non abbiamo un altro Mkhitaryan. Ci sono squadre top dove hai due giocatori simili per ogni posizione, squadre che non soffrono le assenze. Noi non abbiamo un altro giocatore come lui. Non ci sono possibilità di fare lo stesso con un altro giocatore. Possiamo farlo in modo diverso. L’obiettivo non cambia. Vogliamo andare in finale e mettere in campo tutto ciò che abbiamo. Domani sarà la 14a partita in Conference League. Non ci siamo mai fermati giocando ogni giovedì e domenica in campionato con tutte le difficoltà del caso. Non c’è lui ma siamo qui come squadra che andrà domani a combattere.”

Su Rodgers e il Leicester: “Quello che ha fatto il Leicester è fantastico. Dopo quel successo è cresciuto a ogni livello. Adesso può avvalersi di una delle infrastrutture migliori d’Europa. Congratulazioni a questo club. Rodgers non mi sorprende. Col Liverpool dimentica quello che ha fatto. Con molte meno risorse di quelle attuali, ha ottenuto risultati straordinari. La gente non segue il campionato scozzese, poi ha vinto delle coppe nazionali in Inghilterra, è la persona giusta per il club, un connubio perfetto. Spero che domani sia la nostra giornata.”

Sullo stadio: “Non c’è dubbio rispetto all’empatia che si è creata tra noi come squadra insieme ai tifosi. Siamo insieme in competizione da più o meno 10 mesi, con momenti più belli e meno belli, siamo stati sempre insieme. Ora arriviamo a un momento dove si gioca all’Olimpico le ultime due sfide della stagione, domani l’ultima di Conference e poi l’ultima di Serie A contro il Venezia. Sarebbe bello festeggiare questa empatia che è si è creata e che rimane al di là dei risultati. Meritavamo tutti di finire bene queste due partite in casa. Quello che dico ai tifosi è che noi giochiamo per noi ma anche tanto per loro e che mi piacerebbe che loro domani giocassero la partita con noi. Si può stare allo stadio come spettatore, ma si può stare anche allo stadio per giocare la partita. Se abbiamo 70mila spettatori il significato è niente, se abbiamo 70mila giocatori, la storia è diversa. Questo chiediamo, io e i giocatori. Non venite allo stadio a guardare la partita, venite a giocare.”

Sulla vittoria della Conference: “Vincere il campionato col Leicester significa più di 3 titoli con il Chelsea o col Liverpool. Schmeichel dovrebbe essere felice di aver vinto quella Premier. Ma è chiaro che loro vogliano vincere, anche per fare le coppe nella prossima stagione. È normale che ambiscano a giocare le coppe. Sono parole normali di un calciatore che rappresenta bene il club oggi. La mia fame invece è sempre la stessa. Il desiderio non cambia. C’è solo una partita che non ho vinto, la prossima. Per questo voglio sempre vincere la prossima partita, a maggiore ragione se si tratta di una semifinale che dà il diritto di giocare una finale. Se non vieni esonerato prima della finale ovviamente. Per cui una semifinale non è come le altre partite. È stato un cammino lungo e diverso dal Leicester che viene dall’Europa League. È stata difficile, fin dal preliminare in Turchia. Dobbiamo fare tutto per conquistare la finale.”

Sul futuro: “Mi piace questo lavoro e vengo ogni giorno felice. Voglio di più, è chiaro. La prossima stagione voglio pensare a qualcosa di più grande, certo. Ma conoscevo il progetto, la sua natura e la sua dimensione. Son felice di condividere il mio tempo con tutto l’ambiente e cerco di dare tutto quello che posso. Sono felice di lavorare in questo club. E’ stato un lavoro difficile per tutti e per questo penso che meritiamo di festeggiare e sarebbe straordinario vincere un trofeo. Tutti daremo il massimo, domani è un passo importante, non lo nego e non dimentico, contro un’ottima squadra ma anche noi siamo un’ottima squadra. Rodgers ha detto che vuole del the e gli regalerò quello, non saprà mai quello che volevo regalargli.”

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

[VIDEO] Song ripreso di nascosto sul caso Onana

Pubblicato

:

Dove vedere Bayern Monaco-Inter

Abbiamo tutti assistito all’addio di Onana, da un giorno all’altro, al Mondiale del Camerun. Il portiere dell’Inter è entrato in conflitto con l’allenatore Song sul modo di giocare. Proprio in questo momento sui social sta spopolando un video, girato all’insaputa di Song, del tecnico che parla dell’accaduto. Nel video si sente l’allenatore dire: “Il giorno della partita con la Serbia ho detto a Onana che avevo bisogno di parlargli e lui ha cominciato a piangere. Gli ho detto: ‘Non ho tempo per parlare di queste cose, ti ho chiamato ieri e non sei venuto a parlarmi. Parlo con Aboubakar, Choupo-Moting e Anguissa che sono i giocatori più rappresentativi della squadra e non posso parlare con te?“. L’allenatore ha poi continuato: “In allenamento Onana dà spettacolo, in campo si prende troppi rischi. Gliel’ho ripetuto: ‘Non devi rischiare, rinvia ai lati del campo, non in mezzo’. E lui mi ha risposto: ‘Sto giocando, non ho tempo per parlare con te’”. In albergo invece di venire a parlare con me è andato dal presidente Samuel Eto’o. E il presidente lo ha mandato… io non so dove”.

