Anche la Premier League sta discutendo sulla ripresa del campionato. La Lega sembra aver fissato il 19 giungo come data in cui si potrà riprendere a giocare, ma questa decisione non ha destato le stesse reazioni in tutti i soggetti.

Mourinho, Jurgen Klopp e Carlo Ancelotti, sarebbero i boss più desiderosi di tornare a riprendere gli allenamenti e di tornare a giocare, ma ci sono alcuni colleghi che sono di tutt’altra opinione. Lampard per esempio ha dichiarato che la sua squadra avrebbe bisogno una pre-stagione e di un mese di allenamento, ergo: la data di metà giugno sarebbe ancora troppo vicina per riprendere il campionato. Così come il tecnico dello Stamford Bridge ha affermato che sarebbe troppo rischioso per la salute dei giocatori e dello staff riprendere a giocare. Allo stesso modo anche Pep, Pearson e Graham Potter si sono detti contrari a riprendere la Premier.

Fra tutti però, sono emerse le dichiarazioni di José Mourinho, che senza mezzi termini ha attaccato i colleghi restii a riprendere il campionato:

Se non volete giocare, statevene a casa e guardate la Bundesliga!

Secondo il The Mirror infatti, lo Special One avrebbe attaccato così i colleghi del “fronte no”. Nel frattempo però, sembra difficile che si possa trovare un accordo in tempi brevi. Per adesso si vocifera sul tornare in campo con alcune regole piuttosto complicate, come quella di voltarsi dopo i contrasti, in modo tale da evitare un contatto “troppo” fisico. Resta difficile quindi immaginare un come back in campo con queste strane norme, e ancora Mou e compagni del “fronte sì” dovranno pazientare.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @spursofficial.