IL VIDEO

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Francia, Deschamps: “Mbappé è sempre in grado di fare la differenza”

Pubblicato

:

Francia

Domani sera, alle ore 20, andrà in scena uno dei quarti più affascinanti di questo Mondiale. All’Al Bayt Stadium si affronteranno i vice campioni d’Europa dell’Inghilterra e i campioni del Mondo in carica della Francia. Il tecnico dei galletti, Didier Deschampsha presentato la sfida ai Tre Leoni di Southgate in conferenza stampa: “Più vai avanti, più la qualità migliora. È meraviglioso giocare un quarto di finale al Mondiale. Ma bisogna giocarsela per ottenere la qualificazione. Mbappé? Immagino che l’Inghilterra prenderà accorgimenti, come hanno fatto i nostri precedenti quattro avversari. Kylian ha questa capacità di essere in grado di fare la differenza. Nell’ultimo match, dove non era al massimo della forma rispetto ai primi due, è stato comunque decisivo. Dobbiamo distribuire il pericolo così che il nostro avversario eviti di puntare tutto su Kylian”.

COME ARRIVA LA FRANCIA

I Blues sono arrivati a questo Mondiale da favoriti, un po’ alla pari del Brasile di Neymar. La squadra di Deschamps ha da subito mostrato tutte le sue qualità con un netto 4-1 all’Australia e un 2-1 alla Danimarca. Nel terzo match del girone ampio turnover contro la Tunisia, sconfitta per 1-0, e agli ottavi hanno annichilito la Polonia con un netto 3-1. La stella indiscussa è senza dubbio Mbappéautore di 5 reti fino ad ora. Ma i Galletti hanno tante frecce al proprio arco. Griezmann, impiegato da trequartista, è una trovata geniale. Il giocatore dei Colchoneros è il perfetto collante tra le varie zone di campo. Il 2-0 momentaneo contro la Polonia arriva da un suo rinvio dentro la propria area di rigore stoppato egregiamente da Giroud (3 gol fin qui), pallone che poi giunge a Dembelé che serve Mbappé per il gol. I francesi davanti hanno una potenza di fuoco inaudita che, con l’aggiunta degli inserimenti di Rabiot e l’arrivo da dietro di Theo Hernandez, rendono la vita difficile ad ogni difesa. Dietro ci sono Tchouameni a centrocampo che detta i tempi di gioco e mostra i muscoli agli avversari e una difesa composta dai vari Upamecano, Varane, Konaté, Saliba. L’unico neo, forse, di questa formazione è la mancanza di un terzino destro di spinta, con Koundé che comunque serve a dare equilibrio.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Argentina, Valdano presenta la sfida all’Olanda: “Occhio a Van Gaal”

Pubblicato

:

Van Gaal

Jorge Valdano, campione del Mondo con l’Argentina nel 1986, ha parlato della sfida di stasera tra Argentina Olanda. Il campione Albiceleste è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport ed ha parlato di un’Argentina superiore, ma anche di un’Olanda da non sottovalutare. L’ex attaccante del Real Madrid ha parlato così del match: “Vedo l’Argentina leggermente superiore. Ha un grande vantaggio: perdere la prima partita produce un circolo vizioso che l’Argentina ha pagato contro il Messico, con la squadra molto legata, e un circolo virtuoso che ti obbliga a cambiare: i giocatori hanno superato le difficoltà e oggi si sentono molto più forti. Messi è molto maturo, ha imparato ad assaporare le cose e di solito accade alla fine di una vita, a lui di una carriera. Attenzione all’Olanda di Van Gaal, squadra che non fa catenaccio a differenza di quanto dicono tutti”.

COME CI ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Oramai siamo alla fase calda del Mondiale, con le migliori 8 formazioni al mondo pronte a sfidarsi per le semifinali. L’Argentina, fresca vincitrice della Copa Americaha inziato con un tonfo contro l’Arabia Saudita che ha fatto pensare al peggio. Dopodiché sono arrivate prestazioni convincenti contro Messico, un Messi in grande spolvero, Polonia, una bella vittoria di squadra ed infine Australia con un brivido finale. La squadra del CT Scaloni, per modo di giocare, ha fatto un pò di fatica contro tutte squadre chiuse dietro ed oggi potremmo assistere alla prima Argentina di questo Mondiale.

L’Olanda, tranne qualche difficoltà contro l’Ecuador, non ha avuto grossi problemi. Ai gironi abbiamo ammirato un Gakpo in forma smagliante, mentre agli ottavi un super Dumfries, gol e due assist per lui, ha annichilito un ottimo USA. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Real Madrid su Garnacho: le ultime

Pubblicato

:

Garnacho

Dopo aver chiuso il colpo Endrick per 60 milioni + 12 di bonus, il Real Madrid non è intenzionato a fermarsi qua in ottica calciomercato. I blancos hanno intenzione di costruire una squadra molto giovane e stanno osservando molto la Premier League per rinforzarsi.

REAL MADRID SU GARNACHO

Secondo quanto riportato dal portale Relevo, il Real Madrid è molto interessato ad Alejandro Garnacho del Manchester United. Si tratterebbe di un rinforzo di prospettiva, ma i blancos si stanno muovendo il prima possibile proprio per anticipare la fitta concorrenza delle big europee.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969